Lotito Inzaghi e la chiamata…

In queste ultime ore sta suscitando scalpore sia a livello mediatico, sia a livello ambientale il video di Lotito al telefono con l’ allenatore Simone Inzaghi. Premetto che non è ne una difesa a Lotito, ne un attacco a Inzaghi e viceversa. Ma solo un pensiero riflessivo a mente lucida.

Ieri i  tifosi come sempre si sono divisi, da una parte quelli che mostrano comunque fiducia e liquidano la conversazione come una normale discussione, dall’ altra quelli che non hanno perso occasione per attaccare la società. Ora qui nessuno è in grado di sapere cosa abbia detto Inzaghi a Lotito. Evidentemente, visto che il fatto risale ai primi di agosto, il mister ha chiesto determinati giocatori, cosa che succede dalla serie A alla serie D. Che poi, il presidente della Lazio sia arrogante nei modi e nei gesti quello è un discorso a parte. Lo si conosce fin troppo bene su questo lato. E credo che Inzaghi , cosi come Tare, sanno benissimo come si comporta Lotito, poichè sono gli unici due rimasti da quando lui è presidente. Quindi non penso che il nostro mister cadda dal pero, sa che lui è cosi e sicuramente se lo sarebbe aspettato. Ma la nota positiva che emerge, è il solo fatto che abbia avuto coraggio di lamentarsi ( usando le parole dello stesso Lotito). Visto che a detta di molti, Inzaghi è un’ aziendalista. Onestamente io non penso sia un problema serio e vi spiego anche il perchè. Partiamo dal presupposto che determinate chiamate non dovrebbero essere pubblicate, però io penso che un battibecco nel periodo di mercato ci può stare. Un certo Mourinho, in conferenza stampa ha ampiamente criticato la dirigenza del Manchester United per una campagna acquisti a sua detta povera. Si ok, Mourinho non è nuovo a queste uscite ma come esempio calza a pennello. Oppure Sarri e De Laurentis, che di certo non era proprio rose e fiori il loro rapporto lavorativo. Ovvio che poi se ti chiama un club come il Chelsea saluti e te ne vai. Chiunque lavori sà perfettamente che se il tuo datore di lavoro chieda determinate cose, le si fanno. Non penso che si vada poi a firmare il licenziamento solo perchè ha chiesto una particolare funzione. Quindi non ce bisogno di creare allarmismi al grido “INZAGHI DIMETTITI”. Sarebbe stato totalmente diverso se Lotito lo avrebbe insultato . Allora lì si , che doveva dimettersi. Un presidente che invita il proprio allenatore ha fare il proprio lavoro non è cosi scandaloso. Magari i toni sono un pò alti ed evitabili, ma ripeto che lui è fatto cosi, e Inzaghi lo sa benissimo. Se basta una lite al telefono per destabillizarsi, mi dispiace dirlo ma è una mentalità provinciale. Quindi stop agli  allarmismi inutili e pensiamo a tifare tutti insieme la nostra Lazio. Sabato ci aspetta una trasferta dura.

Leggi anche:   Inzaghi in conferenza stampa: "Obiettivo vincere"