Prosegue il ritiro a Norcia, tra striscioni di contestazione e nuovi moduli tattici da imparare

Dopo l’esonero di Stefano Pioli e l’arrivo in panchina di Simone Inzaghi la Lazio ha iniziato ieri il suo ritiro “punitivo” in quel di Norcia, per preparare al meglio la patita contro il Palermo.

La squadra biancoceleste si è allenata sia ieri sera, che questa mattina, ma anche questo pomeriggio, sotto la guida del neo tecnico Inzaghi. Durante la prima giornata la squadra ha conosciuto il nuovo allenatore, che poi ha subito diretto il primo allenamento, nel quale i giocatori hanno alternato un lavoro atletico e alle esercitazioni sul possesso palla, per poi concludere con un partitella in famiglia a campo ridotto. La rifinitura mattutina di oggi, invece, è stata dedicata alla “teoria” e alla squadra sono stati spiegati i nuovi movimenti tattici e il nuovo modulo, che dovrebbe essere il 4-3-3, per poi concludere il tutto con una partitella. Nel pomeriggio si è cercato di mettere in pratica le spiegazioni della mattinata con un’altra partitella in famiglia, che ha visto le stesse squadre della mattina confrontarsi l’una contro l’altra. Patric, Bisevac, Gentiletti e Lulic, Cataldi, Biglia, Germoni, Djordjevic, Klose e Keita la prima squadra, la seconda, invece, era formata da Mattia, Mauricio Hoedt, Braafheid, Onazi, Murgia, Parolo, Felipe Anderson, Matri e Candreva.

Leggi anche:   Francesco Acerbi: " Non abbiamo meritato la qualificazione, a Cagliari dobbiamo replicare il match contro la Juventus

Oggi, inoltre, finalmente si è rivisto anche Ravel Morrison, arrivato in giornata a Norcia, che ha svolto un lavoro atletico differenziato insieme al preparatore. Nel pomeriggio poi hanno raggiunto la squadra anche il diesse Igli Tare e il responsabile della comunicazione Stefano De Martino. Inoltre non è mancata la contestazione, visto che alcuni tifosi della Lazio hanno affisso sei striscioni fuori dall’hotel che ospita i biancocelesti. Sono stati presi di mira il presidente Claudio Lotito e il direttore sportivo Tare. Queste le parole scritte sul primo: “Ma da quando ci sei tu, la mia Lazio non c’è più… Regalaci un sogno, levati di torno“. Sul secondo invece: “Lotito, Tare: responsabili di questa lenta agonia. Togliete il disturbo… andate via“. Poi ancora: “Tare: incapacità e presunzione in te la fanno da padrone, se hai finito coi bidoni, dimettiti e vai fuori dai c……i“. Un’altro recita: “12 anni di bugie e falsità, Lotito e Tare via da questa città“. Critiche poi anche ai giocatori: “Squadra: per voi nessuna considerazione… senza palle con l’alibi della gestione”. Infine, ancora contro il duo Lotito-Tare: “Lotito, Tare: la società è facilmente migliorabile… senza di voi“.

Leggi anche:   Lotito ed i premi ad obiettivo: 10 milioni di euro in caso di raggiungimento scudetto e Champions League

183804310-40db0ec4-bd26-4594-af40-539505348f72

Per quanto riguarda la situazione infortunati, infine, Candreva, che si era fermato nell’allenamento di ieri, ha già recuperato, mentre Basta, MilinkovicRadu, Konko e Kishna si sono allenati a parte. I primi due si sono allenati a parte, mentre gli ultimi tre hanno solo svolto allenamento in palestra. A riposo è stato tenuto anche Berisha, i tre portieri insieme al preparatore Grigioni erano, quindi, Marchetti, Guerrieri e Matosevic.

Leggi anche:   Cagliari-Lazio: Pisacane avverte la Lazio: "Tutte le squadre ci temono"