Connect with us

News

Basta l’Atalanta C per pareggiare all’Olimpico: le pagelle di Lazio Atalanta

Published

on

La Lazio non va oltre il pareggio contro un’Atalanta senza 9 titolari e riesce a tirare in porta 1 sola volta verso la porta atalantina.

Poco da dire: una bruttissima figura vedere una prestazione del genere contro una squadra che era in netta difficoltà.

Qualche giocatore oggi dovrebbe essere bacchettato pubblicamente per la prestazione indecente proposta oggi.

Un Anderson inesistente che, per 5 partite fatte bene, per qualcuno campa di rendita anche dopo i mesi e mesi di nulla totale.

Luis Alberto un vecchissimo parente del giocatore ammirato negli anni scorsi.

Oggi l’umore del tifoso laziale e pessimo, come se avessimo perso la partita. Soprattutto nel vedere Gasperini al fischio finale ridersela ampiamente.

Spero di vedere dopo la sosta giocatori che indossano la nostra casacca che almeno ci mettano l’anima, e non dei bambocci che meriterebbero solo la tribuna.

Adesso la sosta, alla ripresa la partita di Firenze contro la squadra di Italiano.

Vediamo i voti della nostra squadra:

STRAKOSHA SV: mai impegnato.

MARUSIC 5: deve giocare a sinistra ma gioca solo con il piede destro. Quasi inesistente.

PATRIC 6: non crea danni ed è l’unico in difesa che tenta di cominciare l’azione.

LUIZ FELIPE 5,5: in difesa sarebbe anche da 6 ma in fase di costruzione è nullo.

HYSAJ 6: non ho capito la sostituzione con Lazzari. Non aveva demeritato, soprattutto vedendo la prestazione del suo compagno di fascia.

LEIVA 6,5: oggi ci ha messo il cuore: non sarà più un giocatore adatto alla serie a, ma il cuore lo mette, ed oggi qualcuno dovrebbe prendere esempio dal brasiliano.

MILINKOVIC 6,5: è l’unico che prova sempre a spronare una squadra che oggi, per la grande maggioranza, ha offerto un pessimo spettacolo.

LUIS ALBERTO 4,5: io amo questo giocatore, lo reputo un giocatore pazzesco e lo ha dimostrato. Ma questo giocatore che stiamo vedendo quest’anno è un giocatore pessimo.

ANDERSON 4: vedere un giocatore che indossa la nostra maglia, offrire una prestazione del genere, fa incavolare il tifoso. E non è ammissibile. E quest’anno non è la prima volta che “ammiriamo” questo eterno addormentato.

ZACCAGNI 6,5: ampiamente uno dei migliori della Lazio. Tenta di creare qualche difficoltà con la sua velocità.

IMMOBILE 5: viene letteralmente annullato da Demiral. Anche lui oggi offre una brutta prestazione.

Leggi anche:   2 anni senza Arturo Diaconale: il ricordo della Lazio

LAZZARI 6: con la sua freschezza mette in difficoltà i giocatori dell’Atalanta che erano in difficoltà fisica.

BASIC SV

SARRI 4,5: non metto mai l’allenatore nelle pagelle, ma oggi si merita il voto anche lui. Tenere in campo un giocatore inesistente per 93 minuti non è accettabile, anche se hai 18 enni in panchina

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

Infermeria

Infermeria Lazio: Sarri ha un solo assente oltre a Milinkovic e Vecino

Published

on

infermeria lazio

La Lazio prosegue la sua preparazione invernale in questo stop per il mondiale del Qatar 2022. Nella sessione di oggi a Formello, solamente Marcos Antonio non si è presentato per un attacco influenzale. Dall’altra parte si attendono Milinkovic SavicMattias Vecino che sono stati eliminati entrambi dalla campionato mondiale ma che godranno ancora di qualche giorno di ferie.

Tutto il gruppo ha l’allenamento con Maurizio Sarri che vede l’infermeria vuota. Luis Alberto anche è tornato in gruppo dopo aver fatto una giornata di palestra nella giornata di ieri. Felipe Anderson provato ancora da Falso Nueve, in attesa di capire se quest’inverno arriverà un vice Immobile oppure no.

 

Leggi anche:   Primavera 2 | La Primavera vola in classifica con un poker alla Ternana
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Terremoto Juventus: nelle intercettazioni coinvolta anche la Roma

Published

on

spinazzola juventus intercettazioni roma

Arrivano nuove intercettazioni nel caso Juventusplusvalenze. Dopo le intercettazioni che hanno menzionato qualche club della Serie A come l’Atalanta, Genoa, Milan, Udinese e Bologna, spunta anche una telefonata tra Cherubini e Stefano Bertola. Come riporta la Gazzetta dello Sport, nell’intercettazione si parla anche di uno scambio con la Roma:

Se Fabio si svegliava la mattina e aveva mal di testa o beveva un bicchiere poteva firmare 20 milioni senza dirlo a nessuno. Era pericoloso (…)“. Dice Cherubini che si sente rispondere così da Bertola: “Sì perché va in loop“. E replica Cherubini: “Lui a un certo punto non aveva più questo filtro (…) Non agiva per la Paratici srl, ma per la Juve eh (…) Ha fatto un fuori giri! E ti ha portato a fare delle operazioni che in un contesto di normalità non puoi fare…Spinazzola-Pellegrini non puoi farlo“.

Leggi anche:   Primavera 2 | La Primavera vola in classifica con un poker alla Ternana
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Lazio Women

Serie B Femminile | Chievo Verona-Lazio 2-2, Chatzinikolaou sbaglia il raddoppio ma recupera il risultato

Published

on

lazio women chievo

Nella giornata odierna di Serie B Femminile, Chievo Verona – Lazio termina con un pareggio. Ennesimo risultato positivo e consecutivo per le ragazze di Catini che recuperano il match nel secondo tempo. Apre le danze Proietti per il vantaggio biancoceleste dopo soli 7 minuti di gioco. Al 14esimo minuto di gioco la Chatzinikolaou calcia sopra la traversa il rigore che poteva portare le biancocelesti sul 2-0 e dopo solo 3 minuti, le padrone di casa ne approfittano pareggiando con la Ferrato. Il raddoppio gialloblù arriva a 3 minuti dalla fine del primo tempo con la Mascalzoni.

Nel secondo tempo Chatzinikolaou pareggia al nono minuto di gioco regalando un punto prezioso per la classifica. Con il pareggio odierno, le aquilotte mantengono il primo posto in classifica. Il Napoli vince 4-0 contro il Genoa e accorcia la distanza in classifica portandosi a 23 punti ( -3 dalla capolista biancoceleste ).

Tabellino Chievo Verona Women F.M. – Lazio Women 2 – 2

MARCATORI: 7′ pt E. Proietti (L), 23′ pt C. Ferrato (C), 42′ pt D. Mascanzoni (C), 9′ st D. Chatzinikolaou (L)

CHIEVO VERONA WOMEN F.M. (4-3-3): G. Bettineschi, C. Mele, H. Corrado, S. Zanoletti, D. Mascanzoni, V. Puglisi (↓ 17′ st), S. Kiem, S. Tardini (↓ 42′ st), A. Massa (↓ 27′ st), C. Ferrato, F. Alborghetti (↓)
A disposizione: A. Sargenti, P. Boglioni, I. Tunoaia, M. Scuratti (↑ 17′ st), K. Willis (↑ 27′ st), F. Salaorni (↑ 17′ st), Z. Caneo (↑ 42′ st), S. Ventura
All: Venturi Giacomo

LAZIO WOMEN (4-3-1-2): E. Guidi, F. Pittaccio, C. Groff, E. Kakampouki, A. Pezzotti, A. Castiello, L. Eriksen (↓ 36′ st), S. Colombo, E. Proietti (↓ 24′ st), N. Visentin (↓ 29′ st), D. Chatzinikolaou (↓ 36′ st)
A disposizione: S. Natalucci, F. Savini, A. Khellas, S. Vivirito (↑ 36′ st), C. Palombi, S. Fuhlendorff (↑ 24′ st), M. Toniolo (↑ 29′ st), S. Jansen (↑ 36′ st), L. Falloni
All: Catini Massimiliano

Leggi anche:   2 anni senza Arturo Diaconale: il ricordo della Lazio
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza