Connect with us

News

Protocollo campionato, le regole per ripartire

Published

on

Gli allenamenti di gruppo non sono ancora cominciati. Il protocollo continua a presentare qualche ostacolo: tamponi e quarantena. La serie A però vuole portarsi avanti per il campionato. Memore dei tanti errori commessi nella fase uno, adesso cerca di prevenire. Il documento di 36 pagine con una appendice per le trasferte è stato già mandato in visione a qualche squadra. Con ogni probabilità sarà portato anche al premier Conte nell’incontro del 28 maggio. Lo stadio sarà diviso in tre zone. Area tecnica, spalti e aree esterne all’impianto. L’accesso alle quali sarà consentito per fasce orarie e con un massimo di 100 presenze per area. Potranno essere presenti un totale di 300 persone che saranno controllate e dovranno avere un’autocertificazione. 

ARRIVO E SPOGLIATOI
Le squadre dovranno arrivare con percorsi separati. Tutti dovranno avere le mascherine. Gli arbitri un’ora e 45 minuti prima, la squadra ospite un’ora e 40 e quella di casa un’ora e mezza. I pullman dovranno essere sanificati prima e dopo. Così come gli spogliatoi. Per aumentare la capienza dei quali si potranno usare anche stanze adiacenti. Se possibile suddividere tra riserve, portieri e titolari. 

ARBITRI 
Gli arbitri dovranno sanificare anche gli orologi e tutti gli strumenti utilizzati. Non ci sarà nessun raduno. Niente più la verifica dei tesserini e il riconoscimento da parte del quarto ufficiale di gara. Il kit e le distinte di gara dovranno essere poste su una postazione all’esterno dello spogliatoio. I giocatori non potranno protestare e dovranno restare a distanza di 1,5 metri.

STAMPA
Linee guida rigide anche per la stampa. Di fatto potranno accedere solo i licenziatari dei diritti tv. Intervista all’arrivo. Niente riprese negli spogliatoi. Anche all’intervallo è consentita una intervista con microfono boom a distanza di 1,5 metri. La conferenza stampa sarà prodotta e distribuita televisivamente sul modella della Formula 1. Chiusa la mixed zone. 

LA PARTITA
Il giorno della partita è stato suddiviso in diverse finestre temporali. Ognuna della durate di due ore. Il calcio d’inizio è fissato alle ore 15. I giocatori dovranno evitare l’utilizzo simultaneo del tunnel. Addio al consueto cerimoniale di gara: niente bambini, niente mascotte e niente strette di mano. Le panchine saranno ampliate e sarà possibile usare le tribune. I giocatori berranno in bottigliette personalizzate e si raccomanda l’uso di docce singole. Vietate vasche del ghiaccio e idromassaggio. Uso di guanti per gli attrezzi. Sale antidoping separate. Tutte le gare inizieranno alle ore 15. Definite anche le modalità di trasferta. In appendice è stato dato anche un altro piccolo protocollo di poche pagine con specificato come le squadre dovranno andare in trasferta: aereo, pullman e treno a seconda del luogo da raggiungere. Ilmessaggero.it

Leggi anche:   Divorzi romanisti: Totti-Ilary, Zaniolo-Roma

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Divorzi romanisti: Totti-Ilary, Zaniolo-Roma

Published

on

Una giornata all’insegna degli addii e dei divorzi nella Capitale sponda giallorossa con i media di gossip che stanno scoppiando per un presunto divorzio tra Totti e Ilary Blasi. Noi possiamo solo dire: ma sticazzi?

Sticazzi anche su come Zaniolo stia lasciando Trigoria con la Juventus sempre più in pressing per l’attaccante giallorosso. Un’operazione che non dovrebbe superare i 40 milioni di euro contro i 50 sparati dal presidente giallorosso. Oh na cifra sopravvalutato americà!

L’indizio che porta Niccolò fuori dalla Capitale, oltre alle scuse per il suo comportamento al derby e per le frasi nella festa della Conference League, è anche quello della scena muta fuori dai cancelli con tanto di insulti da parte dei tifosi che trovate qui.

Leggi anche:   Pedro: " Abbiamo ampio potenziale...."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

L’arrivo di Romagnoli spinge Acerbi verso il Monza o Juventus

Published

on

Un calciomercato quasi da 7 in pagella per Claudio Lotito con le promesse fatte a Maurizio Sarri in fase di realizzazione ( come Alessio Romagnoli ). Con l’arrivo dell’ex Milan, Francesco Acerbi potrebbe partire già nella prossima settimana se non questa. Nella giornata di ieri, sembrerebbe che Galliani si sia messo in contatto con il presidente biancoceleste per portare il leone con il Monza. Lo stesso ds portò il numero 33 al Milan.

Una posizione sempre più da separato in casa con il reparto che è passato da in emergenza a strapieno. L’altra destinazione potrebbe essere quella Juventina dove si cerca una toppa nel reparto in caso partisse un big.

Leggi anche:   Luis Alberto: "Il mister ci sta facendo stancare, stiamo aspettando qualche compagno...."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Romagnoli-Lazio: domani l’ufficialità?

Published

on

La telenovela su Alessio Romagnoli sta per terminare. Il giocatore, secondo fonti vicine, ha un appuntamento in Paideia domani alle ore 8.00 circa. Il difensore biancoceleste firmerà un contratto di 5 anni per 2,9 milioni di euro più bonus. Una trattativa che ha trovato l’accordo anche tra la Lazio ed il procuratore dell’ex milanista per quanto riguardano le commissioni.

Finalmente la Lazio avrà un nuovo numero 13 in difesa con l’amore per questi colori. L’ultimo ad onorare la maglia prima della cessione per ovvi motivi, è stato Alessandro Nesta. Ultimo step dunque prima di raggiungere i suoi nuovi compagni ad Auronzo Di Cadore.

foto arrivata da Twitter

Leggi anche:   Luis Alberto: "Il mister ci sta facendo stancare, stiamo aspettando qualche compagno...."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design