Connect with us

Lazionali

Lazionali: bene gli italiani e Biglia, bocciatura per Felipe Anderson

Published

on

Sono andate in scena ieri sera molte gare tra nazionali in cui si sono visti i giocatori biancocelesti; tra questi vi era chi lottava per un posto ai prossimi mondiali, che si terranno in Russia nel 2018 e chi scendeva in campo per un’amichevole, utile al fine di rodare la squadra in vista dei prossimi impegni ufficiali.

Degli azzurri di Conte hanno preso parte dal 1′ al match con la Spagna, terminato 1-1, ci sono i soliti Candreva e Parolo, che hanno dimostrato ancora una volta di contare molto all’interno del gruppo che prenderà parte agli europei di Francia quest’estate. Il primo, uscito al minuto 61, è stato probabilmente il migliore in campo nella prima frazione di gioco, scappando spesso sulla fascia protetta da un certo Azpilicueta, come dimostrano i molteplici cross effettuati e impensierendo per due volte l’estremo difensore iberico David De Gea. L’altro, uscito al 90° per far posto all’esordiente Jorginho, ha svolto un grande lavoro di copertura a centrocampo, recuperando palloni su palloni e facendo ripartire la manovra dei padroni di casa. Parolo, intervistato alla fine della partita, ha dichiarato di essere soddisfatto della prestazione sua e di quella dei compagni, ma non del risultato, che poteva essere più favorevole ai ragazzi di Conte: “Abbiamo giocato bene, peccato perché secondo me avremmo potuto vincere. Eravamo in vantaggio, poi abbiamo subito gol in fuorigioco. Abbiamo un futuro importante davanti”. Chiude l’intervista con qualche parola d’elogio sul c.t.:“Io sono uno di quelli che è stato sempre convocato. In tutto questo tempo ho visto crescere la squadra, abbiamo dei principi importanti. Il mister, sin dall’inizio, ci ha tenuto a farci diventare squadra. Possiamo toglierci delle soddisfazioni. Se mettiamo in campo questo spirito, possiamo mettere in difficoltà chiunque”.

Danilo Cataldi ha invece preso parte alla sfida tra gli azzurrini e l’Irlanda u-21 valida per le qualificazioni per il prossimo europeo di categoria. La gara, finita sul punteggio di 4-1 per la squadra di Di Biagio, ha visto protagonista di una buona prestazione proprio il giovane biancoceleste, che è rimasto in campo per 78′ e ha sfiorato il gol in ben due occasioni. Unico neo il giallo rimediato al 45′ per un battibecco con un avversario.

Leggi anche:   Infortunio Ciro Immobile: il comunicato della Lazio

biglia-argentina-lazio

Tra i biancocelesti impegnati in nazionale figura anche il nome di Lucas Biglia, che con la sua Argentina ha battuto il Cile per 2-1 in un’insidiosissima trasferta, che avrebbe potuto mettere la Seleccion in una situazione molto complicata per quanto riguarda la qualificazione ai prossimi mondiali con un risultato diverso. Gli uomini di Martino hanno invece interpretato una grande gara, soprattutto dopo lo svantaggio iniziale, che aveva messo la strada in salita per l’Albiceleste. Lucas Biglia, rimasto in campo per tutti i 90′, ha svolto un grande lavoro di sacrificio a centrocampo, recuperando e smistando palloni ai compagni per tutta la partita. Intervistato al termine della sfida, ha dichiarato: Oggi abbiamo sofferto quando c’era da soffrire, sapevamo che non sarebbe stata una partita semplice. Siamo contenti della vittoria. Adesso vogliamo i tre punti anche contro la Bolivia per assicurarci la qualificazione”.

Nota dolente tra i biancocelesti convocati in nazionale è Felipe Anderson, sceso in campo con la selezione u-23 del Brasile nell’amichevole contro i pari categoria della Nigeria, terminata con il risultato di 1-0 per le Super Eagles. Per Anderson due grandissime occasioni da gol nella prima frazione di gioco, poi si spegne uscendo dal gioco, fino al 62°, minuto in cui viene richiamato in panchina per far posto ad Andreas Pereira.

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement