Lazio-Chievo: il post gara di Inzaghi

Dopo la manita rifilata al Chievo, mister Inzaghi si presenta per la consueta conferenza post gara:

Lavorerai su quei primi minuti del secondo tempo non brillantissimi?

Ci tenevo a questa partita, sapevamo che il Chievo storicamente ha creato problemi. Anche a me, da giocatore e da allenatore. Siamo stati bravi segnando 5 gol. Il Chievo veniva da un bel periodo dopo Udinese e dopo la sosta si sono ritrovati 3 giorni prima. Qualche problema ce l’abbiamo avuto. I ragazzi sono stati bravissimi a vincere.

Immobile, la situazione?

È capitato anche a me da giocatore. Io non riuscivo a giocare con problemi muscolari. Lo perderemo per un po’, speriamo per poco, stasera o domani mattina sapremo qualcosa di più. Pentito sul fatto di non averlo tolto prima? No. Conosco le dinamiche, Ciro poteva fare ancora quel quarto d’ora, ha anche sfiorato il gol. Ha chiesto il cambio. Sono fiducioso, lui recupera in fretta, speriamo di riaverlo presto.

Il risultato di Inter-Roma?

Vedremo Inter-Roma con molta serenità dopo questa vittoria.

I numeri sono eccezionali per l’attacco…

La squadra si diverte, gioca bene. Già nella passata stagione avevamo segnato tanto. La Lazio è una squadra votata all’attacco. Subiamo, è vero, ma Leiva e altri cercano sempre di farci soffrire meno. 

Sul calciomercato cosa ti aspetti?

È arrivato Caceres, siamo felici per questo colpo. Abbiamo qualche giovane, vedremo di farlo giocare di più.

In fase difensiva si è ballato tanto. Serve una lettura più immediata delle situazioni?

In questa situazione di entusiasmo dovremmo trovare le cose che non vanno. Sul gol abbiamo commesso un errore individuale. E anche dopo. Ripeto, i ragazzi sono stati bravi. Questo Chievo che avete visto era quello che ha giocato benissimo con Napoli e Roma. Quando si vince bisogna guardare anche quello che non va. Le partite cambiano. Ci miglioreremo anche in questo.