Connect with us

News

Paradossi e contraddizioni che non convincono…

Published

on

MAURI BROCCHI
Mauri Stefano, giocatore della Lazio, manifestava la sua costante disponibilità, a favore del gruppo degli ‘zingari’, ad alterare in cambio di denaro il naturale risultato di partite della Lazio nell’ambito del campionato 2010-2011, favorendone la vittoria anche ai fini di una migliore posizione in classifica. In concreto partecipava quantomeno alla manipolazione delle partite Lazio-Genoa del 14.5.2011 e Lecce-Lazio del 22.5.2011”.
Andate a pagina 6 dell’“Ordinanza di applicazione delle misure della custodia cautelare in carcere, degli arresti domiciliari e della presentazione all’autorità di polizia giudiziaria” con cui il gip di Cremona Guido Salvini accolse la richiesta della Procura di Cremona di applicare la custodia cautelare per Stefano Mauri. Era il 28 maggio 2012, quando l’allora vicecapitano della Lazio – e non capitano come riportato nell’ordinanza – fu tradotto in carcere con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa sportiva. Otto giorni in prigione, quindi la detenzione domiciliare prima di riottenere la piena libertà. Non dalle aule processuali però. Lo scorso 10 luglio il Procuratore federale Stefano Palazzi lo deferisce per illecito sportivo, il 2 agosto la Commissione Disciplinare opta per la squalifica di sei mesi. E’ del 2 ottobre invece l’innalzamento a nove mesi di stop, inflitto dalla Corte di Giustizia Federale. Arriviamo così a sabato 21 dicembre, quando ci sarà l’udienza di discussione presso il Tnas. La “Cassazione” della giustizia sportiva sarà l’ultima tappa nel processo Mauri, da cui i legali sperano che il capitano laziale possa uscire forte dell’assoluzione. A quattro giorni da questa importante tappa, tutti gli appassionati calciofili sono stati buttati giù dal letto dalle roboanti novità sul calcioscommesse.

CAPITOLO BROCCHI – Quattro arresti, tra cui coloro indicati da più parti come gli ormai celebri Mister X e Mister Y: Salvatore Spadaro e Francesco Bazzani. Sul registro degli indagati nomi noti del panorama calcistico nazionale, tra cui spiccano i nomi di Gennaro Ivan Gattuso e Cristian Brocchi. Ci sono in ballo i contatti telefonici intrattenuti con i due “intermediari” in manette, segnale d’allarme secondo la Procura di Cremona di tentativi di manipolare alcune gare di campionato. Tra cui quattro incontri in cui era impegnata la Lazio. Ecco quello che si legge nell’ordinanza di custodia cautelare di Bazzani resa nota questa mattina. Ai fini della manipolazione (Bazzani, ndr) intratteneva contatti telefonici e personali, in prossimità delle seguenti partite, alcune delle quali già per altri elementi ritenute oggetto di manipolazione, con i giocatori e i soggetti rispettivamente indicati, appartenenti o collegati alle squadre in competizione. Ne segue la lunga lista di partite sospette di combine, in cui vengono riportati gli incontri riguardanti alla Lazio alla Lazio e i relativi contatti intrattenuti da Bazzani:Bologna-Lazio 3-1 del 23 gennaio 2011 (contatti con Brocchi il 22 ed il 23 gennaio);Milan-Lazio 0-0 del 1 febbraio 2011 (contatti con Brocchi nello stesso giorno, il 25 gennaio con l’allora rossonero Gattuso; Lazio-Juventus 0-1 del 2 maggio 2011 (contatti con Brocchi nello stesso giorno); infine, Udinese-Lazio dell’8 maggio 2011, in cui i contatti fanno carico a Mauri, nelle giornate del 5 e 7 maggio. Spulciando ancora più a fondo nel testo dell’ordinanza, iniziano a emergere elementi rilevanti. Nel senso che aiutano a rilevare una contraddizione sostanziale negli scenari individuati dall’ordinanza. Procediamo con ordine. Lazio-Juventus 0-1 del 2 maggio: il gip sottolinea come i contatti “sospetti” tra Bazzani e Brocchi hanno luogo in coincidenza con una sconfitta della Lazio, squadra le cui potenzialità non dimostrano una sua assuefazione a risultati negativi. Come a dire, risulta strano che la Lazio possa andare incontro a un’ulteriore sconfitta, dopo quella subita il 23 aprile in casa dell’Inter. E’ vero che i biancocelesti erano in piena lotta Champions, ma che possa costituire fonte di sospetto il fatto di perdere contro Inter e Juventus appare quantomeno non aderente alla realtà del campo.

UDINESE-LAZIO – Sei giorni dopo va in scena Udinese-Lazio, scontro diretto per l’accesso alla Champions. I bianconeri si portano sul doppio vantaggio grazie a Di Natale, quindi Kozak accorcia al 76’, dopo che Zarate aveva fallito un calcio di rigore. Torniamo a leggere i passi dell’ordinanza: “Non dimentichiamo che a detta partita ha partecipato anche Brocchi, di cui si dirà tra poco, e che il portiere dell’Udinese ha parato un calcio di rigore sulla cui esecuzione, quasi inoffensiva, si rimanda ai filmati“. L’Udinese ha vinto pur trovandosi in 10 uomini per l’espulsione di Angella”.Ora, che Mauro Zarate abbia tirato uno straccio bagnato ad Handanovic è fuori discussione. Ma definire l’esecuzione di un rigore “quasi inoffensiva” all’interno di un’ordinanza cosa vuole lasciare intendere? Che Zarate abbia sbagliato apposta? C’è forse bisogno che il diretto interessato affermi di non aver sbagliato volutamente? Detto questo, tornate al brano dell’ordinanza relativa a Stefano Mauri con cui si apre l’articolo: “Favoriva la sua costante disponibilità… ad alterare il naturale risultato di partite della Lazio, favorendone la vittoria anche ai fini di una migliore posizione in classifica”. Pensateci un attimo: cosa ne viene fuori? Un quadro paradossale: il 2 e l’8 maggio la Lazio perdeva in maniera sospetta – secondo la Procura – contro Juventus e Udinese; il 14 e il 22 maggio invece la stessa Lazio batteva Genoa e Lecce, partite considerate manipolate con certezza, proprio al fine di migliorare la classifica della formazione capitolina. Nello stesso mese, quindi, prima alcuni giocatori biancocelesti avrebbero fatto in modo di alterare le gare della propria squadra prima verso un risultato negativo, poi verso un esito positivo. A che pro? Secondo quale logica? I contorni della contraddizione che ne escono fuori sono evidenti. C’è poi un altro dato su cui c’è assoluta distanza tra accusa e difesa e riguarda Mauri. Nell’ordinanza si legge che Bazzani ha intrattenuto contatti con Mauri “attraverso la nota scheda intestata a Romano Samantha” in data 5 e 7 maggio. Ossia, come sottolinea lo stesso gip Salvini, su una scheda che “era nella disponibilità del calciatore ben prima di quanto il predetto sostiene”. I legali del capitano laziale hanno sempre rigettato e continuano a rigettare la tesi accusatoria che Mauri utilizzasse quell’utenza telefonica prima del 13 maggio (e che comunque l’abbia adoperata non per scommettere su partite di calcio). In questo caso l’ordinanza non cade in contraddizione con se stessa, ma sostiene una circostanza che i difensori di Mauri ribattono da sempre.

Leggi anche:   Acerbi in uscita, la situazione

RAPPORTI BAZZANI/LAZIO – L’ultima passaggio che non convince riguarda infine i presunti “rapporti privilegiati” di Bazzani con la Lazio. Ossia con la sua dirigenza: Anche in tempi recenti, nel 2013, Bazzani dimostra di avere rapporti privilegiati con la Lazio. Il 30.4.2013 si apprende che Brocchi procurerà al Civ (Bazzani appunto, ndr) il biglietto della partita Lazio-Bologna (6-0) in programma all’Olimpico il 5 maggio. Bazzani riferisce a Brocchi che vorrebbe ‘vedere Formello’, ma Brocchi gli rappresenta che non possono far entrare nessuno senza l’autorizzazione di tare direttore sportivo della Lazio. Durante la partita del 5 maggio Bazzani è all’interno dell’Olimpico e comunicando con tale Muroni Marina, che è seduta nei pressi di Tare, chiede di passarglielo. E’ evidente, quindi, che c’è un rapporto tra Bazzani-Civ e Tare, perché nessun estraneo farebbe una proposta del genere”.  L’evidenza in questo caso è tutta da dimostrare, perché un individuo X può chiedere a un individuo Y di “passargli” un individuo Z, senza che quest’ultimo debba necessariamente avere rapporti pregressi con l’individuo X.

La Lazio ha rigettato le accuse con un comunicato: “La S.S.Lazio, il Presidente Claudio Lotito ed il Direttore Sportivo Igli Tare, dichiarano di non aver avuto nessun rapporto nè di carattere sportivo, nè di carattere personale, nè di qualsiasi altro genere con il signor Francesco Bazzani. La prova è data dal fatto che costui non avesse nemmeno le utenze telefoniche nè del Presidente, nè del Direttore Sportivo, tanto da indurlo, per tentare di raggiungerli, a contattare altre persone”. “E’ una persona che conosco da una decina d’anni come altre centinaia di persone al quale ho regalato biglietti e maglie, dice invece Brocchi di Bazzani. Se ha ragione Brocchi o l’accusa si potrà certificare solo attraverso il regolare iter giuridico. Ma che nell’ordinanza resa nota questa mattina – in relazione alla posizione dei calciatori laziali e della stessa società biancoceleste – emergano evidenti contraddizioni, lo possiamo sostenere già da ora.

LALAZIOSIAMONOI

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Acerbi all’Inter, i tifosi: “Non lo vogliamo!”

Published

on

acerbi napoli

Acerbi quest’oggi non è partito insieme ai suoi compagni in Germania per il prossimo ritiro. Il giocatore infatti è sulla via dell’addio e la sua cessione sembra ogni giorno sempre più vicina. Sono diverse le squadre interessate al difensore biancoceleste. Una di queste sembrerebbe l’Inter, che dopo non essere riuscita a prendere Bremer, starebbe cercando in tutti i modi di trovare un giocatore per quel ruolo.

Questa notizia però non ha fatto piacere ad alcuni tifosi interisti che in queste ultime ore stanno protestando via social. Quel sorriso fatto contro il Milan, dopo il goal dello svantaggio biancoceleste, sembrerebbe essere uno dei motivi principali delle polemiche dei supporters neroazzurri. Inoltre il giocatore sarebbe reputato troppo vecchio per la squadra, molti vorrebbero infatti un profilo più giovane. Bisogna anche ricordare che il classe ’88 è un ex giocatore rossonero, con il Milan ha messo a segno ben 10 presenze in, però, soltanto 6 mesi.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Biglietteria

Abbonamento ss Lazio 2022-2023, dati alla mano

Published

on

abbonamenti ss lazio

Abbonamento ss Lazio – La Lazio ha lanciato la campagna abbonamenti Avanti Insieme il 23 Giugno 2022 alle ore 10.00. In un primo momento i dati che arrivavano, sembravano buoni ma dopo pochi giorni la vendita dei tagliandi si è arenata. In un solo giorno infatti, il primo dato parlava di 2000 tessere staccate.

Quanti abbonamenti ha fatto la Lazio fino ad ora?

Aggiornamenti:

26/07/2022: Abbonamenti ss Lazio. Raggiunta quota 18000 abbonamenti venduti, la Curva Nord registra il Tutto Esaurito (Qui L’aggiornamento)

Aggiornameto 25/07/2022: Divorati 17200 abbonamenti della Lazio con la Curva Nord e Distinti che potrebbero registrare il tutto esaurito ( Qui l’aggiornamento )

23/07/2022: Secondo al rassegna stampa di Radiosei, continua la vendita con un balzo giorno dopo giorno. Al momento sono stati venduti 16400 abbonamenti della ss Lazio

22/07/2022: La vendita libera fa registrare un record di 4000 abbonamenti venduti in un giorno e file online. Circa 16 mila abbonamenti venduti

19/07/2022: Come riporta La Repubblica sembrerebbe che la Lazio abbia venduto 10.000 abbonamenti raggiungendo il primo obiettivo prima della vendita libera.Aggiornamento 17/07/2022: Le parole di Marco Canigiani e i 9000 abbonamenti venduti

16/07/2022: Claudio Lotito si presenta ad Auronzo di Cadore e risponde ai tifosi che sono stati venduti solamente 8500 abbonamenti mettendo a paragone con quelli della As Roma.

15/07/2022: con l’arrivo di Romagnoli e altri giocatori chiesti da Maurizio Sarri, arriva una risposta dai tifosi. Per ora, nella finestra di sottoscrizione per i vecchi abbonati, è stata raggiunta quota 8200.

Primo dato arrivato dopo 18 giorni dall’apertura

L’ultimo aggiornamento di quanti abbonamenti ha fatto la Lazio risale a qualche giorno fa. dall’apertura della Campagna sono state vendute 5700 tessere. Un dato risalente a pochi giorni fa. La media parla che negli ultimi giorni la media dei nuovi abbonati stia sulle 400 unità al giorno.

Un dato che, a confronto con l’Olimpico pieno contro l’Hellas Verona nell’ultima giornata, lascia pensare che il tifoso biancoceleste vuole vedere come andrà il calciomercato della Lazio per poi valutare se Lotito abbia fatto quel passo tanto atteso verso i tifosi che tutti si aspettano.

Romagnoli fa volare le vendite

Con l’arrivo di Alessio Romagnoli il dato dalla biglietteria aumenta con le unità degli abbonamenti venduti. In poche ore, i tifosi biancocelesti hanno ricominciato a sottoscrivere la tessera arrivando ad un dato provvisorio ( al 12 Luglio 2022) di circa 7100 abbonamenti venduti.

Gli acquisti che possono convincere i tifosi

In questa sessione di calciomercato, mai come nel passato, Claudio Lotito si è mosso in anticipo con il mercato in entrata ed in uscita. Per ora i colpi, se vogliamo chiamarli così, sono quelli di Gila, Marcos Antonio, Cancellieri, Casale e in arrivo Marcos Antonio. Per convincere i tifosi ma soprattutto accontentare Maurizio Sarri, dovranno arrivare almeno 2 portieri tra i quali uno che si adatti al meglio nel gioco del tecnico toscano, un vice Immobile ed un terzino. Il grande colpo che potrebbe riportare la consapevolezza e una Lazio in alto, potrebbe essere quello di Dries Mertens, un giocatore fortemente voluto da Comandante e dai tifosi biancocelesti che sognano in grande.

Leggi anche:   Vecino alla Lazio: accordo trovato, attesa la firma in settimana?

Abbonamento ss Lazio, prezzi

Come riportato anche dal sito ufficiale della SS Lazio, fino al 20 Luglio, gli abbonati della stagione 2019-2020, potranno rinnovare l’abbonamento esercitando il diritto di prelazione sul proprio poso o potranno sceglierne un altro.

Contestualmente la scelta dei posti potranno essere anche su quelli non soggetti a prelazione.

La vendita per i nuovi abbonati riprenderà dal 21 Luglio alle ore 16.00 e avrà termine il 10 Agosto alle ore 19.

SS Lazio Abbonamenti, cosa comprendono?

Come riportato dalla Campagna abbonamenti, tutti i tifosi che ne usufruiranno, potranno assistere a 19 partite casalinghe di Serie A e la prima partita in casa valida per la Coppa Italia. Inoltre quest’anno, la Lazio mette a disposizione qualche servizio aggiuntivo come la personalizzazione gratuita della nuova maglia per chi sotto scriverà l’abbonamento se acquistata entro il mese di Luglio presso tutti i Lazio Style 1900.

Le attività previste per gli abbonati 

  • Tutti coloro che sottoscriveranno gli abbonamenti alla stagione 2022/23 potranno avere gratuitamente la personalizzazione della maglia che acquisteranno presso i Lazio Style 1900 a partire dal prossimo luglio. 
  • Tutti coloro che acquisteranno l’abbonamento di tribuna d’Onore avranno la possibilità, in occasione di una partita dedicata, di assistere al riscaldamento della prima squadra a bordo campo.
  • Tutti coloro che acquisteranno l’abbonamento di tribuna Monte Mario potranno acquistare la maglia autografata del campione preferito, con soli 94€ aggiuntivi acquistando la tariffa Monte Mario Plus Maglia che sarà consegnata a settembre. 
  • Tutti coloro che acquisteranno l’abbonamento di tribuna Monte Mario avranno la possibilità di prenotare, nel corso della stagione, il pranzo o la cena presso il Ristorante della Sala Gold a 20 euro per il menu adulto e 10 euro menu bambino. 
  • Tutti coloro che acquisteranno l’abbonamento di tribuna Tevere Top, dalla prima partita casalinga di campionato, potranno effettuare gratuitamente la foto con Olympia in un’area dedicata, sita in Tevere. 
  • Tutti coloro che acquisteranno l’abbonamento di tribuna Tevere Laterale (Nord e Sud), riceveranno in omaggio una t-shirt per colorare di biancoceleste la propria tribuna. 
  • Tutti coloro che acquisteranno l’abbonamento tribuna d’Onore, Monte Mario e Tevere Top potranno usufruire di promozioni speciali presso la SPA ed il Fitness Center del Rome Cavalieri Hilton – tel. 0635092950 / [email protected]

I PREZZI

I prezzi sono comprensivi della prima partita casalinga di Coppa Italia

SettoriINTERODONNE**
INVAL. 100%***
UNDER 16 **OVER 65**AQUILOTTO**PROVINCIA IN TRIBUNA**
CURVA NORD€ 269€ 220€ 220€ 50
DISTINTI (ne/no/se)€ 269€ 220€ 220€ 50
TEVERE
( Parterre Laterale)
€ 449€ 390€ 390€ 50
TEVERE ( Parterre centrale )€ 549€ 470€ 470€ 50
TEVERE Laterale€ 576€ 495€ 495€ 495€ 50€ 530
TEVERE TOP€ 700€ 590€ 590€ 590€ 50 ****€ 630
MONTE MARIO € 800€ 640€ 640€ 640€ 50€ 720
MONTEMARIO Plus Maglia€ 894 *€ 734 *€ 734 *€ 734 *€ 144 *€ 814 *
ONORE CENTRALE€3.600€ 1.600€ 500

* Gli abbonati di Monte Mario potranno acquistare una maglia autografata dal campione preferito con 94€ aggiuntivi

** Gli abbonamenti a tariffa ridotta non possono essere soggetti a cambio nominativo.

*** La tariffa invalido al 100% viene applicata anche all’accompagnatore.

**** La tariffa Aquilotto per la tribuna Tevere Top deve essere venduta necessariamente abbinata ad un abbonamento adulto.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative

Published

on

calciomercato lazio 2022

Il calciomercato della Lazio 2022 non è mai partito così in fretta in tutta l’era Lotito.

Complice il malumore iniziale di Maurizio Sarri per il mercato passato, gli esuberi e l’indice di liquidità, il presidente si è mosso in anticipo rispetto le scorse stagioni.

Stagioni dove il 90% dei giocatori arrivavano alla conclusione del ritiro di Auronzo di Cadore o allo scadere della finestra di mercato.

In questa sessione di mercato non ci è mai capitato di scrivere così tanto ma da una parte siamo contenti di farlo. Vuol dire che qualcosa si sta smuovendo ma notiamo anche molti giocatori che hanno lasciato la Capitale senza che la Lazio potesse fare cassa.

Vediamo come si sta muovendo la società biancoceleste

Tabellino calciomercato Lazio 2022

Acquisti

Cancellieri ( Hellas Verona ), Casale, Marcos Antonio (Shakhtar ), Gila, Zaccagni ( riscatto dal prestito della scorsa stagione ), Alessio Romagnoli, Maximiano ( Granada )

Cessioni

Vavro ( Copenaghen, riscattato dal prestito ), Reina ( rescissione consensuale del contratto ), Correa ( riscattato dall’Inter nel prestito della scorsa stagione ), Bobby Adekanye ( Go Ahead Eagles ), Lucas Leiva ( svincolato al Gremio ), Luiz Felipe ( Svincolato al Real Betis ), Strakosha ( Svincolato), Jordan Lukaku ( Svincolato ), Jorge Silva ( Svincolato ), Cristiano Lombardi ( Svincolato ), Casasola ( Perugia ), Muriqi ( Maiorca )

Trattative in uscita

Muriqi ( Marsiglia, Bruges ), Acerbi ( Milan, Juventus, Napoli, altro ), Maistro, Luis Alberto ( offerte dalla Spagna ), Sofian Kiyine ( Hellas Verona ), Tiago Casasola (Perugia ), Floriani Mussolini ( Pescara ), Raul Moro ( Hellas Verona ), Escalante (Cadice), Hysaj ( Valencia )

Trattative in entrata

Mertens , Maximiano ( Granada ), Carnesecchi ( Atalanta), Vicario ( Empoli ), Ilic ( Hellas Verona ), Provedel ( Spezia ), Sirigu ( Svincolato ), Marcelo ( Svincolato ), Emerson Palmieri ( Chelsea ), Valeri (Cremonese), Terracciano (Fiorentina), Silvestri (Udinese).

Leggi anche:   La Lazio in borsa tra quotazioni e azioni
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design