Connect with us

News

Pioli a rischio esonero? Ma la storia dice altro…

Published

on

 

7 allenatori in 11 anni, la crisi del secondo anno incombe?!

La panchina della Lazio ultimamente soffre la crisi del secondo anno. Sia Reja, Petkovic e Pioli il primo anno illuminano la piazza, poi il secondo anno il giocattolo si rompe anche se Reja è subentrato nel gennaio 2010. I motivi sembrano essere comuni: gli infortuni, il mancato rinforzo nel mercato estivo, tattiche sbagliate. E come spesso accade l’ allenatore viene messo in discussione quando le cose non vanno, tranne per Lotito. Si perchè il patron biancoceleste non ama avere due allenatori in libro paga, ed esonerare un allenatore significa dar ragione a chi lo  critica per la sua gestione. Infatti in undici anni di Lazio, sono 7 gli allenatori che si sono seduti sulla panchina. Il primo è stato  Mimmo Caso che ha dovuto gestire una situazione tragica a livello sportivo. A Gennaio in piena lotta retrocessione, Lotito esonerò Caso e arrivò Papadopulo, che debuttò nel derby vinto. A Giugno  invece arrivò Delio Rossi che in 4 stagioni totali portò la Lazio in champions e vinse una coppa Italia. Anche lui fu sempre a rischio esonero ma rimase fino alla fine del contratto. L’anno successivo cioè nella stagione 2009/2010 la Lazio ingaggia Ballardini e l’inizio è dei migliori, vittoria in supercoppa contro l’ Inter. Ma dopo due vittorie consecutive in campionato la squadra non vinse più e a gennaio, dopo la sconfitta in casa per mano del Catania, Lotito esonerò Ballardini (spinto anche da una pesante protesta a Formello degli ultras laziali) e al suo posto venne chiamato Reja. Il goriziano trascinò la Lazio alla salvezza e a differenza di Papadopulo rimase. La Lazio 2010/2011 sfiorò con Reja la champions. Nel 2011/2012 arrivano i primi malumori, gioco lento e difensivo, tattiche sbagliate e sostituzioni senza logica, ingredienti che conditi dalle proteste dei tifosi portarono a due dimissioni respinte, la prima a settembre e la seconda a febbraio, prima della sfida con gli spagnoli dell’Atletico Madrid. Nella stagione 2012/2013 ecco Petkovic che fece un’inizio scoppiettante ed un cammino europeo eccellente. Il finale non fu dei migliori ma il 26 maggio è autore dell’ impresa, vince la coppa nazionale battendo la Roma. Nel 2013/2014 ecco che il giocatollo si spezza, mancato rinforzamento della rosa ed esonero forzato con Reja richiamato ma non confermato. Nel 2014/2015 Pioli è chiamato a riportare in alto la Lazio e ci riesce alla grande. Terzo posto e finale di coppa Italia. Poi di nuovo il non mercato, idee di gioco sbagliate ed il declino. Ma chi è disponibile e libero in caso di esonero?  I nomi sono tanti, Mazzari, Spalletti, Prandelli e un nome sconosciuto come sempre.

Leggi anche:   Lotito Senatore: il presidente promette la sua presenza e quella di Enrico Lotito

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Lazio Sky Channel sbarca su Sky in chiaro

Published

on

Mancano solo le ufficialità ma la rivoluzione in casa Lazio procede anche sui canali di comunicazione. Potrebbe arrivare a breve l’ufficialità su Lazio Style Channel in chiaro su Sky. Il portavoce della Lazio, Rao, sta limando le ultime cose per togliere l’abbonamento al canale e far usufruire a tutti gli abbonati sky Laziali, i contenuti della società biancoceleste senza ulteriori abbonamenti al canale.

Arriva L’Ufficialità!

Dal 3 ottobre, per la prima volta, il canale Lazio Style Channel sarà in HD e disponibile a tutti gli abbonati Sky del pacchetto Calcio, senza alcun costo aggiuntivo. Il passaggio tecnico per gli abbonati al canale tematico biancoceleste avverrà automaticamente, senza la necessità di disdire il precedente contratto.

Dalla prossima settimana, Lazio Style Channel inizierà a offrire un palinsesto rinnovato e migliorato, che comprenderà numerosi eventi in diretta, gli allenamenti della prima squadra, il racconto live delle partite di questa stagione della Primavera e, in differita, della Lazio Women, nonché l’audiocronaca delle gare della prima squadra (la trasmissione video avverrà in differita al termine del post partita). In aggiunta, le repliche di tutti gli incontri ufficiali della stagione e le immagini delle partite che hanno scritto i nostri 122 anni di storia.

Leggi anche:   Ciro Immobile parla del suo infortunio: " Situazione al limite"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Biglietteria

Lazio-Spezia: l’Olimpico si ricolora di Biancoceleste, ecco il dato

Published

on

biglietti venduti lazio spezia

Lazio-Spezia sarà il match del pranzo domenicale con le due squadre che si affronteranno alle ore 12.30 di domenica 2 Ottobre 2022. Anche se l’orario può sembrare scomodo, arrivano ottime notizie dalla biglietteria biancoceleste con 35000 spettatori sugli spalti a spingere la rosa di Maurizio Sarri.

Come sottolineato anche da Il Tempo, oltre ai 26193 abbonati, sono stati comprati oltre 8000 biglietti da chi non ha aderito alla campagna Avanti Insieme. Un Olimpico che si tinge nuovamente di biancoceleste con il 12esimo uomo in campo

Leggi anche:   Ciro Immobile parla del suo infortunio: " Situazione al limite"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Infermeria

Ciro Immobile parla del suo infortunio: ” Situazione al limite”

Published

on

immobile infortunio

Nella giornata di oggi è andata in scena l’iniziativa della della 3a edizione della Partita per la Pace con Lotito e Ciro Immobile presenti.

Nei giorni scorsi è andato in scena l’ennesimo attacco mediatico verso il presidente biancoceleste ed il capitano biancoceleste per la mancata partenza con la Nazionale escludendo che il giocatore fosse infortunato. Il numero 17, nell’occasione che vi erano presenti anche i media sportivi ha rilasciato le sue di parole chiarendo finalmente la situazione.

«Devo dire la verità, è stato creato un caso ma un po’ inutile. Purtroppo è uscita la notizia della mia foto in partenza, ma stavo solo aspettando Mancini che era andato a Roma a votare e stava tornando in aereo. È stata solo una casualità, stavo per partire nonostante io non potessi giocare ma poi alla fine anche lui è stato d’accordo sul farmi tornare a casa per svolgere le visite. Era inutile fare il viaggio e quindi erano tutti felici e contenti, un po’ meno io che avrei voluto giocare… Non è stato un infortunio grave ma sarebbe stato rischioso giocare e tutti eravamo sulla stessa lunghezza d’onda: non rischiare. Quindi sono tornato a Roma per fare le terapie».

Immobile in vista di Lazio-Spezia

«Io sto bene. È un po’ pericoloso, sai i dottori come sono… È un po’ al limite, come quando ho lasciato la Nazionale».

Leggi anche:   Ciro Immobile parla del suo infortunio: " Situazione al limite"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor

Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.