Sven Goran Eriksson ai microfoni di tuttojuve: ” Lazio ultima chiamata per lo scudetto”

La matematica non ha ancora tagliato fuori la Lazio secondo Sven Goran Eriksson che commenta la sfida Juventus-Lazio ai microfoni di tuttojuve.com.

Juventus-Lazio

“Mi aspetto una grandissima partita, per la Lazio sarà l’ultima spiaggia perché in caso di insuccesso saluterà definitivamente lo scudetto. Qualche settimana fa la lotta era solo tra queste due squadre, ora si è allargata coinvolgendo anche Atalanta ed Inter. La super favorita resta, però, sempre la Juventus, sono troppo poche le giornate per sperare in un ribaltone. Sarà veramente dura per tutti gli altri. Se sarebbe stata una partita diversa ad aprile? Sì, a mio parere la Lazio sarebbe arrivata favorita a questo incontro. Onestamente, però, oggi non è più la stessa squadra, non gioca bene. La Juve è sempre la Juve, non importa se sia in forma o meno: quando è prima in classifica, toglierla da lì è quasi impossibile. Ha la mentalità vincente, quando indossi quella maglia devi solo vincere. Chi arriva a giocare in questa squadra, questo concetto è come se lo tatuasse sulla pelle”.

Simone Inzaghi

“Simone è un bravissimo allenatore e sta facendo bene. Credo che la Lazio dovrà difendere alla perfezione, in più dovrà esser bravissima a mostrare tutto il suo talento nel momento in cui ruberà palla. Per battere la Juve in casa sua devi sudare le proverbiali sette camicie, in pochi possono riuscirci. E potrà farlo solo se tutti i suoi uomini saranno in forma, uno tra tutti Ciro Immobile che è il suo grande goleador. Se dovesse vincere? Inevitabilmente il campionato sarebbe riaperto, è l’unico modo per crederci. Ma, onestamente, questo scudetto lo vincerà la Juventus“.

Ripresa del campionato post Covid 19

“Prima del ‘Coronavirus’, la Lazio era la squadra più in forma, brillante, e che giocava il miglior calcio. Nel momento in cui si è ripresi, non ho visto da nessuno delle grandi prestazioni. L’unica grande sorpresa è l’Atalanta, sta giocando davvero un calcio di altissimo livello. Non mi aspettavo che arrivasse a lottare concretamente per il secondo posto, tra l’altro potrebbe essere anche in lizza per lo scudetto. Pazzesco”.

Lo scudetto del 2000

 “La Lazio di oltre vent’anni fa avrebbe meritato anche di vincere lo scudetto nella stagione precedente, quello perso nel duello con il Milan. Quello del 2000 è stato totalmente inaspettato, la sconfitta della Juventus è stata particolare e nessuno di noi si aspettava una sua sconfitta a Perugia. Credo che a vincere sia stata alla fine la squadra più forte di tutto il torneo”. 

Ronaldo vs Immobile

Leggi anche:   Lazio-Sassuolo, De Zerbi su Sky: "Abbiamo patito la loro fisicità"

“Sarà una bellissima sfida, Immobile sta facendo molto bene ma anche Ronaldo non scherza. E’ da oltre dieci anni, insieme a Messi, il miglior giocatore al mondo”.

Il Momento della Juventus

 “E’ una squadra che non riesce a dare continuità al suo gioco, non è in grandissima forma ma riuscirà a vincere ugualmente lo scudetto. Anche perché la Lazio, alle spalle, ha perso davvero troppi punti. Sarri è un grandissimo allenatore, però questo è un momento molto particolare. E’ la prima volta che si affronta una situazione del genere, è strano giocare senza pubblico e ogni tre giorni in estate. Non so, poi, come si sono allenati durante il lockdown”.

Seguici su Facebook!