Lazio Apollon: le pagelle.

Una brutta Lazio vince per 2 a 1 contro l’Apollon di Limassol nella prima partita di Europa League e incamera i primi 3 punti in classifica.
Ma le note positive finiscono solo sui 3 punti,la squadra è apparsa in grave carenza fisica e in molti elementi è mancata la determinazione.
L’Apollon si è dimostrata una squadra nettamente inferiore,ma con questa Lazio ha rischiato pure di pareggiare.
Ennesimo campanello d’allarme per i tifosi della Lazio che,dopo un mese di stagione,vedono in molti elementi una condizione fisica pessima ma sopratutto la leziosità che tanti giocatori hanno,invece di mettere il fritto.
Vediamo insieme le pagelle della Lazio:

PROTO 6: pochissime parate,incolpevole sul gol avversario.

BASTOS 4,5: un difensore senza concentrazione è solo controproducente:ecco l’angolano conferma la regola.Un disastro.

ACERBI 6,5: menomale che c’è lui che salva la situazione difensiva stasera;chiude in più di un’occasione su errori dei suoi compagni di reparto.

CACERES 5: forse qualcuno capirà che l’ex Juve non può giocare come uno dei tre dietro;si perde il solito giocatore su calcio piazzato che per pochissimo non segna.

BADELJ 5,5: lui è il più giustificato degli insufficienti non facendo la preparazione e ritornato prima delle vacanze.

MURGIA 5,5: ne carne ne pesce: il 96 laziale fornisce un’opaca prestazione non essendo mai lucido nell’ultimo passaggio.

MILINKOVIC 5: molto male anche lui in questa partita,è in ritardo di condizione ma nonostante questo si ostina a giocare di fino.Deve tornare il vero Milinkovic ,sperando che il ragazzo non si sia montato la testa dopo l’estate di mercato.

DURMISI 5,5: nei primi 35′ minuti molto bene,ma dopo scompare dal campo.

BASTA 5: anche lui molto male,riesce a sbagliare 10 cross su 11 facendosi saltare più di una volta dagli attaccanti ciprioti.

LUIS ALBERTO 5,5: il gol che tra l’altro è stato creato dall’ottimo Caicedo è l’unico suo squillo,per il resto poco o niente.Anche lui molto indietro di condizione.

CAICEDO 7: il migliore in campo senza ombra di dubbio.Crea con un grande assist di tacco il gol di Luis Alberto e si guadagna il rigore della vittoria.Una buona risposta per un giocatore forse troppo criticato l’anno scorso.

LEIVA 5,5: anche lui un po opaco alla sua entrata in campo con troppi passaggi sbagliati.

IMMOBILE 5,5: torna al gol su rigore,ma i suoi 30 minuti sono tutt’altro che esaltanti.

LULIC 5: si mangia un gol volendo fare il gol alla Messi scordandosi di avere i piedi di Lulic.