Connect with us

Serie A

Le domande scomode a Lotito

Published

on

FINE LOTITOUna rabbia senza fine. La sconfitta di Genova dà nuova linfa alla contestazione del popolo biancoceleste contro il presidente Lotito, esplosa a gennaio per la cessione di Hernanes e un mercato deludente. Ancora amareggiati, o meglio infuriati per la realizzazione solo parziale della terza contestazione a Lotito (a poche ore dalla sfida con il Milan la questura ha bloccato l’ingresso degli striscioni all’Olimpico e allora i tifosi ne hanno esposti alcuni fuori dallo stadio), i rappresentanti della Nord si sono riuniti per studiare modi e tempi della prossima protesta, annunciata per domenica pomeriggio contro il Parma. Le opzioni messe sul tavolo dai tifosi sono tre: andare allo stadio e contestare Lotito; lasciare l’Olimpico vuoto come già contro l’Atalanta; abbandonare gli spalti nel secondo tempo. Alla vigilia della sfida col Genoa, la maggior parte dei tifosi sembrava orientata per l’ipotesi più dura, ovvero non entrare allo stadio: la decisione definitiva sarà presa oggi, ma certo è difficile prevedere un cambio di rotta dopo la sconfitta del Ferraris, ennesima occasione persa in una stagione deludente. Il Tempo , intanto, è venuto a conoscenza degli altri striscioni preparati dai ragazzi della Nord e mai esposti per il divieto della questura. Alle cinque domande rese note domenica («Perché non viene fatto un aumento di capitale?»; «Con quale coraggio si chiede la vicinanza e la pazienza dei tifosi quando a Varsavia sono stati lasciati soli?»; «Perché viene pagato con i soldi della Lazio un avvocato che perde tante, troppe cause?»; «Perché finanziamo con 1,5 milioni di euro la Salernitana?»; e l’obiezione più attuale: «Perché non vuole costruire lo stadio se non sulle sue proprietà?»), se ne aggiungono altre sei altrettanto dure e critiche.
Innanzitutto la questione della mancata sponsorizzazione: «Perché non abbiamo uno sponsor sulla maglia da 7 anni e ha rifiutato “Land of fire”?», chiedono i tifosi a Lotito facendo riferimento alla proposta milionaria partita dal ministero del turismo dell’Azerbaigian, poi finito sulle maglie dell’Atletico Madrid. «Perché – chiedono i tifosi in un altro striscione – promettere di essere competitivi quando poi al momento giusto viene sempre fatto un passo indietro?». E ancora: «Perché non ci sono più figure laziali di spicco all’interno della Lazio?». E «perché prendere in considerazione un singolo tifoso per una scritta sulla maglia (“prima squadra della Capitale”, ndr) e non decine di migliaia che manifestano il loro malcontento?». I tifosi chiedono delucidazioni anche sul bilancio e i rapporti con alcune aziende: «Roma Union Security, Gasoltermica Laurentina, Omnia Service, Linda, Snam Sud, Bona Dea, Us Salernitana, semestrale 2012 euro 1.992.000, semestrale 2013 euro 5.757.000: spirito di servizio o altro?». E infine un attacco frontale al direttore sportivo Igli Tare: «Perché non viene messo in discussione un ds che fa comprare a tanto giocatori mediocri?», chiaro riferimento alla campagna acquisti della scorsa estate con i 12 milioni investiti per la coppia Anderson-Perea. Una contestazione a 360 gradi: cosa risponderà il presidente Lotito?

LAZIALITA’

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

News

La ri-spazza ancora lui: le pagelle di roma Lazio.

Published

on

calendario ss lazio

La Lazio vince il derby contro, bisogna dirlo, una squadra non all’altezza di palcoscenici cosi importanti, dimostrando anche stasera la loro inferiorità.

Una partita brutta, che la Lazio ha portato a casa grazie al bis di Ibanez che ci regala di nuovo un gol nel derby. Per loro mezzo tiro in porta, sintesi della loro pochezza.

La città è nostra, ancora una volta.

Adesso giovedi la Lazio incontrerà il Monza all’Olimpico, sicuramente sarà una partita molto più difficile di quella di stasera, quindi testa da domani a giovedì.

Vediamo insieme i voti dei padroni di Roma:

PROVEDEL SV: contro questa squadra pessima fa da spettatore, si farà la doccia? non penso.

LAZZARI 6: l’infortunio alla spalla ad inizio partita lo stoppa molto e non spinge come al solito.

ROMAGNOLI 7: un muro invalicabile. Abramo bullizzato.

CASALE 7: altro muro, sempre attento e concentrato nelle chiusure.

MARUSIC 6,5: spinge poco e si occupa della fase difensiva, e lo fa molto bene.

CATALDI 7: grande derby da capitano laziale per Danilo. Lotta li in mezzo e da il fritto.

VECINO 6: un po opaco ma non molla mai un centimetro e lotta fino alla fine.

LUIS ALBERTO 6: è forse al 50% della condizione, ma ci mette tutto quello che aveva fino alla sostituzione.

ZACCAGNI 6: forse è stanco, non è stato molto lucido questa sera.

PEDRO 7: l’artefice dello sbaglio di Ibanez è lui, che pressandolo gli ruba la palla e permette a Felipe di segnare il gol della vittoria.

ANDERSON 7: è suo il gol che regala il derby a tutto il popolo laziale.

CANCELLIERI 6,5: entra bene regalando la palla ad Anderson, che solo un miracolo di Rui Patricio non permette al brasialiano di segnare il 2 a 0. Si addormenta in un’occasione che procura qualche fibrillazione ad ogni laziale.

BASIC 6: qualcosa in più ci si aspettava, ma lotta nei minuti che è in campo

ROMERO SV

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Lezione di calcio per Gasperini, la Lazio domina a Bergamo: le pagelle di Atalanta Lazio.

Published

on

La Lazio domina a Bergamo annichilendo la squadra di Gasperini, dopo una partita gestita per 90′ minuti dai nostri ragazzi, che non hanno concesso nulla agli atalantini.

Potrei azzardare che questa di oggi è stata la migliore versione della Lazio “sarriana” ,che abbiamo visto in campo dall’avvento del comandante a Roma.

Una Lazio sempre in controllo, sempre sul pezzo, dominando una squadra che fino a stasera non aveva mai perso. Insomma una prestazione eccellente.

Anche senza il bomber Ciro il mister è riuscito in una settimana a cambiare interpreti non snaturando però il gioco, aumentando le qualità dei nostri attaccanti.

La sblocchiamo nel primo tempo con Zaccagni che insacca dopo un grande assist di Pedro, mentre Anderson la chiude nel secondo tempo con una grande giocata.

Adesso subito testa in europa league. Serve una vittoria giovedi all’Olimpico contro il Midtylland per la qualificazione.

Vediamo insieme i voti dei nostri giocatori:

PROVEDEL SV: vacanza bergamasca per il nostro portierone. Mai impensierito per 90 minuti.

MARUSIC 7: finalmente abbiamo visto che anche lui può sscendere e crossare sul fondo. Suo l’assist per il secondo gol di Anderson.

ROMAGNOLI 7: un muro biancoceleste che non ha permesso niente agli avanti bergamaschi.

CASALE 7,5: ha letteralmente tolto dal campo Muriel. Il lavoro di Sarri si comincia a vedere .

LAZZARI 7: moto perpetuo sulla destra, incubo di Soppy questa sera.

CATALDI 7: ottimo anche Danilo che smista alla grande i palloni li al centro del campo. Forse sbaglia un pallone su 100.

VECINO 7: ha trovato la forma fisica e fa capire quanto sia importante questo acquisto per la nostra squadra. Lotta e in zona gol è sempre presente.

MILINKOVIC 7: De Roon prova a scalciarlo più volte pensando di metterlo fuori gioco. Invece e l’ olandese che esce stirato. Un professore il nostro Sergio.

PEDRO 7,5: un campione assoluto, il suo curriculum calcistico parla chiaro. Quando sta bene fisicamente manda a scuola 3/4 dei suoi avversari. Suo l’assist per il gol che sblocca la gara di Zaccagni.

ZACCAGNI 7,5: doveva crescere nella fase conclusiva, e il lavoro di Sarri dopo un anno da i suoi frutti anche con Mattia. Altro gol ed è salito senza dubbio di qualità.

ANDERSON 8: gioca al posto di Immobile, non ha mai fatto rimpiangere il nostro capitano. Interpreta con le sue qualità il ruolo di punta centrale e domina la partita. Segna un gol da fuoriclasse puro.

BASIC 6,5: entra bene anche lui, proponendosi e lottando su ogni pallone.

HYSAJ 6,5: anche lui bene, attento in fase difensiva e propositivo in attacco.

CANCELLIERI SV

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Biglietteria

In vendita i biglietti per Atalanta-Lazio

Published

on

La S.S. Lazio comunica che, da lunedi 17 ottobre, verranno messi in vendita i tagliandi per la gara di Campionato Atalanta – Lazio di domenica 23 ottobre.

Questi i dettagli della vendita:

 – domenica 23 ottobre ore 18:00


 – GEWISS STADIUM di Bergamo

  • Capienza settore Distinti Ospiti 1.637 posti

– Inizio vendita ore 10:00 di lunedi 17 ottobre

– Fine vendita ore 19:00 di sabato 22 ottrobre


LIMITAZIONI

In ottemperanza alle disposizioni dell’ONMS e del GOS.

  • I residenti nella regione Lazio potranno acquistare esclusivamente biglietti per il settore Distinti Ospiti;
  • Il settore Ospiti è riservato ai soli possessori di fidelity card SS Lazio Millenovecento.


MODALITA’ DI VENDITA

Clicca qui per avere informazioni su come arrivare allo stadio.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza