Lazio Nuoto, battuta l’Ortigia: è salvezza!

La S.S. Lazio Nuoto conquista una faticosa ma meritata salvezza battendo 9-8 il C.C. Ortigia nelle semifinali dei playout di Serie A1 disputatesi oggi nella Piscina Comunale di Sori; Lazio che, dunque, resta in Serie A1, archiviando così una stagione vissuta probabilmente al di sotto delle aspettative, e curiosamente conquista la salvezza proprio oggi, 26 Maggio, una data che, evidentemente, alla Lazio porta bene. La gara è stata al cardiopalma, con sorpassi e controsorpassi, ma i ragazzi di Formiconi hanno disputato una delle partite più belle della stagione e sono riusciti ad avere la meglio.

La Lazio parte bene nel primo quarto e si porta subito in doppio vantaggio grazie alle reti di Luca di Rocco e Daniele Giorgi, ma l’Ortigia reagisce subito e pareggia con le reti di Danilovic e Ivovic; nel secondo quarto l’Ortigia ribalta il risultato con Ivovic, ma a quel punto la Lazio prende il largo con le reti di Matteo Leporale, Di Rocco e ancora Leporale, Camilleri accorcia le distanze ma Raffaele Maddaluno va a segno e porta i capitolini in vantaggio 6-4 a metà gara; in avvio di terzo tempo Federico Colosimo allunga per la Lazio, Rotondo accorcia e Giorgi allunga nuovamente, ma l’Ortigia con le reti di Camilleri e Casasola si rifà sotto e il terzo parziale si chiude con i biancocelesti in vantaggio 8-7; nell’ultimo quarto la Lazio Federico Lapenna compie l’allungo decisivo, infatti l’Ortigia accorcia le distanze con Camilleri ma, nonostante gli ultimi disperati tentativi, non riesce ad agguantare il pareggio e il match si chiude con la vittoria della Lazio Nuoto con il punteggio di 9-8, che significa salvezza.

Contento e soddisfatto del risultato raggiunto il presidente Massimo Moroli: “Oggi è stato un bello spettacolo, finale al cardiopalma. L’Ortigia nel finale ha avuto occasioni per pareggiare, negli ultimi secondi ho tremato, poi alla sirena finale sono esploso. Sono quelle partite che ti fanno morire, ma se le vinci ti danno una soddisfazione maggiore. Mi dispiace per gli amici dell’Ortigia, ma siamo contenti così. Una partita che mi ripaga di tante sofferenze, nonostante ci augurassimo tutti un campionato più tranquillo. L’importante è stata evitare la retrocessione, sarebbe stata una punizione immeritata. Ora ci mettiamo subito al lavoro per prepararci all’anno prossimo, dobbiamo muoverci subito per cogliere alcune opportunità di mercato”. Il mister Pierluigi Formiconi è felice per aver onorato il 26 Maggio: “La partita l’abbiamo gestita bene, abbiamo sbagliato al solito alcuni gol, ma alla fine è andata bene così. Da un mese stavamo lavorando per questo spareggio, credo che abbiamo meritato di rimanere in serie A1. Oggi è un bel giorno, è il 26 Maggio, una data importante per i laziali: tre anni fa la nostra squadra di calcio ha vinto la Coppa Italia nel derby contro la Roma, qualcuno me l’ha ricordato prima della partita e siamo stati contenti di aver rispettato questa data regalando un’impresa”. Uno dei protagonisti di questa annata è stato sicuramente il portiere montenegrino arrivato l’estate scorsa, Zradvko Radic, che anche oggi ha chiuso la porta in più occasioni: “Questo è stato un lungo anno, se avessimo iniziato meglio la stagione ci saremmo evitati questa sofferenza. Ma la partita di oggi è stata magnifica, voglio ringraziare i miei compagni di squadra, il mister Pierluigi Formiconi che ha fatto di tutto per noi. Anche la società è stata splendida con me per tutto l’anno. Una gioia incredibile, la prima volta che gioco playout e devo dire che è stata come una finale per vincere un titolo. Tanto nervosismo all’inizio, poi una gioia immensa. Ho capito cos’è la vera lazialità, spero di rimanere anche il prossimo anno”.

La Lazio chiude così la stagione, ora può festeggiare la meritata salvezza ma la società dovrà impegnarsi affinché la prossima stagione la Lazio possa essere protagonista, magari evitando i playout. Fondamentale è stato il contributo, per tutta la stagione, di Filippo Loreto e Claudio Sebastianutti, vice di Formiconi, che hanno sostenuto i ragazzi anche nei momenti più difficili. A Sori erano presenti anche il presidente della Polisportiva Lazio Antonio Buccioni, Tommaso Pesapane, Renato Siniscalchi e altri componenti della dirigenza biancoceleste. Di seguito il tabellino della gara.

S.S. LAZIO NUOTO-C.C. ORTIGIA 9-8 (2-2 4-2 2-3 1-1)

S.S. LAZIO NUOTO:
1 RADIC Z.
2 FERRANTE M.
3 COLOSIMO F. 1
4 DE VENA W.
5 SANTOS DA COSTA E SILVA F.
6 DI ROCCO L. 2
7 GIORGI D. 2
8 CANNELLA G.
9 LEPORALE M. 2
10 LAPENNA F. 1
11 MADDALUNO R. 1
12 MELE A.
13 VESPA L.
Coach: FORMICONI P.

C.C. ORTIGIA:

1 PATRICELLI G.
2 SIANI G.
3 ABELA M.
4 PUGLISI D.
5 DI LUCIANO S.
6 LISI D.
7 CAMILLERI S. 3
8 IVOVIC B. 2
9 ROTONDO R. 1
10 DANILOVIC D. 1
11 CASASOLA G. 1
12 VINCI S.
13 NEGRO A.
Coach: LEONE L.

Arbitri: GOMEZ-CASTAGNOLA

PRIMO TEMPO:

05:54: C.C. ORTIGIA: IVOVIC B. ha segnato un gol in superiorità numerica
04:24: C.C. ORTIGIA: DANILOVIC D. ha segnato un gol
04:07: S.S. LAZIO NUOTO: GIORGI D. ha segnato un gol in superiorità numerica
02:56: S.S. LAZIO NUOTO: DI ROCCO L. ha segnato un gol

SECONDO TEMPO:

07:24: S.S. LAZIO NUOTO: MADDALUNO R. ha segnato un gol in superiorità numerica
06:44: C.C. ORTIGIA: CAMILLERI S. ha segnato un gol in superiorità numerica
03:58: S.S. LAZIO NUOTO: LEPORALE M. ha segnato un gol
03:21: S.S. LAZIO NUOTO: DI ROCCO L. ha segnato un gol
01:29: S.S. LAZIO NUOTO: LEPORALE M. ha segnato un gol
01:11: C.C. ORTIGIA: IVOVIC B. ha segnato un gol

TERZO TEMPO:

06:59: C.C. ORTIGIA: CASASOLA G. ha segnato un gol in superiorità numerica
04:04: C.C. ORTIGIA: CAMILLERI S. ha segnato un gol in superiorità numerica
03:24: S.S. LAZIO NUOTO: GIORGI D. ha segnato un gol in superiorità numerica
02:31: C.C. ORTIGIA: ROTONDO R. ha segnato un gol in superiorità numerica
01:21: S.S. LAZIO NUOTO: COLOSIMO F. ha segnato un gol in superiorità numerica

QUARTO TEMPO:

01:28: C.C. ORTIGIA: CAMILLERI S. ha segnato un gol in superiorità numerica
00:37: S.S. LAZIO NUOTO: LAPENNA F. ha segnato un gol in superiorità numerica

NOTE:

Ammonizione per simulazione alla Lazio a 0’57 del secondo tempo. Ammonito il tecnico Formiconi (L) per proteste a 4’50 del quarto tempo. Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Lazio Nuoto 5/10, CC Ortigia 6/13.