Connect with us

Conferenza Stampa SS.Lazio

La conferenza stampa di Inzaghi

Published

on

Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni biancocelesti, una conferenza stampa che racchiude il ritiro biancoceleste

“Alla chiusura del ritiro manca ancora la partita di oggi. Sono soddisfatto di quanto fatto, abbiamo lavorato bene e non abbiamo avuto problemi, a parte Parolo e  Lukaku che ci trascinavamo dalla stagione passata. Abbiamo lavorato molto bene, sono soddisfatto di come sono andati questi quindici giorni.

Keita ha lavorato molto bene, non si è mai fermato se non per un problemino prima della seconda amichevole chiedendomi di non giocare. Si sono susseguite le voci di mercato, ho deciso di non farlo giocare con la Triestina. Oggi giocherà. Questo è un caso che deve essere risolto per il bene di tutti: squadra, tifosi e società. Insieme agli altri è stato un elemento importantissimo.

I giovani sono andati bene, posso sempre contare su di loro e mi hanno soddisfatto come sempre. Molti li conoscevo già. Murgia e Lombardi non li considero più giovani. Quest’ultimi hanno dato molto alla causa e li voglio con me. Stiamo provando un modulo ma lo cambierò anche in base alle esigenze. Crecco è sempre molto disponibile, poi dovrò fare delle valutazioni su Palombi e Rossi. Il primo credo rimarrà nel nostro gruppo.

Il gruppo c’è ed ho visto il giusto spirito. Siamo andati anche oltre in alcune circostanze. Di discussioni ce ne sono in allenamento, e preferisco questo alle squadre piatte. Questo gruppo non vuole perdere nemmeno in allenamento. Tante squadre si stanno rinforzando spendendo tantissimo. Io sono molto contento dei tre nuovi arrivi perché sono giocatori che ho condiviso con la Società e  con il Direttore. Sono ottimi prospetti ma faremo ancora qualcosa perché in questo momento non siamo da primi posti.

Bacca e Falcinelli sono ottimi attaccanti. Stiamo valutando tanti profili che dovremo individuare al più presto. A volte è meglio non farli uscire perché abbiamo visto con Borini: ci avevo parlare e doveva essere un nostro giocatore. Avrebbe trovato spazio e poteva ripercorrere un Immobile bis ma ha scelto un’altra strada e ce ne siamo fatta una ragione. Davanti dobbiamo capire e dare certezze alla nostra squadra ed ai nostri tifosi.

Ho chiesto solo che si faccia chiarezza di tutte le situazioni interne perché il tempo corre, ci avviciniamo alla finale di Supercoppa ed abbiamo bisogno di certezze.

Il gruppo è solido ed ha voglia di avere continuare a remare. Devo fare pubblicamente i complimenti a Felipe Anderson, si è presentato in maniera impeccabile, è il primo ad arrivare al campo e l’ultimo ad andar via. Gli sono state fatte tante ramanzine, ma si è allenato al meglio ed è eclettico: sono molto contento del brasiliano.

Biglia? Ho provato a porre un rimedio, alla fine nelle ultime due partite dello scorso anno mi aveva detto che aveva voglia di cambiare. È finito il campionato e  abbiamo continuato a parlare, è stato il mio capitano. Era una persona importante nello spogliatoio, la società mi aveva dato carta bianca. Se fossi riuscito a sistemare la situazione, non ci sarebbe stato alcun problema. Ho provato fino all’ultimo, ma ho trovato una persona che aveva già deciso di sposare un altro progetto. Mi sono ripresentato il quattro luglio sapendo già che Biglia non sarebbe stato più il capitano. Leiva è un professionista ed un centrocampista completo. Ci darà una mano ed è un leader, giocherà nel secondo tempo di oggi e aiuterà molto la squadra.

In questo momento dobbiamo capire alcuni casi. Sono contento dei tre nuovi acquisti, ma abbiamo perso Biglia che era il nostro capitano e il miglior regista in Italia. Siamo in ritardo rispetto alle alte, ma con il campo e con alcuni interventi societari possiamo risalire la china. Avevo dato per scontato che Biglia rinnovasse il contratto essendo il nostro capitano, non ero a conoscenza di trattative. Dopo la finale di Coppa Italia, mi disse che avrebbe voluto cambiare squadra. Rimasi un po’ allibito, non credevo fosse una sua intenzione. Pensavo fosse rimasto per anni il nostro capitano, ma vediamo che nel calcio tutto cambia in poco tempo”.



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica