Verona-Lazio 1-2: primi tre punti in trasferta

Al Bentegodi di Verona va in scena la partita tra Hellas Verona Lazio. I veneti non hanno ancora vinto quest’ anno e la Lazio invece cerca di cambiare rotta in trasferta. Per Mandorlini problemi in attacco con Toni e Pazzini out. Pioli invece conferma il 4-2-3-1 con Biglia di nuovo in campo.

Ecco la cronaca del match:

PRIMO TEMPO:
L’ avvio dei biancocelesti è positivo, al quarto minuto sugli sviluppi di un corner la Lazio segna ma Giacomelli ferma tutto. All’ ottavo minuto la Lazio reclama un calcio di rigore che sembra esserci. Helander si appoggia sulla spalla di Anderson lanciato a rete ma l’arbitro decide di far proseguire.
Al 10’ Anderson tira dal limite dell’area ma spara alto. Kishna al quarto d’ ora di gara recupera palla, la passa Milinkovic-Savic che crossa al centro dell’area ma nessuno dei laziali riesce ad arrivarci.
Dopo 18’ minuti è ancora Anderson a tentare il tiro dai 30 metri ma anche questa volta il gol non arriva.
Intorno la mezz’ ora su calcio d’ angolo la palla arriva in area, l’occasione capita sui piedi di Milinkovic-Savic ma Helander è lesto e fa muro.
1700078-35999992-640-360Passano pochi minuti e il Verona sugli sviluppi di un calcio di punizione prende la traversa con un tiro ravvicinato di Gomez, la palla, però, rimane lì, la Lazio non spazza e Helander di testa insacca l’1-0. Verona in vantaggio.
La Lazio non ci sta e cerca di reagire con Kishna che  crossa sulla fascia sinistra verso l’ area ma Basta viene anticipato da Jankovic.
Al 42’ Parolo lancia Djordjevic davanti Rafael ma il serbo non aggancia e l’azione sfuma.
Un minuto dopo ancora Lazio pericolosa, su un calcio d’angolo la palla danza in area veronese ma la difesa respinge. La Lazio è viva e si vede, Parolo (ancora lui) lancia Kishna, cross dell’ olandese ma Djordjevic viene anticipato.Sul capovolgimento di fronte il Verona parte in contropiede ma Gentiletti devia in angolo.
Il rimo tempo termina sul 1-0 per i padroni di casa ma è la Lazio ad aver dominato la prima frazione, ai biancocelesti è mancato solo il gol.
SECONDO TEMPO:
AL 49’ Milinkovic lanciato in area non riesce a tirare in porta. Un minuto più tardi Anderson prova il tiro al limite dell’area ma Halffreson devia in angolo. Al 52’ altro episodio dubbio, Souprayen colpisce la palla di mano ma per Giacomelli è ancora una volta tutto regolare. Mandorlini al 55’ opta per il primo cambio, fuori Gomez e dentro Wszolek. AL 58’ Lulic fa uno slalom alla Tomba, crossa al centro ma Moras salva su Djordjevic. L’assedio della Lazio continua.
Altro cambio per Mandorlini, fuori Greco dentro Bianchini e si passa al 5-4-1. Pioli risponde con Mauri e Keita per Kishna e Djordjevic. Con Mauri falso nueve.
index8Al 61’ il Verona protesta per un rigore ma anche qui l’arbitro lascia correre. Poi sull’azione successiva c’è la svolta:
Keita in area viene steso da Sala e questa volta Giacomelli fischia il penalty. Dal dischetto ci va Biglia che non sbaglia, 1-1 più che meritato.
Mandorlini esaurisce i cambi chiamando in causa Matuzalem per Hallfredsson in cerca di muscoli e fisico al centrocampo.
Al 81′ esimo episodio chiave, Mauricio commette fallo e scatta il secondo giallo, Lazio in 10 e Pioli, mette in campo Hoedt per Anderson.
Ma la Lazio non accusa il colpo e si riversa in avanti guadagnando una punizione dal limite molto preziosa.La batte
Biglia ma è uno schema, sponda per Parolo che tira a filo d’ erba e trafigge Rafael, Lazio in vantaggio meritatamente a 5 minuti dalla fine.
Nei minuti di recupero solo tanta confusione. Finisce 2-1 e la Lazio finalmente sfata il tabù trasferta e sale a quota 12 punti.

TABELLINO:
Verona (4-3-3):
Rafael , Pisano , Helander , Moras , Souprayen , Greco  (61′ Bianchetti ), Viviani, Hallfredsson  (77′ Matuzalem ), Sala , Gomez (55′ Wszolek ), Jankovic. A disp.: Coppola, Gollini, Winck, Albertazzi, Zaccagni. All.: Mandorlini

Lazio (4-2-3-1): Marchetti , Basta , Mauricio , Gentiletti , Lulic , Parolo , Biglia , Felipe Anderson (81′ Hoedt ), Milinkovic-Savic , Kishna  (61′ Mauri),Djordjevic  (61′ Keita ). A disp.: Berisha, Guerrieri, Radu Patric, Braafheid, Morrison, Cataldi, Onazi. All.: Pioli

ARBITRO: Giacomelli (sez. Trieste).ASS.: Crispo-Gava. IV: Vuoto. ADD.: Calvarese-Ghirsini.

NOTE:
Marcatori: Helander (V), Biglia (L), Parolo (L)
Espulso: Mauricio (L)
Ammoniti: Hallfredsson (V), Lulic (L), Sala (V), Parolo (L)