Lotito: le dichiarazioni per il futuro

Claudio Lotito a di Padre in Figlio

Le dichiarazioni di Lotito durante la manifestazione di DI PADRE IN FIGLIO tenutasi nella giornata di ieri.

“Abbiamo messo in campo un’azione volta a salvaguardare ed a tramandare un patrimonio storico sportivo fatto di valori autentici: essere laziali è un modo di essere. I laziali ci sono sempre nel momento del bisogno.

Questo è un patrimonio da valorizzare anche mediante l’allestimento di una squadra e di una organizzazione all’interno della Società volta a soddisfare i nostri tifosi. Abbiamo messo in campo una serie di iniziative: abbiamo infatti una tv, una radio, un giornale ed anche una serie di negozi ufficiali, l’ultimo dei quali sarà presto aperto nel centro della Capitale perché essere laziale è diverso, come dimostra anche il nostro sinonimo, l’aquila, che rappresenta la libertà.

Abbiamo una serie di valori da tramandare con una forza che ora ci viene riconosciuta da tutti. Noi non andiamo in giro con il cappello ma sono gli altri che vengono da noi e trovano il padrone, che è questo popolo, il quale va rispettato per tutto ciò che ha fatto in questi 118 anni di storia.

Nelle ultime partite dello scorso campionato ho avuto la soddisfazione di aver riportato 70.000 persone allo stadio perché siamo ormai un punto di riferimento non solo per questa città ma per tutta Italia: è qualcosa che abbiamo conquistato tutto con merito e sacrificio. Uniti si vince, lo faremo con l’intento di esprimere le potenzialità di ognuno al 100% e per riportare il club dove gli compete a livello europeo.

Si deve costruire una casa con fondamenta sulla roccia, non sulla sabbia perché abbiamo una responsabilità e dei valori da tramandare ai giovani ed a tutto il futuro: questo è un club forte solido ed inattaccabile, un aspetto che è coniugato con il risultato sportivo ed economico, con anche l’organizzazione. La nostra è la politica della formica e non della cicala perché solo così possiamo raggiungere gli obiettivi e mantenerli per sempre”.

 

 

Il Presidente della S.S. Lazio, successivamente, è intervenuto dal terreno di gioco durante lo stesso evento. 

“Grazie a tutti i tifosi che sono stati presenti perché, se oggi siamo qui, è perché noi vogliamo compiere qualcosa di serio ed importante. Soltanto uniti si vince, capisco che ci siano ancora delle persone scettiche, ma di questi riscontro un numero esiguo rispetto alla grande maggioranza di voi che oggi festeggia la nostra storia ed il nostro futuro. Voi tifosi rappresentate il valore aggiunto di questa Società, il futuro e la voglia di esserci, i nostri valori e la nostra aquila, simbolo di orgoglio e fierezza. Spero che ognuno di noi si renda conto di quanto sia importante il ruolo di ciascuno per raggiungere certi traguardi che sono legati, non solo ai calciatori ed all’operato della Società, ma anche alla vostra presenza ed alla vostra passione. Mi auguro di poter rivedere i 70.000 mila spettatori ammirati nel match con l’Inter affinché si possa dimostrare che noi ci siamo e per dimostrare che possiamo continuare a rappresentare, non solo la nostra storia, ma anche il futuro del calcio internazionale. Mi auguro che nel prossimo campionato non ci venga tolto quello che conquisteremo sul campo”.