Laziali in prestito: Elez segna, Oikonomidis illumina, bocciati gli altri

Si è chiusa in positivo la settimana dei laziali in prestito: un gol per Elez che continua a trascinare l’Aarhus in Danimarca e un assist importantissimo di Oikonomidis che aiuta la Salernitana a guadagnare 3 punti per la salvezza le note più liete del week-end tra le giovani aquile mandate a “farsi le ossa” altrove.

Partiamo come al solito dall’analisi dei biancocelesti sparsi in cadetteria, partendo ovviamente dalla Salernitana, che batte il Latina per 3-2 e ricomincia a sperare nella salvezza, anche se la strada per gli uomini di Menichini è ancora in salita. Come accennato in precedenza è di Oikonomidis l’assist vincente che consente a Donnarumma di siglare il momentaneo 2-2. L’australiano ha preso parte alla gara dal 1′ ma è stato sostituito prima della seconda frazione di gioco, riuscendo comunque a farsi vedere dopo un periodo in cui aveva giocato col contagocce. Degli altri laziali si vede in campo solo Ronaldo, subentrato al 36° per sostituire l’infortunato Moro. In panchina per tutti i 90′ Strakosha, Pollace e Tounkara, non convocato Prce.

Sconfitta pesante quella rimediata dal Modena nella sfida contro il Trapani: 4-1 il finale e gialloblu a un punto dalla zona retrocessione. Per Crecco 90′ in campo, anche se la sua prestazione è da dimenticare, come quella di tutto il resto della squadra.

Filippini stavolta rimane a guardare dalla panchina il suo Pro Vercelli nel pareggio per 1-1 sul Como: per il classe ’95 neanche 1′ in campo.

Bari che esce vittorioso dalla sfida di Livorno per 2-1: non si vede però Joseph Minala ancora in infermieria a causa di un problema al tendine d’achille.

In Lega Pro non riesce a incidere stavolta Cristiano Lombardi, in gol la settimana passatil suo Ancona non va oltre lo 0-0 con il Pontedera e il classe ’95 viene richiamato in panchina 15′ dopo l’inizio del secondo tempo.

Solo 10′ per Antonio Rozzi con il Siena, che si fa raggiungere dal Teramo dopo il triplo vantaggio maturato nel primo tempo. Troppo poco spazio per il giovane attaccante romano, che non riesce a mettersi in mostra negli ultimi istanti della partita.

Passiamo all’altra nota postiva del finesettimana: Josip Elez, che apre le marcature nel match tra il suo Aarhus e il Sonderjyske, terminato con il risultato di 2-2. Striscia positiva di prestazioni per il difensore,  che l’anno prossimo potrebbe essere mandato in un campionato più competitivo di quello danese.

Nuova esclusione dai convocati per Bryan Perea, che non trova più spazio nel Troyes, fanalino di coda della Ligue 1 e uscito sconfitto anche contro il Saint-Etienne con il risultato di 0-1.

Non sorride neanche Alvaro Gonzales, che guarda dalla panchina il suo Atlas uscito sconfitto nella partita con il Monarcas Morelia per 2-1.

Ancora in campo Vinicius, entrato al 55º nell’incontro tra Basilea e Zurigo, terminato 2-2. Buona la prestazione del brasiliano, che si sacrifica spesso per contenere gli attacchi dei detentori del campionato svizzero.