Lazio-Roma: 2 punti sul palo

Lazio-Roma termina 1-1, pali ad oltranza

Il derby capitolino termina con un secco x caratterizzato da 6 pali, 2 della Roma e 4 per la Lazio.

Apre le danze Leiva che colpisce il legno dopo pochi minuti di gioco, pareggia Zaniolo dopo una decina di minuti.

Al diciassettesimo minuto di gioco, Milinkovic Savic regala un calcio di rigore siglato da Kolarov con un fallo di mano in area senza protestare visto che era palese.

Immobile colpisce la traversa da pochi metri per poi ritrovare un’altro palo Zaniolo. Termina il primo tempo con i giallorossi in vantaggio ed un Luis Felipe ammonito ed infortunato lasciando lo spazio a Bastos.

Nel secondo tempo la Lazio ritrova il gioco e comincia l’assedio tra tiri, traverse e pali fino a quando Luis Alberto trova la rete grazie ad un Milinkovic che sradica la palla a Kolarov servendo Immobile che offre l’assist al Mago biancoceleste.

Inzaghi vuole dare una spinta in più al centrocampo sostituendo Leiva con Parolo che a sua volta trova la traversa dopo pochi minuti.

L’esordio di Jony arriva ad un quarto d’ora dalla fine al posto di uno stanco ed inesistente Lulic. L’ex Malaga si rende protagonista in un’azione dove toglie la palla a Correa servendo Lazzari che si vede annullare il gol per il fuorigioco dello stesso assist-man.

L’arbitraggio di Guida non è stato eccellente il quale non espelle Santon già ammonito dopo un fallo tattico su Immobile e non andando al var sulla manata a Lazzari in area di Rigore nella seconda metà della ripresa.

Una Lazio che comunque ha dominato la seconda frazione di gioco dove ha spesso creato e messo paura i giallorossi. Ora c’è la pausa per le nazionali e la Lazio può capire dove e quali obiettivi deve centrare in questa stagione.