Connect with us

News

Inzaghi vs Sarri, numeri a confronto, con il solito problema in difesa

Published

on

inter lazio, supercoppa italiana, simone inzaghi

Arrivati alla ventisettesima giornata di Serie A, la Lazio può tirare delle somme a due facce con una posizione che non piace molto ai tifosi specialmente quando Lotito aveva cambiato l’obiettivo puntando alla zona Champions League.

Una rosa uscita dalle coppe ma con l’Europa League che ha mostrato come gli 11 di Maurizio Sarri stiano imparando ad apprendere il suo gioco.

Dati alla mano però, se ultimamente l’attacco biancoceleste occupa la seconda posizione in Serie A con ben 54 reti ( Inter 55, Milan terzo con 53 ), la difesa si piazza nella nona posizione con 43 reti subite nel corso del campionato.

Reti abbastanza pesanti dovute ad errori personali o impostazioni iniziali sbagliate nelle prime gare dove spesso si subivano delle incursioni in contropiede da parte degli avversari.

Ma questa volta, salvo qualche eccezione, molte reti vengono subite per delle ripartenze sbagliate sulla costruzione di gioco dal basso o palloni persi nella propria metà campo. Basti vedere l’errore in Lazio-Napoli di Patric che consegna il pallone all’esterno napoletano facendo partire il gol del vantaggio partenopeo dello 0-1.

Un reparto che non ci stancheremo mai di dirlo, andava riparato nella sessione invernale e guardando al futuro con Luiz Felipe in partenza verso la spagna, un Francesco Acerbi che potrebbe rimanere ma che resta contestato nell’ambiente biancoceleste per le sue dichiarazioni, vedrà forse, e diciamo forse, l’arrivo di Romagnoli che non basterebbe.

Resta solamente il campionato ed il gioco di Maurizio Sarri si comincia a vedere, ma disattenzioni e palle perse in questo modo non sono più accettabili arrivati a questo punto della competizione senza altre distrazioni.

Differenza Inzaghi – Sarri

Se prendiamo in considerazione la differenza tra questo campionato con quello della scorsa stagione con Simone Inzaghi la situazione cambia di poco. Sfatiamo anche il mito che con il piacentino sulla panchina biancoceleste le cose potevano cambiare ( poi non abbiamo la palla di vetro sia chiaro ).

Nella stagione 2020-2021, la precedente dunque, la Lazio occupava la settima posizione (47 punti) sotto la Roma ( 50 Punti ).

Quest’oggi, le due romane sono rimaste invariate con la Roma sesta a quota 44 punti e la Lazio settima con 43 punti ( 7 in meno rispetto lo scorso campionato ).

37 sono le reti subite nella stagione passata e 42 quelle segnate.

Se prendiamo le 43 di quest’anno ( Subite ) e le 54 siglate (+ 12 ), si può notare effettivamente il problema difensivo che ci perseguita da anni, ed un miglioramento in fase di realizzazione.



Resta Aggiornato con il nostro Canale WhatsApp! Ricordiamo che il canale è protetto da Privacy ed il tuo numero non è visibile a nessuno!Iscriviti Subito cliccando qui sul canale di Since1900

Hosting Aruba - Scopri di più



Continua la Lettura
Advertisement
Advertisement

Ultime notizie

Classifica