Connect with us
test2

News

Lazio-Genoa: Le dichiarazioni post gara

Published

on

Al termine del match Lazio-Genoa, i protagonisti della vittoria casalinga analizzano il match.

Ai microfoni di biancocelesti interviene per primo Simone Inzaghi:

“Avendo visto giocare la squadra, ho poco da dire ai miei ragazzi. Abbiamo segnato quattro gol e Perin è stato bravissimo: potevamo segnare ancora di più. L’episodio del rigore ha dato forza e coraggio ai nostro avversari. I ragazzi hanno scritto un’altra pagina di storia con l’undicesima vittoria consecutiva in casa, 14 successi nelle ultime 18, complimenti a questa squadra sapendo che gli ultimi dieci minuti li avremmo voluti gestire meglio. Ricordiamoci che il genoa è una squadra che è stata in grado di dare filo da torcere a tutte.

Ora abbiamo sei giorni per preparare la trasferta di Firenze poi le ultime quattro le giocheremo ogni tre giorni: dobbiamo continuare così, siamo in ritardo ma con questo ritmo possiamo giocarcela fino alla fine.

Correa, quando riesce ad allenarsi senza problemi, è in grado di mostrare tutte le sue qualità. Complimenti a lui, a Immobile e a Pereira: tutti e tre sono stati preziosi in fase di non possesso.

Abbiamo giocato 80 minuti al meglio, il rigore ci ha condizionato: in campo oltre a noi ci sono anche i nostri avversari, che siamo stati bravi a limitare per larghissima parte della sfida”.

Le parole di Lazzari

“Il risultato è bugiardo perché nel corso del primo tempo avremmo potuto segnare più gol, cosi come sul 4-1. Loro ci hanno creduto e l’hanno riaperta, ma noi abbiamo meritato la vittoria.

Siamo in un momento cruciale della stagione, dobbiamo rincorrere le nostre avversarie e non possiamo sbagliare. Non molleremo fino alla fine, sabato ci aspetta un’altra battaglia e noi daremo il massimo perché siamo carichi. Ho saputo alla fine della gara della presenza di Mancini. Devo offrire grandi prove con la Lazio per meritarmi la Nazionale: ci proverò fino alla fine sperando nella chiamata.

Nel primo tempo ci siamo divertiti ed abbiamo offerto una grande frazione: arrivavamo con facilità nella loro metà campo. Siamo andati sul 4-1 producendo altre grandi occasione, poi ci siamo specchiati un po’ troppo ma abbiamo svolto una grande prova”.

Le parole di Ciro Immobile

 “Perin è un grande portiere, lo ha dimostrato oggi e nella sua carriera. Oggi è stato davvero bravo, non solo su di me. Solito calo mentale nostro che non deve succedere, abbiamo rischiato di nuovo di compromettere una partita giocata perfettamente. Dobbiamo migliorare su questo aspetto. Quando subiamo nei finali delle partite non è per un calo fisico, è una questione mentale. Non dovevamo subire il rigore e il 4-3. Piola ha fatto la storia di questa società, e un onore poterlo raggiungere. Per me questo è motivo d’orgoglio. Quando sbagli i rigori ti viene un po’ di paura, l’importante era raddoppiare. Luis Alberto? Prima del rigore mi ha detto che non riuscivamo più a fare come l’anno scorso, che nel momento clou succede sempre qualcosa. Alla fine però oggi ce l’abbiamo fatta”.

Leggi anche:   Salernitana, cambio di Proprietà prima del 21 Giugno, parla l'avvocato Roberto Afeltra
Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

Calciomercato

Calciomercato Lazio: in arrivo il secondo acquisto per Sarri, Hysaj verso la firma?

Published

on

Potrebbe arrivare in settimana il secondo acquisto della Lazio nel calciomercato di Sarri. Come riportato da diversi quotidiani e siti biancocelesti, dopo l’arrivo di Kamenovic, potrebbe arrivare uno degli uomini fidati del tecnico ex Napoli. Ed è proprio un azzurro partenopeo che dopo 6 stagioni al San Paolo potrebbe arrivare a Roma visto che il suo contratto con De Lauretiis sta per scadere.

Nei giorni precedenti all’arrivo di Sarri, la stessa società biancoceleste aveva fatto uscire un articolo di approfondimento sul metodo Sarriano con Hysaj e Maksimovic. Ma per ora si parla solo del terzino albanese, che piace molto anche a Igli Tare, con la Gazzetta che ha lanciato sul suo giornale alcune cifre: 5 anni per 1,5 / 2 milioni di euro a stagione. Un terzino comunque che può fare da Jolly visto che può giocare sia sulla sinistra che sulla destra.

Leggi anche:   Calciomercato Lazio: in arrivo il secondo acquisto per Sarri, Hysaj verso la firma?
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Lazio Primavera, l’esordio amaro di Calori con l’ennesima goleada subita

Published

on

Menichini lascia il timone ad Alessandro Calori ma la Lazio Primavera non cambia passo anzi, prosegue con le goleade subite ma questa volta senza trovare la rete. La penultima gara di campionato infatti finisce per 5-0 in Genoa – Lazio con i biancocelesti che nelle ultime 5 partite accumulano addirittura un punto in meno rispetto all’ultima in classifica ( l’Ascoli ).

Una sconfitta dolorosa nel tabellino ma indolore ai fini della classifica con le aquile che devono salvarsi nei Play-Out. Sarà proprio il neo tecnico biancoceleste a dover preparare i suoi nuovi allievi ai fini di non retrocedere e cercare di salvare il salvabile nella prossima stagione.

Da sottolineare che il miracolo non poteva arrivare a soli 3 giorni dall’insediamento del nuovo tecnico e ci sarà da lavorarci su duramente e meticolosamente per raggiungere un obiettivo che si chiama SALVEZZA.

GENOA-LAZIO 5-0

Marcatori: 22′ Estrella (G), 35′ Gjini (G), 60′ rig. Serpe (G), 63′ Dumbravanu (G), 89′ Konig (G)

GENOA (3-4-1-2): Agostino; Gjini, Serpe, Dumbravanu (70′ Marcandali); Dellepiane, Eyango (70′ Konig), Sadiku (81′ Turchet), Boci (70′ De Angelis); Besaggio; Estrella, Kallon (81′ Dellapietra).

A disp.: Tononi, Della Pina, Boli, Zaccone, Zenelaj, Zielski, Conti.

All.: Luca Chiappino

LAZIO (4-3-3): Pereira; Novella (64′ Zaghini), Floriani Mussolini, D. Franco, T. Marino; Shehu (58′ Tare), Bertini, Ferrante; Cerbara (68′ Mancino), Castigliani (68′ Cesaroni), Moro.

A disp.: Peruzzi, Zappalà, L. Franco, Ferro, Capotosti.

All.: Alessandro Calori

Arbitro: Gino Garofalo (sez. Torre del Greco)

Assistenti: Catani – Catucci

NOTE: 20′ Dubravanu (G), 46′ Ferrante (L), 71′ Floriani Mussolini (L)

Recupero: 1′ pt, 2′ st

Primavera 1 TIM – 29ª giornata

Domenica 13 giugno 2021, ore 11:00

Campo Begato 9, Genova

Leggi anche:   Paura in Danimarca-Finlandia per Christian Eriksen
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Paura in Danimarca-Finlandia per Christian Eriksen

Published

on

Partita sospesa è attimi di paura e apprensione in Danimarca – Finlandia dove Christian Eriksen cade a terra privo di sensi. Non si ha la certezza se il malore, apparso subito grave, sia causato da un contrasto di gioco.

Il giocatore interista è caduto a terra privo di sensi e la situazione è apparsa sin da subito gravissima. Sicuramente il suo cuore ha cessato di battere dato l’intervento repentino dei sananitari con massaggio cardiaco prolungato e defibrillatore. Lacrime e paura per i compagni di squadra e gli avversari con lo stadio di Copenghen letteralmente ammutolito in un silenzio agghiacciante. La moglie del giocatore che era presente sugli spalti non ha esitato a scendere subito in campo dove ha trovato i compagni di squadra del giocatore a dargli conforto.

Il giocatore è stato trasportato fuori dal campo coperto da dei teli per non mandare in mondovisione la tragica immagine di lui che esce. Stando dalle fonti Sky, sembra che il giocatore, sia stato immortalato in condizione “cosciente ” con la testa alzata e con la mascherina dell’ossigeno in faccia.

Ulteriori conferme arrivano dall’ospedale dove il giocatore è fuori pericolo e rimarrà sotto osservazione all’ospedale locale.

Leggi anche:   Euro2020 +1: al via con Turchia - Italia ed un Immobile in Attacco!
Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design