Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

Nesta: “Tra Barca e Real ho scelto la Lazio. Sarei rimasto a vita se non mi avessero venduto”

Alessandro Nesta, uno dei migliori difensori al mondo, inserito nella Top 11 di tutti i tempi della UEFA, ex capitano di una Lazio che faceva tremare il mondo è rimasto nei cuori di tutti i tifosi biancocelesti. Resterà per sempre l’unico e inimitabile capitano, il simbolo di una squadra che nel 1999 era la più forte del mondo, una Lazio da leggenda. L’ex difensore laziale ha parlato ai microfoni di Yahoo Sport della sua carriera e come sempre ha avuto un pensiero anche per la sua Lazio, i colori biancocelesti, infatti, gli rimarranno per sempre nel cuore. Queste le sue parole: “Mi sarebbe piaciuto giocare o nel Barcellona o nel Real Madrid. Da ragazzo avevo avuto l’opportunità di giocare per i Blancos. A quel tempo, però,  giocavo nella Lazio e, volendo giocare a Roma per sempre, ho detto di no. Per me il calcio era la Lazio, nient’altro. Poi ci sono stati problemi economici e mi hanno venduto, ma io sarei rimasto a vita”. Poi una domanda sul suo possibile erede: “Chamot alla Lazio per me era il migliore, mi aiutò quando iniziai a giocare con i grandi e mi ha insegnato molto. Il mio erede? Faccio il tifo per Alessio Romagnoli che gioca nel Milan, è stato pagato tanti soldi e speriamo che diventi una colonna della nazionale”. Poi per concludere alcune parole sulla sua esperienza a Miami, per tornare a Roma e alla Lazio c’è ancora tempo“Sarebbe troppo stressante, per adesso Miami. Poi il momento non è buono da nessuna delle due parti. Le ho tutte e due nel cuore, ma ho scelto  di vivere in America e credo che qui vada bene per iniziare“.

Vi parlavamo prima della Top 11 UEFA, stilata tra giocatori che hanno vinto più premi nel concorso on-line, votato dagli utenti, che parte dal 2001 (l’anno in cui è partita l’iniziativa) fino al 2014, ecco quindi gli altri giocatori inseriti in questa classifica insieme a Nesta. Lo schieramento è il 4-3-3Casillas; Sergio Ramos, Nesta, Puyol, Lahm; Gerrard, Xavi, Iniesta; Ronaldo, Messi, Henry. Quest, invece, i panchinari: Buffon, Terry, Nedved, Ronaldinho, Kaka, Zidane e Ibra. Una squadra piena zeppa di fenomeni, che risulterebbe veramente imbattibile.