Connect with us

News

Basta l’Atalanta C per pareggiare all’Olimpico: le pagelle di Lazio Atalanta

Published

on

La Lazio non va oltre il pareggio contro un’Atalanta senza 9 titolari e riesce a tirare in porta 1 sola volta verso la porta atalantina.

Poco da dire: una bruttissima figura vedere una prestazione del genere contro una squadra che era in netta difficoltà.

Qualche giocatore oggi dovrebbe essere bacchettato pubblicamente per la prestazione indecente proposta oggi.

Un Anderson inesistente che, per 5 partite fatte bene, per qualcuno campa di rendita anche dopo i mesi e mesi di nulla totale.

Luis Alberto un vecchissimo parente del giocatore ammirato negli anni scorsi.

Oggi l’umore del tifoso laziale e pessimo, come se avessimo perso la partita. Soprattutto nel vedere Gasperini al fischio finale ridersela ampiamente.

Spero di vedere dopo la sosta giocatori che indossano la nostra casacca che almeno ci mettano l’anima, e non dei bambocci che meriterebbero solo la tribuna.

Adesso la sosta, alla ripresa la partita di Firenze contro la squadra di Italiano.

Vediamo i voti della nostra squadra:

STRAKOSHA SV: mai impegnato.

MARUSIC 5: deve giocare a sinistra ma gioca solo con il piede destro. Quasi inesistente.

PATRIC 6: non crea danni ed è l’unico in difesa che tenta di cominciare l’azione.

LUIZ FELIPE 5,5: in difesa sarebbe anche da 6 ma in fase di costruzione è nullo.

HYSAJ 6: non ho capito la sostituzione con Lazzari. Non aveva demeritato, soprattutto vedendo la prestazione del suo compagno di fascia.

LEIVA 6,5: oggi ci ha messo il cuore: non sarà più un giocatore adatto alla serie a, ma il cuore lo mette, ed oggi qualcuno dovrebbe prendere esempio dal brasiliano.

MILINKOVIC 6,5: è l’unico che prova sempre a spronare una squadra che oggi, per la grande maggioranza, ha offerto un pessimo spettacolo.

LUIS ALBERTO 4,5: io amo questo giocatore, lo reputo un giocatore pazzesco e lo ha dimostrato. Ma questo giocatore che stiamo vedendo quest’anno è un giocatore pessimo.

ANDERSON 4: vedere un giocatore che indossa la nostra maglia, offrire una prestazione del genere, fa incavolare il tifoso. E non è ammissibile. E quest’anno non è la prima volta che “ammiriamo” questo eterno addormentato.

ZACCAGNI 6,5: ampiamente uno dei migliori della Lazio. Tenta di creare qualche difficoltà con la sua velocità.

IMMOBILE 5: viene letteralmente annullato da Demiral. Anche lui oggi offre una brutta prestazione.

Leggi anche:   Mertens alla Lazio? Le parole di Pedullà

LAZZARI 6: con la sua freschezza mette in difficoltà i giocatori dell’Atalanta che erano in difficoltà fisica.

BASIC SV

SARRI 4,5: non metto mai l’allenatore nelle pagelle, ma oggi si merita il voto anche lui. Tenere in campo un giocatore inesistente per 93 minuti non è accettabile, anche se hai 18 enni in panchina

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Calciomercato Lazio

Mertens alla Lazio? Le parole di Pedullà

Published

on

La Lazio vuole un vice Immobile ed il nome entrato in orbita biancoceleste, anche se non di ruolo effettivo, è quello di Mertens. Il Belga è alle prese con il rinnovo di contratto con il Napoli e sappiamo tutti come sia legato alla città partenopea.

Maurizio Sarri però vorrebbe il folletto azzurro nella Capitale e come riporta la rassegna stampa, sembrerebbe che ci sia già stato un contatto tra l’allenatore ed il giocatore. Fu proprio lui a lanciarlo come falso nueve quando era al Napoli portandolo al centro del progetto di De Laurentiis. Un rinnovo che comunque potrebbe arrivare quasi certamente vista la partenza anche di Lorenzo Insigne ed il Napoli non può permettersi di perdere due pupilli.

A parlare della situazione ci pensa anche Alfredo Pedullà che è molto amico di Maurizio Sarri :

C’è stato un contatto tra Maurizio Sarri e Dries Mertens. Il loro rapporto resta speciale a prescindere, non a caso con Sarri in panchina “Ciro” ha battuto tutto i record trasformandosi da attaccante esterno a prima punta con risultati straordinari. La Lazio può essere interessata, ma sa che in questi giorni la priorità dell’attaccante belga è quella di rinnovare il contatto. Mertens resterebbe a Napoli per tutta la sua vita calcistica, questo è bene ribadirlo. Sa anche che non potrebbero esserci condizioni per un rinnovo alle cifre attuali, circa 4,5 milioni, ma è normale che non potrebbe esserci un ridimensionamento tale da andare sotto la metà. E anche su questo tavolo si giocherà la partita, con un prevedibile incontro nei prossimi giorni. Ripetiamo: la priorità di Mertens è il rinnovo per il Napoli. Le altre eventuali candidate (Lazio compresa) per ora possono soltanto restare alla finestra.

Leggi anche:   Cori Razzisti in Lazio-Hellas Verona ed il Comunicato della Lazio
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Calciomercato Lazio: Caputo, la Sampdoria alza il tiro

Published

on

Potrebbe sfumare la trattativa tra la Lazio e la Sampdoria per Ciccio Caputo. L’ex Sassuolo è entrato nel mirino di Lotito e Tare per occupare la posizione come vice Immobile. Ma come riporta la rassegna stampa di Radiosei, potrebbe arrivare una fumata nera.

Il club ligure alza il tiro portando la richiesta a 3 milioni di euro mentre la società biancoceleste non vorrebbe spendere oltre il milione e mezzo. Un raddoppio di prezzo che potrebbe far sfumare l’interesse sull’attaccante visto che il giocatore ha 35 primavere sulle spalle. Una decisione che potrebbe portare Lotito e Tare a cercare altrove un attaccante chiesto da Sarri nel mercato invernale.

Leggi anche:   Sarri in conferenza stampa: "Quinto posto meritato"
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

News

Pedro da scarto della Roma a uomo chiave della Lazio per l’Europa!

Published

on

Una nuova vita per Pedro che finalmente è approdato sulla sponda giusta del Tevere. Lo spagnolo era stato abbandonato dalla Roma di Mourinho con la Lazio di Sarri che ha visto l’occasione gratis giusta. L’ex Barcellona e Chelsea, come riporta anche il Corriere della Sera, è stato fondamentale per l’approdo in Europa della Lazio.

Con i suoi gol, nonostante un periodo che lo ha tenuto lontano dal campo per qualche settimana, ha portato ai biancocelesti 7 punti in più. Reti con l’aquila sul petto che hanno eguagliato il suo record nel campionato come nel 2019 ( con il Chelsea di Sarri ). 9 gol in Serie A fondamentali tra i quali quello nel derby di andata, l’1-0 alla Fiorentina ed il 2-2 di Bergamo.

Un acquisto a costo zero azzeccato questa volta da Tare con lo spagnolo che nell’ultimo match ha esultato sotto la Curva Nord facendo il segno dell’aquila che vola con le mani. Ora arriverà una nuova stagione, forse l’ultima nella Serie A per lo spagnolo ma con la speranza che possa rendere ancora di più con una rosa che andrà rinforzata nel calciomercato estivo.

Leggi anche:   Cori Razzisti in Lazio-Hellas Verona ed il Comunicato della Lazio
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design