Connect with us

Calciomercato Lazio

Konko e Pereirinha ai box…Lazio, serve un terzino destro!

Published

on

KONKO
E’ inutile negarlo: quest’anno il calciomercato della Lazio è iniziato coi botti, non sono arrivati top player, ma senza dubbio gente di qualità e anche di spessore internazionale come Lucas Biglia. Lotito si è svegliato e ha deciso di mettere finalmente mano al portafogli, sborsando grandi cifre e arrivando a toccare i 22 milioni di euro. Felipe Anderson e Biglia i colpi più importanti, la Lazio è andata a rinforzare quello che già prima era il reparto più completo della rosa. Una mossa giusta, sinonimo di un team che vuole crescere, ma che comunque non va a colmare le lacune che albergano in difesa e in attacco, dove dietro Sua Maestà Klose (35 anni) troviamo solo Floccari (32enne) che aldilà delle sue qualità non garantisce quei 13-14 gol l’anno. Dietro i due, ci sono varie scommesse come Perea e Keita, cosa buona e giusta quella di far crescere i giovani.
Ma andiamo al punto. Ad oggi la Lazio ha una difesa di ultra trentenni: Biava si avvia verso le 37 primavere, signor giocatore ma inizia ad avere una certa età e non potrebbe garantire 30-35 presenza sicure; Diàs verso i 35, l’ultima stagione non è stata delle migliori, speriamo si riprendi. Ciani croce e delizia: 29 anni, difensore che si adegua ai “mischioni finali” per salvare il risultato, non di certo adatto in una difesa a tre (poco meglio in quella a 4) non possedendo enorme velocità e grandi riflessi. Infine troviamo il neo acquisto Novaretti, in arrivo dalla terra Messicana, descritto come il migliore (ormai ex) difensore del campionato. 28 anni, altra scommessa che il ds Tare spera di vincere. Al pacchetto difensivo possiamo aggiungere Lorik Cana, verso i 30 anni, proveniente da un ottimo finale di campionato in quella posizione. Data la grande abbondanza a centrocampo e l’enorme qualità, Petkovic con tutta probabilità lo schiererà di nuovo al centro della difesa. Sulla fascia sinistra verrà confermato di nuovo Stefan Radu, ottimo difensore che negli ultimi anni si è adattato benissimo nel ruolo di terzino, mentre il suo ruolo naturale è quello di difensore centrale. E’ stato preso Vinìcius come alternativa, in ritiro sta facendo bene, e potrebbe essere la vera sorpresa; inoltre in quella posizione può scalare, occasionalmente, anche Lulic. I veri problemi albergano sulla fascia destra, dove Konko e l’”adattato” Pereirinha non garantiscono più di quaranta partite in due. Sarebbe stato il primo reparto in cui operare, ma il mercato è lungo, vedremo cosa arriverà. Si punta su Hysaj, classe ’94 proveniente da un’ottima stagione in serie B con l’Empoli collezionando ben 30 presenze in campionato. Può agire su tutte e due le fasce, è destro, capace di interpretare molto bene sia la fase difensiva sia quella offensiva. La priorità, oltre all’attaccante, sarebbe quindi quella di portare un terzino destro capace di sostituire Konko e perché no di diventare anche il titolare. Dopo l’esclusione di Cavanda, che nel suo piccolo riusciva a mettere pressione all’ex rossoblù, la società dovrà assolutamente intervenire su quella fascia (non dimenticando l’attaccante), andando a colmare la lacuna e consegnando al sergente Petkovic una rosa finalmente completa.

SIMONE GAVINI – SINCE 1900

Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement