Connect with us

Primavera

Lazio Primavera, buona la prima!

Published

on

LAZIO PRIMAVERA

La squadra di Bollini, asfalta letteralmente la squadra napoletana nella prima giornata per 5 reti a 1. Il Napoli riesce a resistere per un solo tempo piegandosi poco dopo alla furia dei neocampioni d’Italia.Una difesa difficile da penetrare formata da Pollace e Filippini sulle fasce mentre Ilari e il capitan Serpieri formano la coppia centrale. A centrocampo impostano il gioco Antic, Crecco e il volto nuovo Oikonomidis, mentre il tridente d’attacco che mette in seria difficoltà la difesa azzurra è affidato a Keita, Lombardi e Tounkara.
LAZIO (4-3-3): Strakosha; Pollace, Ilari, Serpieri, Filippini; Antic (32’ st Pace), Oikonomidis, Crecco (36’ st Luque); Lombardi (25’ st Palombi), Keita, Tounkara. All. Bollini NAPOLI (4-3-3): Contini; Guaridglio, Luperto, Palmiero, Lasicki; Uvini, Tutino, Romano; Novothny (6’ st Rubino), Gaetano (35’ st Bifulco), Di Fiore (7’ st D’Auria). All. Saurini ARBITRO: Dei Giudici di Latina MARCATORI: pt 15’ Keita, 43’ Novothny; st 2’ Keita, 18’ Crecco, 38’, 47’ Palombi fonte Lazialità






-honil888-

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

News

Primavera 2 | Cambio di rotta per la Lazio che vede vicina la vetta! Pescara – Lazio 0-2

Published

on

pescara lazio primavera

Arriva un cambio di rotta in casa Lazio nella Primavera 2. I biancocelesti vincono per la terza volta consecutiva e lo fanno in trasferta contro il Pescara.

I ragazzi di Stefano Sanderra trovano i 3 punti che li proiettano nella zona playoff cambiando una rotta che si stava mettendo male. Crespi e Dutu portano i compagni a quota 16 punti a pari di Ascoli e Cosenza occupando il sesto posto per differenza reti.

Pescara-Lazio si sblocca nel secondo tempo quando dopo 3 minuti dalla ripresa, Crespi insacca il pallone dell’1-0. Dopo 6 minuti Dutu raddoppia per il definitivo 2-0 finale.

Le parole di Sanderra

“La crescita della squadra mi conforta, nel primo tempo alcune cose non mi sono piaciute poi nella ripresa ci siamo sistemati meglio e siamo stati cinici. I ragazzi stanno cominciando a capire le caratteristiche di questo campionato, dove nessuno ti regala nulla. Siamo più umili e i risultati si vedono, anche se c’è molto da lavorare ancora. Ci sono partite nelle partite, a volte devi contenere e altre volte attaccare.

Ci abbiamo messo un po’ per trovare la quadratura, stiamo trovando il modulo giusto, dove tutti riescono ad esprimersi al massimo. Sono soddisfatto anche perché i calciatori che oggi hanno debuttato si sono fatti trovare pronti. Ringrazio D’Urso per il lavoro fatto con i suoi ragazzi, però piedi per terra perché il torneo è ancora lungo. Inutile adesso guardare la classifica, bisogna solo tenere d’occhio le prestazioni.

A livello di risultati sembra esserci stata una svolta, la squadra ha capito che per vincere le partite bisogna fare gruppo. Abbiamo passato dei post partita molto duri e da quelli la squadra ha capito che bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare. Fondamentale però rimanere concentrati perché la partita più difficile è sempre la prossima”.

Le parole di Crespi

“Il primo tempo non è stato ottimo da parte nostra, nonostante un paio di occasioni create. Nella ripresa siamo entrati con la testa giusta e l’abbiamo portata a casa.

La mia continuità con il gol è merito del lavoro della squadra, quando c’è felicità e voglia di sorridere e fare bene riusciamo a tirare fuori il meglio. Sana sta imparando il calcio italiano.

Io e Floriani Mussolini siamo i più esperti del gruppo, per questo spesso andiamo a parlare con l’arbitro. L’obiettivo è rimanere in alto a Natale, serve continuità, questo è un club importante. Sappiamo bene qual è il nostro obiettivo.

La squadra è più compatta, il secondo gol per esempio è arrivato su inserimento di Dutu che è un difensore centrale. Io e Brasili siamo due attaccanti fisici e occupiamo l’area ma aiutiamo sempre tutta la squadra. L’attacco è la prima difesa, spessiamo andiamo a sporcare le linee di passaggio per i mediani avversari”.

PESCARA-LAZIO 0-2

Marcatore: 48′ Crespi, 54′ Dutu

PESCARA: Barretta, Staver, Cappello, Lodovici, Colarelli, Postiglione (76′ Braccia), Gatto (51′ Amore), Dagasso, Patanè, Scipioni, Mehic.

A disp.: Servalli, Aloisi, Reale, Colazzilli, Casciano, Comignani, Diabate, Andreassi, Balleello, Zeppieri.

All.: Ledian Memushaj.


LAZIO:
 Morsa, Floriani Mussolini, Bedini, Colistra, Petta, Dutu, Di Tommaso, Bertini (90+3′ Napolitano), Crespi, Sana Fernandes (89′ Jurczak), Brasili (77′ G. Rossi).

A disp.: Martinelli, Cannatelli, Bigonzoni, Rossi.

All.: Stefano Sanderra.

Arbitro: Domenico Leone (sez. di Barletta)

Assistenti: Spina – Chichi

NOTE: Ammoniti: 52′ Crespi (L), Postiglione (P)

Recupero: 0′ pt, 4′ st

Primavera 2 | X giornata

Sabato 26 novembre 2022, ore 14:30

C.S. Delfino Training Center, Città di Sant’Angelo (PE)

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Primavera 2 | Lazio-Crotone ribaltata dai ragazzi di Sanderra che vedono la zona Playoff

Published

on

lazio crotone primavera

Termina 3-1 in rimonta al Fersini la partita di Primavera 2 tra Lazio-Crotone. Ospiti in vantaggio dopo 20 minuti con un gol di rossi. Al 32esimo e al 45esimo minuto di gioco Crespi sigla il pareggio e la doppietta personale. Di Tommaso al minuto 38 del primo tempo sigla il 2-1 del vantaggio.

I ragazzi di Sanderra vincono in rimonta contro una rosa di alta classifica portandosi ora a quota 13 punti insieme ad Ascoli e Cosenza occupando la nona posizione in classifica. 3 sono le capoliste del girone B a quota 17 punti: Pisa, Viterbese e Benevento. Seguono Crotone, Perugia, Pescara e Virtus Entella a quota 14 punti. Appuntamento Sabato 26 Novembre con uno scontro diretto in trasferta con Pescara-Lazio dove i ragazzi biancocelesti cercheranno i 3 punti per agguantare la zona Playoff.

Le Parole di Sanderra: ” Ancora molto da lavorare “

“Stiamo effettuando un percorso di crescita, abbiamo dato continuità alla buona prestazione di Pisa. Prima ci capitava di non riuscire a dare continuità, è importante per la mentalità della squadra, che è stata brava a reagire dopo l’iniziale vantaggio, frutto di un errore individuale. Abbiamo tenuto bene la palla, siamo stati cinici, nella ripresa abbiamo gestito il risultato, forse potevamo alzarci di più.

Il gruppo non si è disunito, è rimasto compatto nel lavorare, abbiamo trovato il pareggio e completato la rimonta in poco tempo. Nelle partite scorse, c’era stato un po’ di scollamento dopo lo svantaggio. La mente è tutto in tante cose, nel calcio e nello sport è fondamentale: la squadra sta acquisendo sicurezze, questo conforta perché nelle difficoltà la squadra a lavorare come se non fosse in svantaggio.

Tutto il gruppo è importante, chi non gioca lo è ancora più di chi parte dall’inizio o subentra. Oggi abbiamo cambiato modulo, vuol dire che la squadra sta acquisendo i meccanismi e i principi corretti. C’è ancora tanto da lavorare, un mare: non è ancora la squadra che vorrei ma qualche germoglio iniziamo a vederlo. Abbiamo ampi margini di miglioramento, sia tatticamente sia tecnicamente così come a livello fisico. La Società è stata vicina alla squadra: quando è stato comunicato il ritorno al Fersini, la squadra ha esultato. Abbiamo sofferto tanto, subendo sconfitte umilianti: ciò però ha consentito ai ragazzi di ricompattarsi nello spogliatoio. L’approccio è migliorato.

Ora servirà la continuità: quello che hai fatto non conta nulla, serve sempre guardare al futuro. La sosta forse non arriva nel momento migliore ma sarà utile per recuperare alcuni elementi. I ragazzi guardano la classifica, si vive di questo. Noi andiamo al di là e ci focalizziamo sulla prestazione. I principali nemici siamo noi stessi, lavorare sugli errori ci aiuta a crescere.

Dobbiamo capire chi siamo: finora la squadra ha risposto bene, la mente farà la differenza, lavoreremo sull’approccio. Determinazione e grinta fanno sempre la differenza. Dobbiamo continuare ad avere fame per continuare a lavorare e crescere.

Le parole di Colistra: ” 3 punti che ci danno fiducia”

“Sono contento della vittoria, era una gara complicata. Quella di oggi è stata una vittoria fondamentale, non ci siamo abbattuti dopo il loro gol e abbiamo rimontato. Questo successo ci dà fiducia, soprattutto in vista della prossima con il Pescara. Pensiamo sempre partita per partita. Possiamo disputare ottime partite contro ogni avversaria, dipende sempre tutto da noi.

Tutta la squadra ha reagito, in pochi minuto abbiamo ribaltato il risultato. Abbiamo ora qualche giorno di riposo noi inizieremo a pensare al prossimo incontro. Era la mia prima al Fersini, il campo è bellissimo, la cornice ti responsabilizza ulteriormente”.

Il Tabellino

LAZIO-CROTONE 3-1

Marcatori: 20′ Rossi (C), 32′, 45’+2′ Crespi (L), 38′ Di Tommaso (L)

LAZIO (4-4-2): Magro; Floriani M. (78′ Cannatelli), Ruggeri, Dutu, Bedini; Di Tommaso, Colistra, Marino, Sana Fernandes (71′ A. Rossi); Brasili (71′ Troise), Crespi (87′ G. Rossi).

A disp.: Morsa, Martinelli, Kane, Petta, Bigonzoni, Napolitano.

All.: Stefano Sanderra

CROTONE (4-3-3): Lucano; Filosa, Abbruzzese, Yakubiv, De Paola (55′ Lupinacci); Aprile (85′ Panzarella), Giancotti (37′ Spunticcia), Rossi (55′ Scandale); Cantisani (85′ Elia), Chiarella, Ranieri.

A disp.: Barilà, D’Amora, Abbenante, Tarantino, Luciano.

All.: Francesco Lomonaco

Arbitro: Lorenzo Maccarini (sez. Arezzo)

Assistenti: Antonio Marco Vitale-Fabio Catani

NOTE. Ammoniti: 22′ De Paola (C), 34′ Ruggeri (L), 49′ Spunticcia (C), 55′ Brasili (L), 61′ Aprile (C), 80′ Cannatelli (L)

Recupero: 3′ pt, 5′ st.

Campionato Primavera2 | 9ª giornata, girone B

Sabato 12 novembre 2022, ore 11:00

Campo Mirko Fersini, Formello (RM)

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Primavera Tim Cup: Lecce-Lazio, una cinquina che elimina i biancocelesti

Published

on

lazio crotone primavera

Lecce-Lazio è l’ultima partita di questa Primavera Tim Cup della rosa biancoceleste. I ragazzi di mister Sanderra trovano l’ennesimo KO stagionale con un poker subito nel primo tempo dai salentini ed un gol nel secondo tempo.

Padroni di casa subito in vantaggio dopo due minuti dal fischio di inizio con Hasic. Il raddoppio arriva al minuto 27 con Burnete che trova la doppietta personale dopo 3 minuti e la tripletta allo scadere del primo tempo. Chiude definitivamente il cammino delle aquile Corfitzen al 75 esimo minuto di gioco. I ragazzi di Sanderra terminano l’avventura in Coppa Italia ai sedicesimi.

LECCE-LAZIO 5-0

Marcatore: 2′ Hasic, 27′ Burnete, 30′, 45′, 75′ Corfitzen

LECCE: Borbei, Russo, Abdellaoui, Hasic, Salomaa, Vulturar, Burnete, Berisha (76′ Minerva), Dorgu, Samek, Corfitzen.

A disp.: Moccia, Leone, Pascalau, Carrozzo, Munoz, Dell’Acqua, Daka, Kausinis, Borgo, Milli.

All.: F. Coppitelli

LAZIO: Morsa, Cannatelli, Di Nunzio, Akwasingi, Cannavaro, Kane, Napolitano, Coulibaly, Carbone, Troise, Rossi.

A disp.: Martinelli, Giranelli, Cervello, Sardo, Gningue, Reddavide, Plutnik

All.: S. Sanderra

Arbitro: Leonardo Mastrodomenico (sez. Matera)

Assistenti: Antonio Aletta-Cristian Rabilotta

Primavera TIM Cup | Sedicesimi di finale

Mercoledì 9 novembre, ore 13:30

Stadio “Deghi Center” – San Pietro in Lama (LE)

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza