Russia 2018, game over. L’Italia è fuori dal mondiale. Gigi da l’addio

Russia 2018, l’Italia è fuori dal mondiale

L’Italia non va oltre lo zero a zero nelle mura di casa. Il risultato dell’andata favorisce gli svedesi che mancano nella competizione dal 2006. Un’Italia che per 90 minuti assedia i gialloblu nella loro metà campo costringendoli a difendere in 11 tra cross e tiri che impensieriscono il portiere avversario più volte. Ma qui non parliamo di un solo match. La non qualificazione era nell’aria da prima della Svezia. Una nazionale temuta dal 2006 e messa alla deriva dalla sconfitta con la Spagna. Un modulo totalmente sbagliato, un allenatore che forse era meglio che continuasse a svolgere il proprio lavoro nella Serie A se non B. Ma Ventura non è l’unico colpevole. Gigi Buffon corre ai ripari scagionando il Ct dichiarando che la colpa è di tutti coloro che fanno parte della spedizione. Ma tutti noi tifosi sappiamo che il pesce puzza dalla testa quindi oltre a chi scende in campo e sulla panchina.

Con questo match dobbiamo dire addio e ringraziare Gigi Buffon. Scoppiato in lacrime alla fine dei 95 minuti nomina Donnarumma e Perin come suoi successori. Un portiere che il più delle volte ci ha fatto vincere le partite. Un capitano azzurro degno di portare quella fascia, un combattente che ha dato l’anima e ha onorato i colori della nostra patria. Il rammarico è tanto ma se non cambiano le cose dall’alto, il calcio italiano andrà pian piano a finire nella soffitta dei ricordi. La Russia non sarà il nostro campo di battaglia, abbiamo già perso prima che la guerra iniziasse.

Related posts