Connect with us

News

Luis Alberto promette la Champions a Tare. Spera in una chiamata del Real Madrid

Published

on

Luis Alberto, la conferenza stampa prima di Inter-Lazio

Luis Alberto ha rilasciato delle dichiarazioni prima di Inter-Lazio. Lo spagnolo, reduce dalla doppietta contro il Parma è pronto a rilanciarsi contro l’Inter promettendo il posto Champions League a Igli Tare.

Le sue performance recenti ed il ritorno di Monchi al Siviglia, hanno riacceso i riflettori del calciomercato nel quale si parla appunto dell’interessamento della squadra spagnola sul giocatore laziale.

La sua intervista inizia proprio parlando della sua ex squadra e del match saltato per infortunio in Europa League con la maglia biancoceleste.

All’inizio ero abbastanza arrabbiato. Non era niente di grave, c’è stato un malinteso con i medici sulla prima risonanza. Non avevo nulla, era un infortunio lieve. Abbiamo deciso che non avrei giocato a Siviglia, anche se io sarei voluto scendere in campo. Ho dovuto accettarlo rinunciando a giocare nella mia casa, a divertimi con la mia gente e godermi il Sánchez Pizjuán”.

Il ritorno al gol

“Quest’anno è stato un po’ strano, specialmente nei primi tre mesi. Stavo giocando portandomi dietro gli infortuni della passata stagione. Ma da dicembre, grazie al fisioterapista e al mio personal trainer, ho iniziato a riprendere la forma. Inoltre, con il nuovo ruolo che Inzaghi mi ha dato, ho iniziato a fare buone partite e a trovare quella continuità di cui avevo bisogno. Stavo andando bene, ma il gol mi mancava. Grazie a Dio l’ho ritrovato”.

Obiettivo Champions

Mi sono dovuto adattare alle circostanze e mi è riuscito abbastanza bene. La squadra sta giocando meglio con più giocatori offensivi e ci divertiamo anche di più. Ci stiamo abituando a una dinamica di gioco più allegra che ci aiuta a lottare per la Coppa Italia e le posizioni che valgono la Champions. Se dovessi scegliere? La coppa è un titolo e ti dà anche la possibilità di giocare l’Europa League il prossimo anno. D’altro canto però la Lazio sono anni che non gioca in Champions League e per me sarebbe un sogno giocarla un giorno. Io direi la Champions, il club non saprei”.

Ronaldo e Juventus favorita al titolo europeo

“È stata un’operazione più mediatica che calcistica. La verità è che con l’arrivo di Cristiano è stato tutto un po’ folle. Ha reso la Serie A più visibile, ma a guardare bene quella visibilità è solo per la Juventus. Se è favorita per la Champions? Sì, lo era già negli anni precedenti. E ora con Cristiano Ronaldo più che mai. Inoltre il modo in cui hanno eliminato l’Atletico ha dato loro una fiducia ulteriore che li rende ancora più pericolosi”.

Siviglia: Immobile, Monchi e Correa

“A Monchi penso non abbiano dato abbastanza tempo. Se ti aspetti di vincere la Champions in due anni… Per me è il miglior direttore sportivo del mondo. Basta vedere che il giorno dopo aveva già trovato squadra e sono sicuro che aveva anche più di un’offerta”. Poi sull’adattamento alla Serie A: “Fabian Ruiz ad esempio si è adattato molto velocemente e molto bene. Suso ha fatto più fatica all’inizio, ma guardatelo adesso… Il calciatore spagnolo è abituato a partire e imparare dagli altri paesi, è questo che ci ha fatto raggiungere tanti successi”. Al Siviglia hanno giocato sia Immobile che Correa: “A Immobile la Serie A sta a genio, e lo ha già dimostrato al Torino. Correa ha avuto una buona stagione al Siviglia, anche se è vero che potrebbe migliorare i suoi numeri. Personalmente adoro entrambi”.

Derby spagnolo o romano

“Non chiuderò mai la porta di casa, del mio club e dei miei colori. Ma questo dipende dal club di appartenenza, che ora è la Lazio. Qui comunque sono molto felice. Lazio-Roma è piuttosto caldo. Ne ho vissuti abbastanza e dopo l’ultima vittoria devo scegliere quello di Roma”.

Tare, Nazionale e Real Madrid

“Spero possa chiamarmi un club come il Real Madrid, ma ora sono concentrato sulla qualificazione in Champions con la Lazio, qualcosa che ho promesso a Tare in una conversazione faccia a faccia”. Non so se qualcuno dello staff di Luis Enrique mi abbia osservato in questi mesi. La mia priorità era ritrovare la forma con la Lazio, mi sono concentrato solo su questo. Spero abbiano visto qualche partita (ride, ndr). Comunque non è la mia priorità in questo momento. Se continuerò a far bene, tornerà l’opportunità della Nazionale”.

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica

Advertisement

Copyright © 2023 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.