Connect with us

News

Ecco l’ordinanza del GIP Salvini

Published

on

brocchi_mauriLa presente misura cautelare costituisce l’esito delle più recenti indagini sviluppatesi, sotto la direzione della Procura di Cremona, a partire dai primi arresti operati nel giugno 2011 in relazione al fenomeno del Calcio scommesse: i nuovi elementi di prova riguardano il soggetto o meglio i soggetti indicati, sul piano giornalistico, con grande enfasi, come Mister X nonché una neonata associazione che, con la presenza di Spadaro Salvatore e cioè uno dei soggetti individuati come Misterr. X, nella primavera del 2013, a indagini a Cremona e in altre sedi in pieno svolgimento, aveva ricominciato senza timore a intervenire su partite, in particolare di serie B e di Lega Pro“. Inizia così la “Premessa” all’ordinanza di applicazione della misura di custodia cautelare in carcere, disposta dal gip di Cremona Guido Salvini con data 12 dicembre. In manette Salvatore Spadaro e Francesco Bazzani – considerati appunto i “Mister X e Y” -, oltre Cosimo Rinci e Fabio Bruno Quadri. Sul sito di Gazzetta.it è disponibile il testo integrale dell’ordinanza. Di seguito le parti riguardanti Cristian Brocchi e le gare della Lazio sotto la lente d’ingrandimento.

CONTATTI DI BAZZANI RELATIVI ALLE GARE DELLA LAZIO (PAGINE 11-12) – BAZZANI presenziava, per controllare l’evoluzione della competizione in rapporto alle scommesse, quantomeno alle seguenti partite: MILAN-LAZIO dell’1.2.2011; CHIEVO-MILAN del 20.2.2011; MILAN-BARI del 13.3.2011; LAZIO-JUVENTUS del 2.5.2011“. E ancora: “Ai fini della manipolazione intratteneva contatti telefonici e personali, in prossimità delle seguenti partite, alcune delle quali già per altri elementi ritenute oggetto di manipolazione, con i giocatori e i soggetti rispettivamente indicati, appartenenti o collegati alle squadre in competizione. Queste le partite che riguardano la Lazio e i relativi contatti: BOLOGNA-LAZIO del 23.1.2011 (3-1): contatti con BROCCHI della LAZIO il 22 ed il 23.1.2011;  MILAN-LAZIO dell’1.2.2011 (0-0): contatti con Christian BROCCHI della LAZIO l’1.2.2011; il 25.1.2011 con GATTUSO Gennaro Ivan del MILAN; LAZIO-JUVENTUS del 2.5.2011 (0-1): contatti con BROCCHI della LAZIO il 2.5.2011; UDINESE-LAZIO dell’8.5.2011 (2-1): contatti con MAURI Stefano il 5 e il 7.5.2011;

I RAPPORTI DI BAZZANI CON MAURI E BROCCHI (PAGINE 67-69) – Quanto a MAURI, i rapporti si sviluppano attraverso la nota scheda intestata a ROMANO Samantha ( fidanzata di Aureli Luca, titolare di un’agenzia di scommesse a Roma ) che, dalla localizzazione delle celle utilizzate, era nella disponibilità del calciatore ben prima di quanto il predetto sostiene (segue poi la scheda con tutti i contatti relativi al maggio 2011). E ancora: L’utilizzo da parte di MAURI, anche in ricezione da BAZZANI, della scheda dedicata, rende evidente che non si tratta di rapporti in chiave “amicale”, ma di contatti con finalità illecita. A tali conclusioni si giunge anche a ritener valida la versione difensiva dello stesso MAURI, che comunque ha dichiarato che quella scheda si riferiva a contatti che comunque preferiva non far apparire (scommesse sportive diverse da quelle calcistiche). I contatti potrebbero riferirsi non soltanto alla partita del 14 maggio tra LECCE e LAZIO, ma anche a quella UDINESE-LAZIO dell’8 maggio 2011, vinta dai friulani per 2-1. Non dimentichiamo che a detta partita ha partecipato anche BROCCHI, di cui si dirà tra poco, e che il portiere dell’Udinese ha parato un calcio di rigore sulla cui esecuzione, quasi inoffensiva, si rimanda ai filmati. L’Udinese ha vinto pur trovandosi in 10 uomini per l’espulsione di Angella. Quanto a BROCCHI, compagno di squadra di MAURI, sono emersi ben 110 contatti tra l’utenza, in uso al BAZZANI, e quella intestata alla “BACI e ABBRACCI COLLEZIONI”, in uso al BROCCHI. I suddetti contatti vanno dal 22.1.2011 e si protraggono fino al mese di maggio“. Prosegue: “Tra i contatti più significativi quelli che precedono la partita BOLOGNA-LAZIO del 23.1.2011, terminata con il punteggio di 3-1, punteggio che costituisce un Over 3,5, così appetito dagli scommettitori“. “Ancora più significativi i contatti che si riferiscono alla partita LAZIO-JUVENTUS del 2.5.2011 alle 20,45, terminata con la sconfitta casalinga della LAZIO per 0-1. Come si può notare ancora una volta i contatti sospetti hanno luogo in coincidenza con una sconfitta della LAZIO, squadra le cui potenzialità non dimostrano una sua assuefazione a risultati negativi. Dobbiamo considerare che il CIV proveniva dalla trasferta a Milano, dove si era incontrato con BELLAVISTA, con gli “zingari” e con gli “ungheresi”. Pertanto è possibile che tali incontri facessero riferimento anche alla suddetta partita. Vi è da rilevare, inoltre, che l’analisi delle celle consente di concludere con certezza che BAZZANI, dopo una serie di contatti incrociati con BROCCHI, BELLAVISTA e SIGNORI, assiste alla partita, interessando infatti la cella dello Stadio Olimpico, come emerge alle 23,26 (pag.121 inform.). La partita, alla quale ha partecipato BROCCHI, è terminata da mezz’ora e il CIV già telefona al predetto. I contatti proseguiranno con un SMS notturno all’1 e 39 del 3 maggio. L’ultimo SMS a BROCCHI (dopo altri 9 contatti) prima dell’inizio della partita alle 20,45, era stato alle 16.16.12 (pag.122 inf.). 42 secondi dopo (16.16.54) il CIV manda un SMS a SIGNORI, che gli risponde immediatamente. E’ difficile pensare che non ci sia un rapporto tra le due comunicazioni che si svolgono nello stesso minuto. Circa un quarto d’ora prima della fine della partita BAZZANI comunica, sempre per SMS, con SIGNORI. E’ evidente che SIGNORI è interessato all’esito della partita. BAZZANI si trattiene a Roma anche il giorno successivo, e continua a comunicare sia con BROCCHI che con BELLAVISTA“.

BAZZANI E I “RAPPORTI” CONSIDERATI “PRIVILEGIATI” CON LA LAZIO (PAGINE 69-70) – Anche in tempi recenti, nel 2013, BAZZANI dimostra di avere rapporti privilegiati con la LAZIO. Il 30.4.2013 si apprende che BROCCHI procurerà al CIV il biglietto della partita LAZIO-BOLOGNA (6-0) in programma all’olimpico il 5 maggio. BAZZANI riferisce a BROCCHI che vorrebbe “vedere FORMELLO”, ma BROCCHI gli rappresenta che non possono far entrare nessuno senza l’autorizzazione di TARE, direttore sportivo della LAZIO. Durante la partita del 5 maggio BAZZANI è all’interno dell’olimpico e comunicando con tale MURONI Marina, che è seduta nei pressi di TARE, chiede di passarglielo. E’ evidente, quindi, che c’è un rapporto tra BAZZANI-CIV e TARE, perché nessun estraneo farebbe una proposta del genere. Tanto più che la frase “gli devo dire solo una cosa” a maggior ragione presuppone una certa familiarità. La stessa circostanza che la donna ipotizzi di fargli telefonare da TARE, presuppone un rapporto a maggior ragione familiare con questi. Poi, considerato che TARE è impegnato in una conversazione molto fitta, BAZZANI chiede alla MORONI se è arrivato LOTITO e la MURONI gli conferma la circostanza. Dalla frase di BAZZANI (“perché avevo visto prima che non c’era LOTITO per quello” – più che dedursi che BAZZANI voglia parlare di nascosto con TARE senza che sia presente LOTITO, sembra alludere a un BAZZANI che opta di parlare con TARE in sostituzione di un LOTITO solo in quanto ritiene erroneamente che questi non sia ancora arrivato. Il numero della MURONI (schema a pag.125 inf.) è stabilmente in contatto con le utenze in uso a SIGNORI e GIANNONE“. Subito dopo: “Ricordiamo che cosa ha riferito ERODIANI di LOTITO il 29.10.2012: A.D.R.: confermo quanto dichiarato alla Procura Federale relativamente a LAZIO- ALBINOLEFFE. Ribadisco che si tratta soltanto di voci anche se PIRANI effettivamente mi ha parlato di un PIERONI che sarebbe una sorta di propaggine di LOTITO per fare il “lavoro sporco”. Alla Procura Federale ERODIANI aveva dichiarato il 16.7.2012: “Posso riferire che nell’ambito degli scommettitori esce spesso la notizia che il sig. LOTITO è quello che gestisce le partite e le combine della LAZIO e dietro LOTITO ci sarebbe l’ex presidente dell’Ancona il sig, Ermanno PIERONI.” Si vedrà, poi, che esistono tuttora stretti e “qualificati” rapporti tra SPADARO e PIERONI che confermerebbero le affermazioni di ERODIANI. Si rinvia a pag.125-126 dell’informativa per il testo delle conversazioni richiamate. Come evidenziato, già il 25 gennaio 2011 veniva registrato un sms che il BAZZANI inviava a GATTUSO Gennaro Ivan, mentre il 1 febbraio 2011, in occasione della partita Milan – Lazio (disputatasi alle 20.45 e terminata 0-0) i ponti radio agganciati dall’utenza dello scommettitore bolognese, evidenziavano la sua presenza nell’area che insiste nei pressi dello stadio MEAZZA di Milano. In tale frangente si evidenziavano anche una fitta serie di messaggi con il calciatore della LAZIO, Cristian BROCCHI, intercorsi nella mattinata della partita“. 

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica

Advertisement

Copyright © 2023 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.