Lo Sparta Praga si prepara a riempire il Letnà Stadion, l’ex CT Rada: “I cechi sono in un momento positivo, supereranno la Lazio”.

Lo scorso 26 Febbraio, al termine dei sorteggi di Europa League, i due tecnici PioliŠcasný sembravano abbastanza sicuri di poter prevalere l’uno sull’altro nel doppio confronto di cui si giocherà il primo atto a Praga il prossimo 10 Marzo. Dopo la sconfitta subita dal Sassuolo in campionato, l’entusiasmo dei capitolini sta scemando; la sorte sta giocando brutti scherzi in Serie A e la Lazio è consapevole del fatto che in Europa non potrà sbagliare. Lo Sparta Praga sembra, invece, molto sicuro delle proprie capacità. L’ex allenatore Petr Rada ha affermato che la squadra sta vivendo un momento proficuo e che può sfruttare a proprio favore la perdita di concentrazione che i team italiani subiscono nell’affrontare l’Europa League: Lo Sparta si trova in un momento positivo, grazie anche al successo meritato nell’ultimo turno con il Krasnodar. Sono sicuro che se manterranno questa forma, supereranno la Lazio. I capitolini, infatti, non si trovano in un periodo ottimale a livello mentale. Inoltre, quando le squadre italiane giocano in Europa League non hanno la massima concentrazione. Sono sicuro che le probabilità dello Sparta Praga sono dell’80% di passare il turno, quelle della Lazio appena il 20%”. Affermazioni che destabilizzano il sogno europeo dei biancocelesti a una settimana dall’incontro. Rada sembra aver colto a pieno la situazione: la Lazio non è in ottima forma (sia mentale che fisica).

Nel frattempo, i tifosi dello Sparta Praga sono già pronti a supportare la propria squadra, con il Letnà Stadion pronto a ospitare più di 20.000 fan. Nei giorni scorsi i tecnici della compagine ceca avevano esplicitamente richiesto supporto alla tifoseria e quest’ultima ha risposto positivamente: tutti i posti disponibili allo stadio sono stati esauriti in poco tempo. Febbre alta nella capitale ceca: sarà dura per la Lazio, che dovrà affrontare una squadra in ottima forma e in uno stadio gremito di sostenitori, ma considerando il differenze tasso tecnico tra le due squadre l’impresa non appare impossibile.