La Lazio torna ad allenarsi in vista dello Sparta Praga. Brutte notizie dall’infermeria

A meno di 24 ore dalla vittoria sofferta sull’ostica Atalanta dell’ex Edoardo Reja, la Lazio torna già oggi ad allenarsi in vista dell’importantissimo match di giovedì contro lo Sparta Praga, nel ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Pioli, così come alcuni suoi giocatori, ha ribadito più volte che la competizione europea potrebbe rappresentare un vero e proprio salvagente davanti alla disastrosa stagione della sua squadra in campionato. L’obiettivo è dunque quello di arrivare più lontano possibile, con il primo ostacolo rappresentato proprio dalla squadra ceca: il risultato dell’andata è favorevole ai biancocelesti, anche se sarà necessario disputare un match d’alto livello per riuscire a qualificarsi ai quarti di finale. I primi 90 minuti hanno dimostrato che lo Sparta Praga sia una squadra da dover sottovalutare, con un buon collettivo e un allenatore come Scasny che è riuscito a bloccare tutte le fonti di gioco biancocelesti, mettendo per lunghi tratti della partita in difficoltà la Lazio.

Leggi anche:   Giancarlo Abete: " Non è un dramma se per un anno non si assegnasse lo scudetto"

Il tecnico biancoceleste Stefano Pioli oggi avrà a disposizione tutti i probabili titolari di giovedì, vale a dire tutti quelli lasciati a riposo ieri sera. Per coloro che hanno giocato contro l’Atalanta, il programma di oggi prevede lo scarico con lavoro defaticante in palestra. Dall’infermeria arrivano però brutte notizie, con Basta e Radu sicuramente out e Milinkovic-Savic in fortissimo dubbio. I due terzini si sono fermati rispettivamente per una lesione muscolare al polpaccio e un affaticamento ai flessori, peggiorato dai minuti di sovraccarico nel finale quando il romeno è rimasto in campo per necessità (Pioli aveva terminato i cambi). Milinkovic invece ha un problema al polpaccio e solamente domani si potrà capire meglio se potrà essere della partita. Konko dovrebbe smaltire l’affaticamento agli adduttori e prendersi una maglia da titolare, mentre Bisevac e Djordjevic tornano ad allenarsi con il gruppo. Infine Onazi: per il centrocampista nigeriano, uscito a 10 minuti dal termine, solo crampi.

Leggi anche:   Premio Scudetto: Lotito mette le carte in tavola