Connect with us

News

Udinese Lazio 1-1| cronaca e tabellino del match

Published

on

Cuore, gioco e sfortuna. Tre parole che riassumono la Lazio vista in campo a Udine, capace di reagire con veemenza allo svantaggio e di mettere sotto gli avversari per gran parte della partita. I biancocelesti hanno dovuto però fare i conti, oltre che con un avversario solido, anche con l’infortunio di Pedro e le assenze di Immobile, Acerbi, Luis Alberto e Lazzari.

PRIMO TEMPO

Al 5’ l’Udinese passa in vantaggio con Deulofeu al primo affondo della gara. Molina crossa in area e Perez appoggia di testa per l’attaccante spagnolo che di piatto appoggia in rete la sfera.

Al 17’ i bianconeri sfiorano il raddoppio con Makengo, che servito da Deulofeu nell’area piccola, non riesce a trovare la porta con un sinistro al volo. occasione ghiottissima.

Al 23’ Pedro esce dal campo per un infortunio alla caviglia sinistra.

Al 27’ Becao atterra Cabral all’interno dell’area di rigore nero azzurra ma l’arbitro Massimi non fischia.

Al 29’ Hysaj lancia Milinkovic all’interno dell’area di rigore avversaria, il serbo appoggia per Cabral che solo davanti a Silvestri colpisce male.

Al 32’ Molina serve Beto in area, l’attaccante anticipa Luiz Felipe e si allunga la sfera ma esce bene Strakosha.

Al 33’ Anderson lanciato sull’out di destra serve un rasoterra per Cabral, completamente solo in area, ma prima che l’esterno capoverdiano possa impattare la sfera interviene Marì in scivolata salvando il risultato.

Al 45’ Felipe Anderson fa 1-1. Cataldi batte una punizione dalla fascia destra e trova Zaccagni sul primo palo che spizza la sfera, Anderson arriva in corsa sul secondo palo e di testa e la appoggia in rete.

SECONDO TEMPO

Al 48’ Milinkovic serve con un bel filtrante Felipe Anderson che serve Cabral in area, l’attaccante non trova però la porta col mancino.

Al 53’ Strakosha smanaccia un pallone insidiosissimo che stava attraversando l’area di rigore bianco celeste sul cross di Becao.

Al 67’ Zaccagni sfiora il gol con una bellissima giocata: punta Becao, lo salta, rientra sul destro e calcia ma il suo tiro si spegne poco lontano dall’incrocio dei pali.

Al 82’ ci prova Beto con un tiro potente dalla distanza che si spegne però a lato.

Al 86’ Makengo tenta la conclusione dal limite ma Strakosha gli nega il gol con un ottimo intervento in tuffo.

Leggi anche:   Romagnoli e l' infortunio: cosa sappiamo

Al 90+2’ Molina colpisce la traversa con un bolide dal limite. L’azione era però nata da un fallo non fischiato da parte di Becao su Zaccagni.

IL TABELLINO DEL MATCH

Serie A TIM | LIVE | Udinese-Lazio 1-1 

MARCATORI: 5′ Deulofeu (U), 45′ Felipe Anderson (L)

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Pablo Marì, Perez; Soppy (62′ Zeegelaar), Arslan (62′ Pereyra), Walace, Makengo, Molina; Deulofeu (73′ Success), Beto.

A disp.: Padelli, Gasparini, Jajalo, Udogie, Pussetto, Samardzic, Ballarini, Benkovic, Nestrorovski.

All.: Gabriele Cioffi

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Marusic, Luiz Felipe, Patric, Hysaj; Milinkovic, Cataldi, Basic (78′ Andrè Anderson), Pedro (23′ J. Cabral), Felipe Anderson, Zaccagni.

A disp.: Reina, Adamonis, Akpa Akpro, Kamenovic, Romero, Radu, Moro.

All.: Maurizio Sarri

Arbitro: Luca Massimi (sez. Termoli)

Assistenti: Vecchi – Cecconi

IV uomo: Marcenaro

V.A.R.: Nasca

A.V.A.R.: Margani

NOTE. Ammoniti: 28′ Arslan (U), 44′ Perez (U), 53′ Makengo (U), 70′ Cataldi (L), 72′ Zaccagni (L)

Recupero: 2′ pt, 3′ st. 

Serie A TIM | 26ª giornata

Domenica 20 febbraio 2022, ore 20:45

Dacia Arena, Udine

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Muriqi, tra Club Brugge e Maiorca. La situazione

Published

on

muriqi bruges

Sembrava fatta per l’addio di Vedat Muriqi dalla capitale. Il Club Brugge aveva offerto ben 10 milioni di euro più bonus per il kosovaro, offerta allettante che la società biancoceleste non ha potuto rifiutare. Il club belga però, ha deciso di non ufficializzare l’acquisto date le visite mediche del giocatore definite mediocri. Successivamente i Blauw en Zwart hanno provato ha cambiare la formula d’acquisto puntando al prestito con opzione, ma la Lazio ha deciso di rifiutare. Ora i belgi rischiano anche di finire davanti alla FIFA.

Muriqi ha giocato la scorsa stagione in prestito con il Maiorca mettendo a segno 5 reti in 17 presenze. Il kosovaro ha riscosso molto successo in Spagna, dato che è riuscito insieme ai suoi compagni ad evitare la retrocessione in Segunda División. Per questo la società spagnola vorrebbe comprare il giocatore. Sono 7,5 i milioni di euro offerti dai Bermellones per il “pirata”, non abbastanza per la società biancoceleste che non vuole scendere sotto i nove. La trattativa è ancora in corso, bisogna soltanto aspettare e vedere come si evolverà la situazione. Intanto sembrerebbero esserci sondaggi anche da altre squadre estere.

Leggi anche:   Lotito arriva ad Auronzo e parla subito con i tifosi
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Biglietteria

Ecco quanti abbonamenti ha venduto la Lazio: parla Canigiani

Published

on

abbonamenti lazio

Marco Canigiani è intervenuto ai microfoni biancocelesti facendo il punto della situazione dalla biglietteria e sugli abbonamenti della Lazio venduti:

Ritiro e Tifosi

“Il ritiro procede molto bene, tanti tifosi che affollano gli allenamenti e le partite amichevoli. Oggi ci aspettiamo una bella cornice di pubblico contro la Triestina. È un momento molto bello da vivere e serve per partire al meglio possibile con la stagione.

Presentazione Seconda Maglia

Domani verrà svelata la nuova maglia, ma aspettiamo conferma dall’autorità locale di Auronzo di Cadore per l’organizzazione. Poi daremo informazioni in merito. 

Abbonamenti venduti

La campagna abbonamenti sta crescendo, siamo a 9 mila tessere staccate. C’è stata un’impennata e speriamo che da domani ci possa essere un rush finale fino poi all’inizio della vendita libera. La squadra e la società si meritano una bella cornice di pubblico per fare bene il prossimo anno. 

Lavori in Tevere Top

Per quanto riguarda la Tevere Top stiamo attendendo informazioni visti i lavori di manutenzione e di ristrutturazione che non dipendono da noi. Per quanto riguarda la rateizzazione è stata una scelta effettuata da noi per motivi bene precisi. Sarebbe stata una procedura molto lunga che avrebbe appesantito i tifosi. Per il futuro riadotteremo questa procedura. 

Marketing Maglie

La vendita delle nuove maglie procede spedita, c’è un forte interesse e la prima maglia sta riscuotendo grande successo. Vedrete che la prossima maglia che presenteremo piacerà tantissimo. È tutto pronto per partire con una grande stagione, il contorno è perfetto adesso attendiamo solo i tifosi che sono la parte fondamentale. Avere uno zoccolo duro importante aiuta tantissimo a portare altri tifosi. 

Abbonamenti per l’Europa League

Concludiamo prima la campagna abbonamenti, partiamo con il campionato e poi vedremo se aprire una nuova campagna abbonamenti per l’Europa League”. 

Leggi anche:   Ritiro Auronzo di Cadore | Patric: " Obiettivo tra le prime quattro!"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Focus

Tatuaggi Ciro Immobile: una passione con tanti significati precisi

Published

on

I Tatuaggi di Ciro Immobile

Ciro Immobile, come la gran parte dei giocatori professionisti, ha una passione per i tatuaggi e non passano inosservati quando viene inquadrato dalle telecamere e dai social. Il più eclatante è quello del ritratto della moglie Jessica sull’avambraccio destro. Un chiaro segno di amore che non lascia dubbi sul significato. Sullo stesso braccio, il capitano biancoceleste ha tatuato anche due mani congiunte con un rosario tra le dita. Un chiaro segno di cristianità con molta devozione a Dio. Poco più in là non poteva mancare il numero 17, quello che porta sulle spalle da quasi tutta la carriera e che lo considera il suo numero portafortuna. E ancora sullo stesso braccio, sempre in ambito calcistico, troviamo uno scarpino da Calcio. Quest’ultimo è molto comune nei giocatori che vivono di questo sport a prescindere dalla categoria ma presumiamo che questa sia la Scarpa D’Oro vinta.

Poco più su del numero fortunato, non poteva mancare il ritratto di suo figlio Mattia. Completa il braccio, la scritta Life, ovvero Vita.

Ciro Immobile tatuaggi con un senso ben preciso. I suoi valori da buon partenopeo e non solo, sono proprio concentrati sulla famiglia. Il più famoso tatuaggio che porta sul cuore è la famiglia stilizzata a cartone, con Jessica, lui e le due figlie: Michela e Giorgia.Famiglia, dove inizia la vita e l’amore non finisce mai “.

Sul fianco sinistro invece troviamo una scena molto tenera dove si vede un bambino ed un adulto che giocano a pallone sulla spiaggia, in riva al mare con il Vesuvio a completare il panorama. Un autoritratto della sua infanzia con la sua terra e la passione che lo ha portato a grandi livelli.

Sul braccio sinistro invece troviamo uno dei primi tatuaggi di Ciro Immobile. Ovvero un ritratto della primogenita. Nella parte interna invece, contornata da due fiori si è tatuato la frase: La rinuncia è l’eroismo della mediocrità”.

Completa il braccio sinistro una frase dedicata sempre alla moglie JessicaOvunque tu sarai, io sarò ” Jessica.

Leggi anche:   Ritiro Auronzo di Cadore | Patric: " Obiettivo tra le prime quattro!"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design