Connect with us

News

Infortuni a catena, non può essere solo sfortuna

Published

on

klose infortunioIl problema muscolare alla coscia che ha costretto Hernanes ad alzare bandiera bianca contro il Genoa è soltanto l’ultimo della lunghissima serie di infortuni che anche in questa stagione attanagliano la Lazio. Guai spesso di natura traumatica, certo, e quindi rientranti nella sezione dei “fattori imponderabili”, per usare un termine caro al presidente Lotito. Ma un’attenta analisi fa sorgere un interrogativo: tutte queste coincidenze vanno meramente ricondotte alla casualità della mala sorte? Perché se è vero che il Profeta è tra coloro che hanno mostrato più continuità (dal punto di vista atletico) nei suoi oltre tre anni di Lazio, i problemi sistematici di altre pedine tutt’ora ai box spingono a pensare che difficilmente possa trattarsi di un caso, o quantomeno che non si sia potuto intervenire preventivamente per lenire la situazione. La squadra convive ormai da diversi anni con l’infermeria affollata, complice soprattutto – almeno fino alla scorsa primavera – un’età media di squadra non più verdissima. Anche in quest’ottica è stato indirizzato l’intervento estivo della società in sede di mercato per ringiovanire la rosa, ma evidentemente nemmeno questo sembra essere bastato. E allora è lecito analizzare i numeri impietosi di questo primo scorcio di stagione: i problemi fisici, infatti, hanno afflitto costantemente i biancocelesti sin dal ritrovo in quel di Auronzo di Cadore per il ritiro estivo. Gli infortuni sono già diciannove, troppi per poter competere ad alto livello su tre competizioni. Il malumore di Petkovic è comprensibile, ma in fondo ben tredici di questi (quasi il 70%) risultano essere di natura muscolare. Numeri che mettono inevitabilmente sul tavolo degli imputati la preparazione atletica dello staff biancoceleste. Come conferma l’edizione odierna de Il Tempo, in estate Petkovic e il fido Paolo Rongoni hanno parzialmente modificato i programmi per evitare i problemi vissuti nella seconda parte della scorsa stagione, quando gli infortuni avevano frenato la rincorsa Champions della Lazio. Ma tutto questo non ha prodotto i risultati sperati: da Konko a Lulic, da Biglia a Novaretti fino a Pereirinha e l’ultimo Hernanes, da inizio stagione la Lazio deve costantemente convivere con l’emergenza. Come gettare le fondamenta per il futuro se la condizione fisica è così deficitaria? Il problema è grande e ancora irrisolto.

TUTTOMERCATOWEB

Leggi anche:   Il ritiro della Lazio è sempre più turco, Sarri manda i suoi collaboratori ad ispezionare i campi...
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura
Advertisement

News

Ritiro Lazio: spunta nuovamente la Turchia

Published

on

ritiro lazio

Nella rassegna stampa di Radiosei, si parla come la Lazio potrebbe andare in Turchia per il ritiro invernale. Nelle passate ore, Claudio Lotito aveva parlato di un ritiro a Formello con qualche amichevole estera per mantenere alto l’allenamento dei giocatori in vista della ripresa di Gennaio. Manca l’ufficialità per quanto riguardano le date e le amichevoli della rosa di Maurizio Sarri.

Sembrerebbe che la zona, in caso di partenza, sia quella di Antalya. Sembrerebbe che il Team Manager biancoceleste, Derkum, sia volato nella terra turca per un sopralluogo dei campi. La Lazio dovrebbero fermarsi tra i 7 e i 10 giorni giocando 2 partite con una terza prevista da un’altra parte.  Una zona dove il clima non è freddo e gli uomini del tecnico toscano troveranno circa 20 gradi.

In caso si confermasse invece il ritiro in casa Formello, i 3 match amichevoli dovrebbero essere sempre giocati in giro per l’Europa. Si attende solamente l’ufficialità sulla scelta.

 

Leggi anche:   2 anni senza Arturo Diaconale: il ricordo della Lazio
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Maneskin vs Lazio: la società risponde a Damiano dopo lo sfottò della fan con la maglia della Lazio

Published

on

maneskin lazio

Nell’ultimo concerto dei Maneskin avvenuto a Philandelphia, c’è stata una rissa. Damiano per stemperare gli animi ha attaccato la Lazio ed una sua fan che indossava la maglia biancoceleste tra le prime file degli spettatori. Tramite il suo profilo Twitter ha sottolineato come la cosa peggiore della Rissa fosse stata la maglia della Lazio indossata proprio dalla sua fan, scatenando uno sfottò sull’ultimo derby della Capitale.

Non poteva mancare la risposta della Lazio tramite il profilo Twitter citando proprio una loro canzone Zitti e Buoni:  «Sai com’è… – Cit.».

 

Leggi anche:   2 anni senza Arturo Diaconale: il ricordo della Lazio
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

News

Il regalo della Lazio a chi ha sottoscritto l’abbonamento Tribuna Tevere Top

Published

on

lazio tribuna tevere top

La S. S. Lazio ha organizzato due giornate dedicate ai tifosi biancocelesti che hanno sottoscritto per questa stagione l’abbonamento in Tribuna Tevere Top.

Domani venerdì 2 dicembre e sabato 3 dicembre, questi abbonati potranno farsi fotografare insieme al nostro simbolo vivente, l’aquila Olympia, con il suo falconiere Juan Bernabé.

Queste indimenticabili foto potranno essere effettuate:

– venerdì 2 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 21:00 presso il Centro Commerciale Roma Est all’interno dello spazio antistante il Lazio Style 1900 Official Store;

– sabato 3 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 19:00 nella piazzetta di via della Mercede, accanto al Lazio Style 1900 Official Store di via di Propaganda 8A.

Sarà sufficiente esibire il proprio abbonamento di Tribuna Tevere Top per poter usufruire gratuitamente del servizio e scattare la foto con Olympia.

Vi aspettiamo!

Leggi anche:   Lotito a Il Messaggero: " Nessun patto per il mercato di gennaio, Formello? Primo nel mondo..."
Incrementa le entrate del tuo sito con Ezoic del 50%
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor


Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza