Connect with us

News

La Lazio batte il Milan e tiene vivo il sogno Champions

Published

on

La Lazio batte il Milan con un secco 3-0 e si porta a casa i 3 punti in un match fondamentale per la corsa Champions.

Dopo soli 20 secondi dall’inizio del match il milan si fa vedere dalle parti di Reina, Calhanoglu entra in area e tenta di bucare il portiere laziale con un raso terra sul primo palo. Al secondo minuto di gioco la Lazio trova il vantaggio con Correa che dopo aver recuperato il pallone sulla trequarti milanista scambia con Immobile che lo serve davanti a Donnarumma che l’argentino è bravo a saltare per realizzare il primo gol del match. Al 5′ capita alla Lazio l’occasione per il raddoppio: rimpallo in area e Immobile a botta sicura si fa parare il tiro dal portiere rossonero. Al 12′ Correa spreca una buona palla ricevuta sul dischetto del rigore, infatti colpisce male al volo schiacciando troppo il pallone. La Lazio pressa bene e schiaccia il Milan per i primi 20 minuti di gioco. Il Milan si inizia poi a far vedere e sfiora il gol al 31′ con Calhanoglu che viene servito tutto solo in area ma si fa spostare il pallone da un prodigioso intervento di Marusic, il 10 milanista ha comunque l’opportunità di calciare e questa volta è Reina a metterci una pezza. I rossoneri arrivano nei minuti seguenti alla conclusione due volte, non creando però particolari problemi alla retroguardia laziale. Al 43′ Lazzari trova il raddoppio annullatogli però dal Var per posizione di fuorigioco sull’assist di Immobile.

Nella seconda frazione i ragazzi di Inzaghi (tornato finalmente in panchina dopo il Covid) partono di nuovo forte e trovano il raddoppio di nuovo con Correa, l’11 laziale riceve il pallone in contropiede e entra in area puntando Tomori, sposta il pallone e da posizione defilata riesce a insaccare il pallone sul primo palo trovando un gol tutt’altro che semplice. Il gol sembrerebbe però essere irregolare, infatti il contropiede che ha portato al raddoppio nasce da un recupero palla falloso di Leiva, Orsato va poi a rivedere l’episodio al Var e concede comunque il gol. Il solito Correa al 56′ impegna di nuovo il portiere milanista con un diagonale dall’interno dell’area forte e preciso sul quale l’estremo difensore arriva con le punte delle dita. Al 74′ Tomori impensierisce Reina con un colpo di testa insidioso di nuovo da calcio d’angolo. Al minuto 80 la Lazio sfiora clamorosamente il tris: Luis alberto lancia Immobile solo davanti a Donnarumma, l’attaccante tenta il pallonetto ma colpisce il palo e Pereira manca il pallone sulla ribattuta a porta sguarnita. Il terzo gol arriva però al minuto 87, Immobile ,servito da Lazzari dopo una percussione dell’esterno, scarica in porta un diagonale che si insacca alla base del secondo palo. Il Milan sfiora poi il gol con Kessie che con un colpo di testa colpisce la traversa nuovamente da situazione di calcio d’angolo.

Leggi anche:   Abbonamenti Lazio: " Supereremo quota 20000 abbonamenti venduti "

Il tabellino di Lazio-Milan

 26 Aprile 2021

LAZIO-MILAN 3-0

Marcatore: 2′, 51′ Correa (L), 87′ Immobile (L)

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva (88′ Cataldi), Luis Alberto (88′ Akpa Akpro), Lulic (67′ Fares); Correa (76′ Pereira), Immobile (88′ Muriqi).

A disp.: StrakoshaAlia, Musacchio, Patric, Hoedt, Parolo

All.: Simone Inzaghi

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Calabria (69′ Dalot), Kjaer (73′ Romagnoli), Tomori, Theo Hernandez; Kessie, Bennacer (69′ Tonali); Saelemekers (63′ Diaz), Calhanoglu, Rebic; Mandzukic (63′ Leao).

A disp.: Tatarusanu, Gabbia, Kalulu, Krunic, Meité, Castillejo, Hauge

All.: Stefano Pioli

Arbitro: Daniele Orsato (sez. di Schio)

Assistenti: Carbone, Preti

IV uomo: Sacchi

V.A.R.: Mazzoleni

A.V.A.R.: Paganessi

NOTE. Ammoniti: 19′ Acerbi (L), 57′ Milinkovic (L)

Recupero: 1′ pt.

Serie A TIM 2020-2021 | 33ª giornata

Lunedì 26 aprile 2021, ore 20:45

Stadio Olimpico di Roma

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Vecino è ufficialmente un giocatore della Lazio: il comunicato ufficiale

Published

on

vecino lazio

Mattias Vecino è ufficialmente un giocatore della Lazio. Ecco il comunicato ufficiale della Lazio dopo aver svolto le visite mediche nella giornata odierna.

Vecino Matias è un nuovo calciatore della S.S. Lazio. Il calciatore, che ha sottoscritto un contratto di tre stagioni sportive, si unirà al gruppo dal prossimo mercoledì.

Leggi anche:   Biglietteria Lazio-Bologna: i dettagli
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio 2022: la situazione delle cessioni, acquisti, trattative

Published

on

calciomercato lazio 2022

Il calciomercato della Lazio 2022 non è mai partito così in fretta in tutta l’era Lotito.

Complice il malumore iniziale di Maurizio Sarri per il mercato passato, gli esuberi e l’indice di liquidità, il presidente si è mosso in anticipo rispetto le scorse stagioni.

Stagioni dove il 90% dei giocatori arrivavano alla conclusione del ritiro di Auronzo di Cadore o allo scadere della finestra di mercato.

In questa sessione di mercato non ci è mai capitato di scrivere così tanto ma da una parte siamo contenti di farlo. Vuol dire che qualcosa si sta smuovendo ma notiamo anche molti giocatori che hanno lasciato la Capitale senza che la Lazio potesse fare cassa.

Vediamo come si sta muovendo la società biancoceleste

Tabellino calciomercato Lazio 2022

Acquisti

Cancellieri ( Hellas Verona ), Casale, Marcos Antonio (Shakhtar ), Gila, Zaccagni ( riscatto dal prestito della scorsa stagione ), Alessio Romagnoli, Maximiano ( Granada ), Mattias Vecino.

Cessioni

Vavro ( Copenaghen, riscattato dal prestito ), Reina ( rescissione consensuale del contratto ), Correa ( riscattato dall’Inter nel prestito della scorsa stagione ), Bobby Adekanye ( Go Ahead Eagles ), Lucas Leiva ( svincolato al Gremio ), Luiz Felipe ( Svincolato al Real Betis ), Strakosha ( Svincolato), Jordan Lukaku ( Svincolato ), Jorge Silva ( Svincolato ), Cristiano Lombardi ( Svincolato ), Casasola ( Perugia ), Muriqi ( Maiorca ), Jony ( Prestito al Gijon ), Cicerelli ( Reggina ), Alia (Monterosi ), Maistro ( Spal ), Falbo ( Monopoli ), Armini ( Potenza )

Trattative in uscita

Muriqi ( Marsiglia, Bruges ), Acerbi ( Milan, Juventus, Napoli, altro ), Maistro, Luis Alberto ( offerte dalla Spagna ), Sofian Kiyine ( Hellas Verona ), Tiago Casasola (Perugia ), Floriani Mussolini ( Pescara ), Raul Moro ( Hellas Verona ), Escalante (Cadice), Hysaj ( Valencia )

Trattative in entrata

Mertens , Maximiano ( Granada ), Carnesecchi ( Atalanta), Vicario ( Empoli ), Ilic ( Hellas Verona ), Provedel ( Spezia ), Sirigu ( Svincolato ), Marcelo ( Svincolato ), Emerson Palmieri ( Chelsea ), Valeri (Cremonese), Terracciano (Fiorentina), Silvestri (Udinese), Vecino ( svincolato Inter), Sportiello (Atalanta ), Udogie ( Udinese )

Leggi anche:   Vecino è ufficialmente un giocatore della Lazio: il comunicato ufficiale
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

News

Quando Caicedo tornerà…

Published

on

Nella storia della Lazio sono stati tanti i giocatori che hanno lasciato il segno. È facile ricordarsi di questi uomini che hanno dato il massimo, lottando ogni partita per trovare la vittoria. Uno di questi è sicuramente Felipe Caicedo.

Felipe è stato acquistato nel 2017 e per quattro stagioni ha vestito la maglia biancoceleste mettendo a segno 33 goal in 139 presenze. Un attaccante dal fisico possente, freddo, con la caratteristica di segnare incredibili goal al 90′ minuto (in “Zona Caicedo” o più comunemente “Zona Cesarini”) ribaltando il risultato.

Roma, forse, è stata la tappa più importante della sua carriera. Quelle quasi 150 presenze lo hanno fatto diventare un idolo dei tifosi biancocelesti che ancora oggi lo acclamano.

Caicedo ha lasciato il club capitolino nel 2021. Il suo trasferimento al Genoa si è concluso solo dopo 6 mesi, a gennaio 2022, per poi partire in direzione Inter in prestito fino al resto della stagione. Attualmente l’ecuadoriano è svincolato ed è in cerca di una nuova squadra…

Alla Lazio di Maurizio Sarri servirebbe un vice Immobile. Per questo nelle ultime settimane in casa biancoceleste sono comparsi i nomi di Mertens e Belotti. Eppure la soluzione migliore, almeno quella più romantica, Lotito c’è l’avrebbe davanti gli occhi.

Ora, forse sarò io troppo romantico, ma un ritorno della pantera nella capitale farebbe felice e non poco il popolo laziale. D’altronde, quando lasci il segno in un club non puoi non entrare di diritto nella sua storia.

Citando Venditti, Certi amori non finiscono fanno giri immensi e poi ritornano. E quel giro immenso, durato soltanto una stagione, pesa troppo. Pesa perché Felipe è riuscito in poco tempo a farsi amare da tutti usando piedi, testa e cuore. Perché allora non riportare in squadra uno degli elementi chiave delle scorse stagioni?

Alcuni tweet di Caicedo (li trovate in fondo all’articolo) lasciano sperare i tifosi laziali.

Quando (e se) Felipe tornerà, sarà romanticismo puro. Forse ci toccherà aspettare anni, giorni o settimane. Oppure soltanto gli ultimi minuti, come suo solito, di calciomercato. Perché, si sa, a Felipe piace sorprendere tutti.

Leggi anche:   Vecino è ufficialmente un giocatore della Lazio: il comunicato ufficiale
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design