negatività lazio

Luis Alberto freme per giocare la Champions League ma con un rammarico….

Luis Alberto è intervenuto ai microfoni biancocelesti parlando della preparazione della Lazio e della nuova avventura in Champions League.

Preparazione

“Stiamo lavorando bene, siamo un gruppo unito. Difficile purtroppo avere le stesse sensazioni dello scorso anno, a causa dell’assenza dei nazionali. Giochiamo insieme da cinque anni, ci conosciamo a memoria. In quest’ultima annata siamo diventati più maturi, una qualità che in precedenza era mancata. Ora siamo in Champions League e ci confronteremo con i migliori giocatori al mondo, quella che tutti vorrebbero disputare. Il mio ultimo campionato è stato importante, sono contento del mio rendimento.

Leggi anche:   Probabili formazioni Cagliari - Lazio | Biancocelesti in versione 2019 - 2020

Il Mago post lockdown

“Purtroppo dopo il lockdown non sono riuscito a ripetermi sugli stessi livelli, devo continuare a lavorare per fare un anno ancora migliore dell’ultimo. Il mio assist più bello? Il più difficile è stato quello per Milinkovic nella gara contro la Juventus in campionato. Dopo cinque mesi dal mio approdo a Roma ho capito che dovevo cambiare testa, alla fine è uscito tutto il mio talento.

Leggi anche:   Cagliari - Lazio |Simone Inzaghi in conferenza stampa : "Partiremo con gli stessi dell'anno scorso"

Il primo gol con la Lazio e tifosi!

Non dimentico poi il mio primo gol in Serie A contro il Genoa, quello che mi piace di più invece è il secondo contro il Sassuolo, nella stagione 2017/2018, quando ho controllato al volo e superato il portiere. Adesso speriamo di recuperare i nostri tifosi il prima possibile, senza di loro è tutto diverso. Giocare a porte chiuse è sicuramente più difficile, c’è una motivazione in meno”.