Connect with us
test2

News

Sarri alla Lazio: il Secondo Indizio dal sito Ufficiale!

Published

on

Che Sarri arriverà alla Lazio è ormai cosa certa ma manca solamente l’ufficialità. Alcuni parlano di qualche problema personale da parte del tecnico o familiare, che ne sta posticipando l’arrivo a Roma ma dopo la Gaffe di ieri dove annunciavano l’era con Sarri sul sito ufficiale della Lazio, arriva il secondo indizio sull’articolo che parla di un Lazzari che dovrà occupare un ruolo nel 4-3-3.

Sul sito ufficiale appare all’indirizzo https://www.sslazio.it/it/news/34-news-mobile/64467-la-duttilita-di-lazzari questo articolo su Manuel Lazzari:

Il sacrificio non è mai mancato nel vocabolario calcistico di Manuel Lazzari. Quando aveva pensato di mollare con l’idea di essere un calciatore professionista, si è rimboccato le maniche e ha ripreso a correre, senza mai interrompere la sua ascesa. Dalla Giacomense alla SPAL, con il biancazzurro indosso dalla Lega Pro alla Serie A, senza tirare il fiato. Il traguardo della serie A a 24 anni, esordio all’Olimpico contro la Lazio, il suo step successivo. Un altro traguardo tagliato nel 2019, a 26 anni.

Dai campi sterrati agli stadi di provincia, fino alla massima serie e al salto di qualità. A Formello ha studiato, diligentemente, ha imparato dai compagni, fino a diventare una risorsa. Tanto da strappare la convocazione in azzurro, nonostante le presunte incompatibilità tattiche. Nella testa di tutti è solamente un quinto di destra, capace di sfruttare la profondità del campo, imprendibile per scatto e velocità, ancora poco redditizio in avanti in base alla sua abilità, limitato dalla struttura fisica per chiudere in fase difensiva. Tutti clichè abbattuti nel suo secondo campionato capitolino. Oggi in nome della tattica, dei numeri e degli schieramenti, troppo facilmente viene considerato sacrificabile…

E’ già scattata la nuova sfida da vincere: addestrarsi da terzino di spinta o esterno alto d’attacco non sarà un problema. Le caratteristiche per sfondare ancora ci sono, il resto si affinerà con le qualità di un ragazzo che sa da dove e partito e dove vuole arrivare. Basterà prendere contatto con i futuri nuovi metodi e le nuove idee di gioco della squadra, basterà guardarsi negli occhi per capire che la fame, la voglia di arrivare è ancora intatta. E soprattutto è una voglia che non prevede ancora la bandiera a scacchi. L’Europeo non lo vedrà in azzurro, per una scelta dolorosa ma determinata. L’estate biancoceleste però sembra già riservare grosse sorprese, da osservare con lo sguardo di quel primo giorno a Formello di due anni fa.

Leggi anche:   Mattia Zaccagni salta anche il derby: la situazione dall'infermeria
Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

Conferenza Stampa

Torino-Lazio: Juric preoccupato in conferenza stampa

Published

on

Alla vigilia di Torino-Lazio, Ivan Juric è intervenuto nella conferenza stampa esprimendo le sue preoccupazioni dall’infermeria granata.

“Ho visto bene la Lazio contro il Cagliari, anche se ha pareggiato ha svolto un’ottima gara. Noi l’abbiamo preparata come al solito. Il valore della Lazio è assoluto, noi cercheremo di fare una partita importante. A Reggio Emilia abbiamo giocato con cinque cambi, adesso dobbiamo decidere: è fuori Praet, rientrerà Verdi. Pjaca ha un piccolo fastidio, già lo aveva prima dell’ultima partita. Ha lavorato a parte, oggi è andata abbastanza bene. Per Izzo non dovete chiedere a me, Belotti non riesce a correre: non ci sono previsioni di rientro. Izzo ha preso una botta, ma è di tre settimane fa. Bisogna chiedere al medico. Ancora non sta bene, ma nessuna polemica. Anche per Belotti speravo in una progressione diversa, invece dopo tanto tempo ancora non riesce a correre. Quando è così, si è preoccupati.

Pobega e Mandragora insieme contro la Lazio? Tutti possono giocare insieme, abbiamo tanti giocatori in mezzo e forse addirittura troppi. Possiamo variare tanto lì in mezzo, possono giocare entrambi o non giocare nessuno dei due. Deciderò domani”.

Leggi anche:   Pepe Reina: " Sarri è un vincente, obbligatorio fare risultati!"
Seguici su Facebook!
Continue Reading

Conferenza Stampa

Torino-Lazio: la conferenza stampa di Hysaj

Published

on

Alla vigilia di Torino-Lazio con Maurizio Sarri che non sarà sulla panchina biancoceleste per squalifica, ha parlato in conferenza stampa Hysaj.

“Io e Sarri siamo maturi sotto tutti punti di vista da quando siamo partiti insieme ad Empoli. La Lazio è sempre una squadra che ha dato fastidio a tutti, ci sono molti giocatori forti. Immobile è uno degli attaccanti più forti in circolazione. È bello averlo in squadra come anche Milinkovic, Felipe Anderson e Luis Alberto. Quando ho visto che alla Lazio c’era Sarri ed i biancocelesti mi volevano non ci ho pensato molto. La Lazio, poi, è una grande società. Stiamo crescendo ogni partita di più e velocemente miglioreremo il nostro modo di giocare.

Il Torino

“Il Torino è una squadra forte. Serve andare lì convinti, siamo la Lazio, siamo forti e quindi dobbiamo provare a fare la partita. Vedremo gli obiettivi stagionali giornata dopo giornata ed a fine anno capiremo dove saremo arrivati. Possiamo migliorare su molti aspetti, ma con la disponibilità di tutti e la presenza del mister stiamo già crescendo abbastanza.

Derby e Strakosha

Non pensiamo al derby, tutte le partite sono difficili. Pensiamo ad essere concentrati una gara alla volta. Sarri rispetto al passato è ancora più motivato rispetto al passato, sta trasmettendo alla Lazio la sua voglia di cambiare gioco. Prima o poi ci divertiremo. La Lazio ha un patrimonio di portieri, Reina e Strakosha sono fortissimi. Mi dispiace per Thomas, ma è un professionista e la tifoseria gli ha fatto vedere l’affetto. È stato un gesto importante da parte dei tifosi per lui e per la squadra in generale. Sono due portieri forti che se la devono giocare”.

Leggi anche:   Lazio-Roma, con il Derby torna BusInsieme: il comunicato della Lazio
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Sarri-Chiffi: querela per diffamazione in arrivo?

Published

on

Milan-Lazio è terminata con 0 punti per i biancocelesti e non poche polemiche per il rosso rimediato da Maurizio Sarri con Chiffi che rincara la dose sotto al tunnel per presunte blasfemie da parte del tecnico.

Il verdetto di ieri ha confermato che il tecnico biancoceleste dovrà scontare anche la seconda e ultima giornata di squalifica ( Torino-Lazio ). Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, l’allenatore biancoceleste non ha intenzione di lasciare la decisione dell’arbitro senza controbattere e come anticipato dalle sue dichiarazioni nella conferenza stampa post Milan-Lazio, procederà per vie legali. Come riportato da Radiosei, l’intenzione è quello di querelare per diffamazione il direttore di gara Chiffi.

Per procede a questa mossa, il tecnico ha bisogno della deroga alla clausola compromissoria dalla FIGC che non l’ha mai concessa a nessuno fino ad oggi. Nella giornata di ieri, post-decisione al ricorso, i legali del tecnico hanno provato a smontare la tesi di Chiffi ma per la giustizia sportiva non c’è stato nulla da fare. Il tecnico sarà comunque a Torino in uno skybox come contro il Cagliari e darà indicazioni tramite auricolare al suo secondo Martusciello.

Leggi anche:   Mattia Zaccagni salta anche il derby: la situazione dall'infermeria
Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design