Kesapli: “La Lazio dello scorso anno era migliore rispetto a quella di oggi”

Il giornalista Dundar Kesapli, corrispondente per la redazione turca di Lig Tv, è intervenuto ai microfoni di “1900 Tv”. Ha analizzato il momento che la Lazio sta attraversando e ha fornito un’opinione “interna” sull’incontro di giovedì prossimo Galatasaray-Lazio. Kesapli conosce bene l’ambiente calcistico turco e segue altrettanto da vicino la squadra biancoceleste:

“La Lazio l’anno scorso era una squadra completamente diversa. Secondo me c’è qualcosa che non funziona a livello di mentalità. L’ho percepito anche l’altro giorno a Formello, quando ho intervistato Stefano Pioli. Tra i giocatori non c’è la sintonia della passata stagione, si è rotto qualcosa tra calciatori e allenatore. Partirei proprio da Pioli perché il tecnico, in una squadra, è l’anello portante della catena. Non c’è il giusto equilibrio. Vedere la Lazio l’anno scorso era molto più piacevole. Non credo che manchi la qualità ma le motivazioni”.

Giovedì prossimo, quindi, i biancocelesti incontreranno il Galatasaray, Kesapli conosce bene sia l’ambiente turco che la Lazio. Non sappiamo ancora la formazione che verrà schierata da mister Pioli ma Kesapli sa su chi dovrebbe puntare il tecnico biancoceleste: Klose secondo me, se sta bene, è uno dei giocatori fondamentali da schierare contro il Galatasaray, perché, oltre le sue doti tecniche e la sua esperienza, conosce bene anche l’ambiente. Il club turco non è messo male in classifica, ma sta vivendo un momento difficile a livello societario. Ha problemi di bilancio e infatti c’è il rischio che pur passando questo turno venga squalificato per due anni dall’Europa. Non sarà di certo una partita facile per la Lazio, che ha avuto un po’ la sfortuna di giocare l’andata ad Istanbul. Il fattore ambientale farà la differenza. Le tifoserie turche sono spettacolari, non smettono mai un secondo di incitare la squadra. Di solito il Gala gioca con il 4-4-2, Sneijder è il giocatore fondamentale. Attenzione però anche a Podolski, che è un calciatore fortissimo. Totalmente diverso dal giocatore che avevamo visto in Italia, si è trovato bene con l’ambiente e ha trovato gli stimoli giusti. Sarà un Galatasaray che partirà subito in attacco”.

Svariati allarmismi stanno preoccupando squadra e tifosi circa la situazione in Turchia: “Fra Galatasaray e Lazio non ci sarà mai tensione perché tra le due società c’è un rapporto di amicizia. Si stanno creando allarmismi inutili”.