Connect with us

News

Stefano Mauri: ” Non so quanto sia utile uscire dall’Europa League”

Published

on

Alla vigilia di Rennes-Lazio, Stefano Mauri è intervenuto ai microfoni di RadioSei:

La Lazio deve essere brava a pensare a se stessa come ha fatto in campionato e non pensare alle gare degli altri. Inzaghi farà le scelte giuste ma domani sera resta un’opportunità per chi dovrebbe mettersi in mostra e dimostrare di essere potenziali titolari da utilizzare anche in campionato, magari a gara in corso. Rimpianti per il Celtic? avendo preso un gol all’ultimo minuto magari credi fosse evitabile ma quello che resta è che la classifica in Europa League non è una graduatoria da Lazio. I biancocelesti hanno avuto tanti problemi così come la fortuna non ti ha aiutato in alcuni frangenti. Se sia un bene uscire dalla coppa? Non so quanto sia utile nella corsa Champions, se non giochi mai perdi il ritmo partita e non sei utile alla causa. Se dovessimo uscire non credo ci saranno ripercussioni sul mercato. Immagino che la Lazio avrebbe puntato a sfoltire la rosa piuttosto che a nuove entrate”.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio: Provedel, stretta per il vice Luis Maximiano
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Lotito arriva ad Auronzo e parla subito con i tifosi

Published

on

Il presidente della Lazio Claudio Lotito, è arrivato al ritiro della Lazio. Il patron laziale si è fermato a fare foto e autografi con i tifosi con un curioso siparietto su abbonamento e mercato:

” Ma gli abbonamenti quando li fate?”. Chiede e i tifosi rispondono cosi:

 ” C’è aria di cambiamento?” Lotito allora ribatte: ” Sì, ma contano solo i risultati. Stiamo ancora a 8500 abbonamenti contro i 36 mila della Roma“. Poi infine una battuta su Milinkovic: 

” Se vendo Milinkovic? Perché l’ho messo in vendita?”.

Leggi anche:   Musiche Biancocelesti: l'inno della Lazio "Vola Lazio Vola"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

News

Romagnoli e l’ infortunio: cosa sappiamo

Published

on

Facciamo un po’ di chiarezza sullo stato di Romagnoli. Il calciatore è reduce da un infortunio recente con il Milan all’ adduttore. Appena arrivato alla Lazio il giocatore è risultato fuori forma e con una leggera pubalgia, ( come dichiarato da Patric) che non gli ha permesso di essere presente nell’ ultima amichevole. Ma Romagnoli nella seduta di ieri non ha presentato problemi seri anzi, ha completato la rifinitura senza difficoltà. Quindi il debutto è solo rimandato. Perciò nessun allarmismo, c’è solo bisogno di recuperare forma fisica e ritmo.

Leggi anche:   Maximiano è ufficialmente un giocatore della Lazio: il comunicato
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Focus

Musiche Biancocelesti: l’inno della Lazio “Vola Lazio Vola”

Published

on

inno della lazio

Non poteva mancare una sezione al canto di amore per la ss Lazio con un Inno che risuona ad ogni partita con o senza musica. Un testo d’amore per la fede biancoceleste che tutti conoscono a memoria e ad ogni nota che risuona, l’emozione che si prova è unica.

Chi ha scritto l’inno della Lazio?

Il famoso inno Vola Lazio Vola, è stato scritto da Toni Malco nel 1983. Un testo pieno d’amore dove il cantante esprime tutta la sua lazialità. Il cantante non ha solamente riscosso successo fino a far diventare questa canzone l’inno ufficiale della società biancoceleste, ma un quotidiano spagnolo ” El Pais”, l’ha eletto come l’inno più bello d’Europa.

Il cantautore romano, ha svelato un retroscena sull’incisione del disco e Giorgio Chinaglia: Fu proprio Giorgio, che conoscevo dai tempi dello scudetto, a convocarmi nel suo studio nell’estate 1983. Mi disse che dovevo incidere un nuovo inno per la sua Lazio. Appena scrissi il brano insieme a Claudio Natili, l’idea fu quella di farlo cantare ad Aldo Donati che nel 1977 aveva già composto lo straordinario inno “So già dù ore”, ma visto che aldo era molto impegnato con la sua “Schola Cantorum”, declinò l’invito, esortandomi a cantarlo personalmente. Una volta registrato l’inno mi recai in sede e lo cantai per la prima volta alla presenza di Pulici, Lovati, la segretaria Grassi e naturalmente Giorgio Chinaglia.”

Testo Inno Lazio

Vola Lazio Vola

“Nel cielo biancoazzurro brilla una stella
Che in tutto il firmamento è sempre la più bella
Ed ogni volta che rintocca il campanone
Ho voglia di cantare questa canzone

Lazio sul prato verde vola
Lazio tu non sarai mai sola
Vola un’aquila nel cielo
Più in alto sempre volerà

Insieme a te aquilotto noi voliamo via
La domenica sempre ci fai compagnia
Con le bandiere al vento e un tuffo in fondo al cuore
Sono brividi forti e voglia di gridare

Perché il coro che famo tutti quanti insieme
Dice Lazio sei grande e te volemo bene

Lazio sul prato verde vola
Lazio tu non sarai mai sola
Vola un’aquila nel cielo
Più in alto sempre volerà

Ma questo grande amore non finisce davvero
Biancoazzuro nel cuore e nei colori del cielo

Vola sul prato verde vola
Lazio tu non sarai mai sola
Vola un’aquila nel cielo
Più in alto sempre volerà

Vola, sul prato verde vola
Lazio tu non sarai mai sola
Vola un’aquila nel cielo
Più in alto sempre volerà

Vola, sul prato verde vola
Lazio tu non sarai mai sola
Vola un’aquila nel cielo
Più in alto sempre volerà

Vola, sul prato verde vola
Lazio tu non sarai mai sola
Vola un’aquila nel cielo
Più in alto sempre volerà

Vola, sul prato verde vola
Lazio tu non sarai mai sola
Vola un’aquila nel cielo
Più in alto sempre volerà
Vola

Leggi anche:   Acerbi verso il Napoli? Il leone avrebbe detto di si!

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design