Connect with us
test2

Conferenza Stampa

Zenga in conferenza stampa : “Vogliamo finire in bellezza”

Published

on

Walter Zenga allenatore del Cagliari ha presentato in conferenza stampa la partita di domani con la Lazio.

La partita dell’andata l’ho vista in diretta, una delle poche gare di Serie A con i tempi supplementari. Non ho bisogno di usarla come sprone, bisogna giocare sempre con attenzione. La Lazio fino al lockdown era la migliore insieme all’Atalanta, poi ha avuto un calo ma ora recupera tanti giocatori. Inzaghi sta facendo un gran lavoro nel corso degli anni, sarà sicuramente una bellissima partita. Contro la Juventus abbiamo visto una Lazio in partita fino alla fine. In questo periodo a parte Milan e Sassuolo tutte le squadre sono stanche”.

GESTIONE CALENDARIO “Ognuno di noi gestisce il suo calendario, c’è solo da lavorare sull’attenzione alla partita e sul fatto che ci sono ancora quattro sfide interessanti. Possono dare a ognuno di noi la consapevolezza di aver speso bene le energie. Vogliamo finire in bellezza come comportamento e nel rispetto del blasone del Cagliari. Partita contro il Sassuolo? Non era paura ma rispetto per un avversario che ha statistiche impressionanti per possesso e tiri in porta. Giocando così spesso e con 14 giocatori a disposizione dobbiamo gestire le forze, non posso chiedere di più ai ragazzi. Un giorno in più di riposo non fa la differenza. Non cerco mai alibi, ma di certo l’assenza di Nainggolan ha un peso enorme per una squadra come il Cagliari”. 

SITUAZIONE INFORTUNI – “Il recupero di Ionita è importante, fermo restando che Ladinetti ha fatto una buona partita. Ionita può fare diversi ruoli ed è relativamente fresco. Il toto allenatore non mi interessa. Ho la coscienza a posto e penso solo a fare bene in campo. Voglio rivedere l’applicazione e l’attenzione viste contro il Sassuolo nel restare in partita anche in 10 e riprendere il risultato, è una caratteristica importante. Cigarini? Non me lo chiedete più, ho sempre parlato con lui di fronte alla società e se volete notizie chiedete alla società. Non sono autolesionista nel non convocare un giocatore in un reparto che ha uomini contati. In queste gare mi piacerebbe anche valutare i giovani per fare qualcosa di utile alla società anche in futuro. Ci sono anche giocatori col contratto in essere che non giocavano quasi mai, io guardo tutto”.

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

Conferenza Stampa

Pepe Reina in Conferenza Stampa: ” Sarri? Ci vorrà tempo ma…”

Published

on

Tra le cime di Auronzo Di Cadore arriva la prima conferenza stampa ad alta quota per Pepe Reina che riabbraccia Maurizio Sarri e Hysaj. Un nuovo gioco per la rosa biancoceleste ma non per i due ex Napoli che hanno avuto di apprezzare e divertirsi con il calcio del tecnico toscano.

“Faccio i complimenti all’Italia per la vittoria dell’Europeo, lo hanno meritato eliminando anche la Spagna. Sarri? Faremo in modo di accorciare i tempi di adattarci alle sue idee per applicare il prima possibile la sua filosofia di calcio. Ci vorrà tempo, visto che questa squadra viene da un calcio diverso. Io e Hysaj possiamo dare subito qualcosa agli atri perché conosciamo il mister ma questo gruppo ha una voglia importante di apprendere ed è questo quello che conta.

Quando si apprenderanno le idee di Sarri, mi auguro che la Lazio possa produrre un calcio bellissimo come quello ammirato a Napoli. Sarri è un perfezionista, lavora molto per raggiungere la perfezione. Sa che trova un gruppo che lavora in un modo da un certo tempo, quindi sa che ci vorrà pazienza, cercherò di sfruttare le caratteristiche di ogni giocatore. Sarri insegna calcio, ha fatto bene ovunque, è una garanzia. Con lui avremo un baricentro più alto, dovremo essere bravi anche noi portieri ad impostare da dietro.

Strakosha? Siamo amici, entrambi cerchiamo di dare tutto per il bene della squadra. Chi scenderà in campo, lo deciderà il mister. Giocherà chi starà meglio, ci sono tante partite che regaleranno minuti a tutti, conta solo il bene collettivo della squadra. Hysaj? Questa avventura gli farà bene, ha il vantaggio di conoscere bene il mister e può giocare in molti ruoli, ci darà una grande mano”.

Seguici su Facebook!
Continue Reading

Conferenza Stampa

Lazio-Benevento, Farris: ” Non ci sono partite facili, dobbiamo continuare…”

Published

on

Lazio – Benevento termina con un 5-3 finale sullo scadere dei 96 minuti di gioco e sotto il diluvio capitolino. Una rosa che per l’ennesima partita perde lucidità nel secondo tempo con gli ospiti vicini al colpaccio nell’Olimpico Di Roma ma con Ciro Immobile che chiude all’ultimo la speranza della rimonta.

Farris al termine del match è intervenuto in conferenza stampa commentando la partita.

Partite difficile? In Serie a non ci sono partite facili, il Benevento è un avversario di valore. Dopo un tempo perfetto, con il gol del 4-1 potevamo chiuderla, ma il rigore sbagliato ha cambiato un po’ la partita. Ci prendiamo i punti, bravi i ragazzi a soffrire e a portare la vittoria a casa. Non era facile fare 5 vittorie di fila. Inzaghi ci ha fatto i complimenti, ha sofferto da casa, sappiamo quanto è difficile soffrire e gestire tutto a distanza. Analizzeremo tutti gli errori e le cose che non hanno funzionato oggi. Corsa Champions? Dobbiamo continuare a vincere, continuando a lottare così fino alla fine. Da stasera penseremo solo al Napoli. Luis Alberto dopo il cambio? i 5 cambi introdotti dal Covid hanno stravolto le gerarchie per tutti, e bisogna che i calciatori abbiano rispetto dei compagni che entrano al loro posto. L’episodio della maglia buttata da Luis però è già acqua passata e non ci sono problemi per lui “.

Seguici su Facebook!
Continue Reading

Conferenza Stampa

Lazio-Spezia : Farris in sala stampa : ” La gara è andata come previsto.Tre punti importanti”

Published

on

Vittoria sofferta ma importante quella della Lazio contro lo Spezia. Decide il match il solito goal di Caicedo ( su rigore) al 90 esimo. A fine gara non c’è Inzaghi ma il suo vice Farris a parlare in sala stampa.

LE PAROLE DI FARRIS

LA GARA – “La difficoltà è stata che lo Spezia è una squadra aggressiva che può giocare con tranquillità vista la classifica e quindi può esprimere tutto il suo potenziale tecnico. La partita è andata come pensavamo, sapevamo che sarebbero stati aggressivi nel primo tempo e nel primo quarto d’ora del secondo, abbiamo retto. Siamo riusciti a creare qualche occasione ma alcune le hanno avute anche loro. Nel secondo tempo siamo stati bravi a sfruttare gli spazi, poi è iniziata un’altra partita di cuore e carattere. Il pareggio con un gol così può segarti le gambe ma la squadra non si è disunita, si è messa con tigna e cattiveria. Ha creato i presupposti per avere delle occasioni, poi l’episodio del rigore ci ha consentito di portare a casa una vittoria importantissima”.

LE SOSTITUZIONI– “Altra difficoltà di questa partita, che vale per tutti perché i Nazionali ce li aveva anche lo Spezia, è gestire le forze. I cambi ci danno una mano, sono stati molto bravi i ragazzi che sono entrati a continuare ad attaccare la profondità. Ripeto, quando ti pareggiano in quella maniera ci vuole carattere per portare a casa la vittoria”.

IL FINALE THRILLER – “Eravamo lontani, una mischia di quelle che succedono. L’unica cosa è che abbiamo perso due giocatori importantissimi per la prossima. Dall’altra parte ci prendiamo i 3 punti, rosicchiamo qualcosa a quelle davanti e scavalchiamo una diretta avversaria che è la Roma e abbiamo una partita da recuperare. Facciamo passare una serena Pasqua ai ragazzi. Era fondamentale dare continuità di risultati, abbiamo avuto qualche battuta d’arresto a cavallo della Champions che toglie tante energie. Ora questa vittoria deve darci lo slancio per le ultime battaglie considerando anche il vantaggio della partita da recuperare.”

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design