Profondo Rosso, a Genova senza Milinkovic e Luis Alberto, quando i “rossi” vanno in coppia.

Colpa del nervosismo o mancanza di neuroni? Fatto sta che la Lazio si allontana dalla zona europea ed il 28 Aprile la banda di Inzaghi affronterà una Sampdoria senza due pedine fondamentali. Milinkovic e Luis Alberto si fanno espellere senza motivo condannando la Lazio. Chi dovrebbe aiutare una Lazio in difficoltà volta le spalle facendo prevalere il nervosismo in campo data dal niente. Perchè nonostante stai sullo 0-0 e ti fanno il fallo, non devi reagire in quel modo sapendo che c’è la var e che al 110% l’arbitro ti espelle anche se dai un calcetto sul sedere all’avversario. E tutto ciò dove? Vicino al centrocampo in un’azione che era più inutile di un sedere senza buco!

Dopo il tracollo e la figura di merda subita nel finale lo spagnolo Luis Alberto si fa espellere per escandescenza non pensando che il prossimo match giochi a Genova contro i blucerchiati che non è una squadra da sottovalutare come hai fatto oggi!

Niente non ce la possono fa! Ogni volta che qualcuno toppa ( vedi il Milan) e sei vicino a recuperare una stagione quasi persa approdando nella zona europa, devi per forza “cappellare un match”.

A questo punto che sia proprio vero che non vogliono andare in Europa? Il dubbio assale qualche tifoso, anche la gestione dei portoghesi? Il bonus di riscatto per Romulo? Ao’ che cazzo avete deciso?

Non saremo il Barcellona, non saremo neanche l’Atalanta a questo punto. Una squadra che si perde sempre, una rosa che naviga con giocatori stanchi senza ricambi ed un mercato che da anni fa cagare. Una presidenza che sparisce e non apre bocca anzi si, si riempie la bocca ad inizio stagione in stile cugini dell’altra parte del Tevere con frasi ” Combatteremo lo strapotere del Nord”, ” Il quarto posto è un obiettivo”, “Siamo competitivi”, ” Possiamo affrontare chiunque”. Tirate fori le palle invece di parlare e ora o vincete o levatevi questa maglia da dosso! Nessuno si salva!