Connect with us
test2

News

Lazio-Salernitana,Reina in conferenza stampa: “Dopo Verona è scattato qualcosa”

Published

on

pepe reina

Vigilia di serie A in casa Lazio. La squadra biancoceleste domani alle ore 18 ospiterà la Salernitana di Colantuono. A presentare il match è stato il portiere spagnolo Pepe Reina, queste le sue dichiarazioni:

Una partita per entrare nella top 20 della Lazio. Quale obiettivo vuoi raggiungere?

Non lo sapevo, quando hai circa 40 anni i record arrivano quasi da soli, l’importante è essere a disposizione e di aiuto per il gruppo, poi queste cose sono belle e importanti, ma conta il contributo che si dà ai compagni.

Come valuti i giovani portieri della Lazio come Adamonis, Furlanetto e Moretti? 

Sono di grande aiuto per noi, per loro è un’opportunità, hanno il futuro davanti, Adamonis in particolar modo ha fatto un passo in avanti importante, è migliorata parecchio la sua struttura e la sua tecnica da portiere. Gli altri sono giovanissimi, hanno appena iniziato, il rapporto è molto positivo con tutti.

Il tuo segreto?

La dedizione penso. L’amore per ciò che si fa, del calcio ho fatto la mia ragione di vita per tutta la carriera, è il segreto più “normale”. Tutti noi calciatori dobbiamo rendere il calcio la nostra ragione, lavorare e riposare bene.

La dimensione della Lazio?

Siamo in un periodo di cambiamento, di accettazione delle idee del mister, dobbiamo cercare di accorciare i tempi per raggiungere gli automatismi che vuole il mister. Nelle ultime 3-4 settimane abbiamo fatto passi in avanti importanti, la squadra sta diventando solida, deve essere il primo obiettivo, essere continui e diventare una squadra difficile da battere. Solo così si può capire il nostro valore, l’importante è avere continuità nelle prestazioni, ultimamente è stato così.

Futuro di Reina?

Finire quest’anno in Europa, se è così mi scatta un altro anno di contratto, è l’obiettivo di tutti. Voglio dare il mio contribuito, il 100%, quello è il mio obiettivo. Il resto si vedrà con la crescita della squadra, personalmente mi preoccupo di dare il massimo.

Strakosha? Un commento su Ribery?

Con Frank abbiamo avuto un rapporto molto carino al Bayern, l’anno scorso giocava alla Fiorentina, c’è stato lo scambio di maglia, è sempre un piacere vederlo. Lo stimo tantissimo, mi fa felice vederlo ancora a questi livelli. La concorrenza con Thomas fa bene a entrambi, anche alla squadra. C’è un rapporto di amicizia, lo considero un amico, si vede dentro e fuori dal campo che cerchiamo di dare tutti il meglio.

Leggi anche:   Pallotta senza memoria sulla Lazio: " Non mi pare abbiano avuto i nostri stessi risultati"

I giorni di ritiro sono serviti? C’è stato lo scatto di mentalità chiesto da Sarri?

Qualcosa è cambiato dopo Verona, quasi sempre i confronti diretti nello spogliatoio e le riunioni tra di noi fanno bene. La squadra ha capito l’importanza di ogni gara, dell’avere sempre gli stessi atteggiamento e grinta. Spero di vedere questo ancora, serve sempre la stessa determinazione.

L’assenza dei tifosi a Marsiglia? Sul trattamento?

Mi sfuggono le regole francesi e ciò che ha portato a certe decisioni del ministro. Un peccato che nel secolo 21 le squadre non possano avere dietro i suoi tifosi per avere supporto, al di là dei Paesi e società. Un fatto più culturale che sportivo. Mi fa pena, non è bello da vedere, dispiace. 

Sul lancio di oggetti ricevuto?

Penso che sia un problema più sociale, educazionale che del calcio. In Inghilterra non succede mai, succede qua e sempre negli stessi campi, bisogna farsi una domanda. 

Un giudizio su Immobile? In carriera non ti ha mai segnato

Siete sicuri di questo dato? In un’amichevole? Non mi ricordo, quando giocava a Torino ero al Napoli, poi lui alla Lazio e io al Napoli, lì ci ha sempre sorriso la fortuna. Quello che ha fatto è storia, è un calciatore che è determinante per noi, che ha una facilità nel fare gol che è rara, per noi è la vita.

Sulla Salernitana? 

Penso che ogni partita ora sia una finale per noi, la mentalità della squadra, parlavo prima della crescita nell’approccio della continuità ogni partita. Per noi ogni gare deve essere la vita, senza obiettivi che vanno oltre al prossimo match. Penso che così si ragioni meglio, con la Salernitana è vitale, andare alla sosta con più tranquillità e scioltezza.

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio, Casale ad un passo, Kamenovic con quale dignità?

Published

on

Secondo le ultime indiscrezioni del calciomercato della Lazio, Casale e la società biancoceleste avrebbero un accordo con il Verona. Il difensore potrebbe arrivare nella capitale come rinforzo vista anche la cessione di Vavro. Si parla di un prestito oneroso fissato a 9-10 milioni di euro per il cartellino e 1,2 milioni di euro a stagione per il giocatore.

Altre notizie in uscita riguardano Muriqi che fino ad ora sembrerebbe aver rifiutato alcune società con la Lazio che vuole cederlo e non prestarlo con il rischio di non monetizzare. Quest’oggi si parla di un interessamento del Maiorca, squadra in cerca di un rinforzo in attacco per uscire dalla zona retrocessione. Ma anche qui sembrerebbe che la società interessata vorrebbe un prestito con diritto di riscatto mentre Lotito vuole un prestito oneroso con obbligo di riscatto fissato a 10 milioni di euro.

Ma tra le partenze e chi potrebbe entrare, c’è un giocatore a Formello rimasto nel limbo dei fuori rosa nonostante i 2,5 milioni di euro spesi dalla Lazio nelle casse del Cukaricki. Il giocatore, arrivato tra le diatribe di Lotito \ Inzaghi, è stato bocciato da Sarri. In estate, Tare avrebbe promesso al suo procuratore, che il serbo avrebbe avuto il suo tesseramento. Un ufficialità che è poi slittata al mercato invernale ( attuale ), per mancanza di posti negli slot extracomunitario. Ma sembrerebbe che questa presentazione e l’ingresso nella rosa, non sia molto vicina visto il probabile arrivo di Casale.

Ed è anche curioso come in anni di gestione, Tare, soprannominato come il miglior DS della Serie A, abbia preso l’ennesimo giocatore non idoneo alle tattiche e tecniche dell’allenatore. E ci sono decine di nomi che non calpestano il campo rimanendo fuori rosa e che in un modo e nell’altro possono bloccare il famoso indice di Liquidità.

Leggi anche:   Hysaj: " Credo che abbiamo fatto un'ottima gara"
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Serie A e Coppa Italia: le date della Lazio

Published

on

Lazio-Spezia: probabili formazioni, Statistiche e dove vederla

La Lega Serie A ha reso noto che la gara Milan-Lazio, valida per i quarti di finale di Coppa Italia Frecciarossa, si disputerà mercoledì 9 febbraio 2022 alle ore 21:00 presso lo Stadio Giuseppe Meazza di Milano. 

24ª GIORNATA

Fiorentina-Lazio, sabato 5 febbraio 2022 alle ore 20:45

25ª GIORNATA

Lazio-Bologna, sabato 12 febbraio 2022 alle ore 15:00

26ª GIORNATA

Udinese-Lazio, domenica 20 febbraio 2022 alle ore 20:45

Leggi anche:   Alfredo Pedullà: " Il Valencia su Patric, Tare fa muro "
Seguici su Facebook!
Continue Reading

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio, Vavro saluta e torna al Copenaghen: i dettagli dell’accordo

Published

on

Ora è ufficiale, Denis Vavro saluta la Lazio e torna al Copenaghen, squadra da cui la Lazio lo acquisto. Si tratta di un operazione in uscita che potrebbe sbloccare il mercato in entrata, cosi da regalare a Maurizio Sarri il primo rinforzo invernale: Nicolò Casale dal Verona. Per quanto riguarda Denis Vavro, la formula è quella del prestito con riscatto fissato a 9 milioni complessivi.

Leggi anche:   Hysaj: " Credo che abbiamo fatto un'ottima gara"
Seguici su Facebook!
Continue Reading

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design