Connect with us

News

Lazio-Sturm,Sarri a fine gara: ” Abbiamo fatto una partita seria, una partita da squadra adulta”

Published

on

lazio

Sarri mastica amaro dopo la partita di Europa League contro lo Sturm Graz. Partita decisa dal rosso ( ingiusto) a Lazzari per doppio giallo. La qualificazione è ancora possibile con tutte e quattro le squadre ancora a pari punti ( 5). Al termine della gara, Maurizio Sarri ha commentato la gara in conferenza stampa,queste le sue parole:

Io penso che nell’’11 contro 11 abbiamo dimostrato di essere nettamente superiori con 5-6 palle gol. Non è che ci sono stati grandi momenti di sofferenza, mi dispiace aver preso il 2-2 in un momento sotto controllo, la prestazione mi è piaciuta perché sono rimasti in partita. C’è grande attaccamento alla maglia e coesione di intenti di modo di pensare. Tutto è stato condizionato da un arbitro che non può arbitrare a questi livelli, è una costatazione non una critica. Il fallo su Gila non è stato nemmeno chiamato dal Var”.

Sulla mancata protesta dei giocatori

“A protestare sapete come sarebbe andata a finire, hanno fatto anche bene”.

Le scelte da cosa sono state dettate? Romagnoli come sta?

“Parlo con i ragazzi, con i preparatori e medici e mi faccio dare certi parametri e poi decido. Ci sono stati dei numeri che erano sopra la media di alcuni giocatori perché erano a rischio e ho preferito riposare. Romagnoli ha giocato quasi sempre, abbiamo fatto giocare una formazione competitiva. Sulle scelte zero da recriminare, va bene così, tra 53 ore abbiamo una partita che ha caratteristiche fisiche devastanti. Se qualcuno ha riposato anche meglio.

Sulla classifica…

“Perché se stiamo tutti a pari punti devo arrivare quarto o terzo, io voglio arrivare primo, daremo tutto nelle prossime partite e accetteremo la classifica. Immobile ha un problemino alla tibia ma non deriva questo problema da episodi particolari, era abbastanza stanco nel finale ed è uscito. La designazione di un tedesco non è proprio il massimo da aspettarsi. Non mi interessa, non penso a queste cose penso solo che l’arbitro di questa sera non è all’altezza di questi livelli e non capisco come ci sia arrivato”.

Infine le sue dichiarazioni ai microfoni di Lazio Style Radio:

Abbiamo fatto una partita seria, una partita da squadra adulta, possiamo fare l’ultimo salto di qualità. Ho visto un grande spirito da parte di chi ha giocato dall’inizio e di chi è entrato grande senso di appartenenza, grande attaccamento agli obiettivi alla maglia. A me la partita mi è piaciuta molto, non siamo riusciti a vincerla per un insieme di circostanze. L’arbitro non era palesemente all’altezza di queste partite, è riuscito a far innervosire tutti in campo, in una partita che poteva essere condotta molto tranquillamente, visto che non c’erano stati episodi violenti da rimarcare. Vediamo in che condizione arriviamo domenica, quando giochi ogni tre giorni farne una in dieci è dura dal punto di vista fisico. Per fortuna abbiamo una serie di giocatori che oggi hanno fatto spezzoni di partita per duemila motivi, quindi speriamo di arrivare pronti alla partita di domenica. Ora pensiamo all’Udinese per primo, che è una squadra molto forte e io questo dubbio, che fossero molto forti, lo avevo già dall’anno scorso. Quest’anno è esploso tutto il potenziale dei friulani. L’Udinese è stata considerato una rosa solo fisica, ma ha un tasso tecnico abbastanza elevato e sarà una partita dura“.

Leggi anche:   Tra Tare e la Lazio spunta la Juventus? Tuttosport lancia la bomba

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Maurizio Sarri e la Promessa di Lotito: il tecnico farà mercato al posto dei ds

Published

on

sarri calciomercato lazio

C’è un accordo tra Maurizio Sarri e Claudio Lotito sul calciomercato. Sembrerebbe che il tecnico biancoceleste potrebbe seguire le orme di Sir Alex Ferguson con un progetto allenatore-manager.

L’allenatore toscano ha delle doti innate e lo stesso presidente biancoceleste dichiarò che lui vive di calcio h24 e la prova è che ha portato la Lazio al quarto posto.

Quello che si vocifera sui prossimi calciomercato, è che Sarri avrà carta bianca e sarà lui a decidere a prescindere se ci sarà Tare, Fabiani o eventuali altri ds in caso di partenza dell’albanese.

L’intuito che ha il tecnico toscano è davanti gli occhi di tutti, un allenatore che non chiede nomi eclatanti ma che riesce a scovare delle occasioni gratis o lowcost valorizzando la rosa. Basti vedere anche come ha fin da subito bocciato Fares e Kamenovic con Muriqi e Vavro.

L’obiettivo attuale è ancora quello di lavorare su Matteo Cancellieri e Marcos Antonio fino a rivalutare Maximiano come portiere anche se non è attualmente idoneo allo stile di gioco della sua Lazio.

Leggi anche:   Maurizio Sarri e la Promessa di Lotito: il tecnico farà mercato al posto dei ds
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Tra Tare e la Lazio spunta la Juventus? Tuttosport lancia la bomba

Published

on

tare juventus

Igli Tare ha un contratto con la Lazio in scadenza. Il ds biancoceleste, secondo tuttosport sarebbe entrato nel taccuino della Juventus con Federico Cherubini che dovrebbe dire addio alla vecchia signora a fine stagione.

Come riporta la testata giornalistica, non sarebbe un profilo idoneo per la società che vorrebbe un DS che sappia scovare dei giovani talenti e non giocatori da strapagare. I nomi citati per sostituirlo infatti sarebbero: Igli Tare, Giuntoli e Petrachi.

Ma per ora sono solamente delle voci in quanto l’operazione Prisma sta prendendo sempre più forma e la Juventus ha già avvisato ai suoi azionisti che non è esclusa una retrocessione dalla Serie A. Bisognerà vedere anche se il ds biancoceleste rinnoverà il suo rapporto con Claudio Lotito dopo alcuni attriti nell’ultimo calciomercato.

Leggi anche:   Lotito attacca Matteo Renzi rispondendo alle sue critiche
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Milinkovic Savic pronto a ritornare a Formello, pausa e recupero fino a Lunedì

Published

on

milinkovic savic

Milinkovic-Savic ha terminato la sua avventura con la maglia della Nazionale nel mondiale del Qatar. Il centrocampista serbo, attualmente si trova nella sua nazione e sta smaltendo l’infortunio rimediato durante la competizione.

Ma il Sergente tornerà a pieno regime e l’appuntamento con Maurizio Sarri è fissato per Lunedì. Il giocatore avrà poi anche degli incontri con la società e con il suo procuratore Kezman per delineare il suo futuro. Dall’altra parte Claudio Lotito è convinto che la pedina fondamentale del centrocampo resterà alla Lazio. Non dovrebbe partire nel mercato di gennaio ma il suo futuro con la casacca biancoceleste, sarà discusso nel mercato estivo.

Leggi anche:   Tra Tare e la Lazio spunta la Juventus? Tuttosport lancia la bomba
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza