Connect with us

News

I prevedibili FATTORI IMPONDERABILI

Published

on

klose infortunio
IMPONDERABILE:
 “Dicesi di qualcosa che apparentemente è senza importanza e perciò sfugge all’attenzione, mentre può rivelarsi determinante. Esempio: la battaglia è stata decisa da fattori imponderabili”.

Quante volte in questi anni abbiamo sentito Claudio Lotito usare questo aggettivo, giustificare con il termineIMPONDERABILE una sconfitta, il fallimento di un obiettivo, oppure una serie di avvenimenti all’apparenza sfortunati e IMPREVEDIBILI, ma che nella realtà, come recita il vocabolario della lingua italiana, non sono affatto figli della malasorte o come si dice a Roma della “sfiga”, ma il risultato o meglio l’effetto della sottovalutazione da parte di chi decide di un problema che è sotto gli occhi di tutti ma che per convenienza si fa finta di non vedere o si sottovaluta, perché tanto in un ambiente che oramai accetta supinamente qualsiasi cosa, c’è sempre la possibilità  di usare il termine IMPONDERABILE per giustificare anche l’ingiustificabile. Succede da talmente tanti anni, che oramai non ci facciamo neanche più caso, perché ci siamo abituati a tutto, soprattutto a vedere la squadra falcidiata da infortuni in serie nel momento in cui il calendario comincia a obbligare la Lazio a giocare ogni tre giorni. E quando succede, arriva la moria di “soldati” e si parla immediatamente di “sfiga” o di fattori IMPONDERABILI, anche se a cadere sul campo sono praticamente sempre gli stessi, anche se neanche i bookmaker di manica larga quotano più gli infortuni di alcuni giocatori della Lazio, perché chi gestisce le scommesse difficilmente sottovaluta qualcosa che può risultare determinante anche se all’apparenza (ma solo per qualcuno) è senza importanza.

Possono rientrare nei fattori IMPONDERABILI gli infortuni di Konko, uno che ha il fisico di un lanciatore di coriandoli e che ha alle spalle una carriera con una cartella clinica lunga come il viadotto di Corso Francia? Possono rientrare nei fattori IMPONDERABILI gli acciacchi di uno come Biava che ha 36 anni suonati e 540 battaglie da professionista sulle spalle e soprattutto nelle gambe? Possono essere definite IMPONDERABILI le ricadute di Radu per un problema al ginocchio che si trascina da anni e che non è mai stato risolto del tutto nonostante tre operazioni? Possono essere ancora inseriti nei fattori IMPONDERABILI gli stop di Miro Klose che da quando è arrivato è stato ogni anno almeno 2 o 3 mesi fuori per problemi muscolari e che viaggiando verso i 36 anni non può non risentire dei tanti colpi incassati in 16 anni di carriera vissuti sul fronte a combattere a volte da solo contro le difese avversarie? La risposta, se si ha un minimo di onestà intellettuale e conoscenza della materia, è NO. Eppure, sentendo in giro c’è ancora qualcuno che si stupisce dell’ennesima emergenza. C’è qualcuno che davanti ai bollettini medici in cui si conferma l’assenza per settimane o mesi di Biava e Radu, oppure davanti all’ennesimo stop di Konko e Klose parla di destino avverso e chi più romanamente parlando se la prende con la “sfiga”. Mentre Lotito rispolvera i FATTORI IMPONDERABILI.

Insomma, non è colpa di nessuno se siamo costretti a giocare con Pereirinha terzino sinistro improvvisato quando il ragazzo (e non per colpa sua, sia chiaro) ha mostrato difficoltà evidenti lo scorso anno a ricoprire anche il ruolo di laterale difensivo a destra. Insomma, è colpa dei fattoriIMPONDERABILI e non dell’imperizia di chi costruisce la squadra se siamo decimati. Insomma, non è stato sottovalutato il problema di avere in ruoli determinanti giocatori che hanno abbondantemente superato la trentina e che sono palesemente fragili e quindi a rischio se sono costretti a giocare ogni tre giorni o a scendere in campo anche quando non sono al meglio per assenza di alternative all’altezza della situazione. No, a quanto pare questo è un film che ci facciamo solo noi. O almeno quelli di noi (tifosi o addetti ai lavori) che usano gli occhi per vedere e la testa per ragionare.

Non credevano all’esistenza dei FATTORI IMPONDERABILI, ad esempio, quelli che invocavano già da giugno l’acquisto di un centrale difensivo giovane e integro fisicamente; oppure quelli che consideravano fondamentale e quindi prioritario l’ingaggio di un vice-Klose, piuttosto che l’acquisto di “future promesse” come Felipe Anderson o Perea, ragazzi buoni nella migliore delle ipotesi per la prossima stagione, ma che catapultati in un altro mondo non possono fare (e non si può pretendere che la facciano) la differenza già oggi, sostituendo degnamente Klose che si è fermato dopo il derby, che ha saltato il Catania e salterà la sfida con il Sassuolo, ma che forse rientrerà solo dopo la sosta. A meno di ulteriori ricadute. E tra la Lazio con Klose in campo e quella senza Klose, la differenza c’è e, purtroppo per noi, l’abbiamo vista bene in questi anni. E sappiamo altrettanto bene quanto ci è costato non avere in organico un sostituto all’altezza. Ma anche se tutti lo sapevano, si è fatto finta di niente e ora per giustificare il mancato acquisto di Yilmaz, dopo aver scaricato le colpe del fallimento della trattativa sul suo agente, si dipinge il giocatore come un poco di buono, uno che non può stare nella Lazio, un novello Zarate. La domanda è: ma se si pensavo questo di Yilmaz, perché lo si è trattato? Possibile che Yilmaz sia diventato un piantagrane solo dopo il mancato arrivo? Ma come, una società che si vanta di avere tre parametri ferrei nella scelta dei giocatori, non si informa prima su chi si vuole mettere dentro casa? Oppure si tratta anche in questo caso di un remake della celebre fiaba di Esopo della volpe e dell’uva? Forse saremo prevenuti, non scevri e poco moralizzati, ma l’impressione è che la storia dell’Yilmaz piantagrane sia da mettere sullo stesso piano dei FATTORI IMPONDERABILI sbandierati regolarmente per giustificare l’infermeria perennemente affollata (e sempre degli stessi pazienti…) e il fallimento degli obiettivi prefissati.

Il dramma, è che già da ora sappiamo quali potrebbero essere i prossimi a cadere sul fronte, quelli che per emergenza e assenza di alternative sono costretti a giocare ogni tre giorni senza mai poter tirare il fiato. Lulic in testa. Ma perché sapendo che il ginocchio di Radu non è affidabile non è stato preso un laterale sinistro vero invece di ingaggiare un Vinicius a cui neanche il Cruzeiro aveva deciso di rinnovare il contratto perché lo considerava fisicamente fragile? Domande destinate, a restare, come tante altre, senza risposta, relegate al massimo nel grande calderone dei FATTORIIMPONDERABILI usati da anni per giustificare tutto. Soprattutto i fallimenti di chi poteva fare e non ha fatto. E non per svista o per sottovalutazione del problema, ma per una scelta ben precisa…

STEFANO GRECO

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

Comunicato ufficiale

Lotito altro comunicato contro la Stampa: ” Acerbi per un posto in Forza Italia…”

Published

on

lotito

Alcune testate giornalistiche hanno parlato di una trattativa tra Lazio e Monza per Acerbi parlando di come il giocatore possa essere in una trattativa per un posto in Forza Italia per Claudio Lotito con il Presidente del Monza Silvio Berlusconi. Il presidente biancoceleste spegne le accuse con un comunicato ufficiale portando in sede giudiziaria chi possa pensare che sia una trattativa per scopi politici diffamando la Lazio e lo stesso patron biancoceleste.

Il Comunicato Ufficiale

Su alcuni quotidiani oggi si legge la notizia di una presunta trattativa in corso tra la Lazio ed il Monza, avente ad oggetto la cessione del calciatore Acerbi, in cambio della candidatura del presidente Lotito nelle liste di Forza Italia alle prossime elezioni politiche. La notizia, oltre ad essere falsa, è assurda e dovrebbe essere considerata tale da giornalisti informati anche delle vicende del calcio. La trattativa tra i due club, relativa al calciatore Acerbi, è nata già dal mese di luglio, e non ha avuto esito per il rifiuto del giocatore interessato, manifestato fin dall’inizio.

La pubblicazione della fantasiosa trattativa è dettata solo dalla volontà di gettare discredito sulla Lazio e sul suo Presidente, elaborando la teoria del “seggio di scambio”, scimmiottando altre forme di scambio ben più gravi tanto care ad alcuni giornali.

La Lazio ed il suo Presidente considerano la notizia puramente diffamatoria e hanno dato mandato ai legali di chiederne conto in tutte le sedi giudiziarie a chi l’ha diffusa.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Calciomercato Lazio

Lotito chiude il mercato: ” Resta sia Milinkovic che Luis Alberto… ho mantenuto le promesse…”

Published

on

lotito calciomercato

Claudio Lotito chiude le voci di calciomercato riguardanti soprattutto Milinkovic Savic e Luis Alberto. I due giocatori sono pezzi da 90 che non partiranno sotto ad una cifra prestabilita dal presidente biancoceleste. Ed è proprio quest’ultimo ai microfoni de Il Messaggero a rilasciare delle dichiarazioni sul mercato e sulla campagna abbonamenti.

Voglio fare un applauso ai nostri sostenitori. Gli abbonamenti sono una bella risposta ai nostri sforzi anche se possiamo fare ancora meglio. Milinkovic a 50 milioni? A quella cifra non lo vendo, vale molto di più. Il nostro mercato così è completo e finito. Anche perché rimarrà pure Luis Alberto. Ho mantenuto in tempi rapidi tutte le promesse che avevo fatto. Sono stati presi tutti i rinforzi voluti da Sarri nel foglio”.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Biglietteria

Biglietti Sampdoria-Lazio: il comunicato della Lazio

Published

on

Al via la vendita dei biglietti per Sampdoria-Lazio. Sarà la seconda trasferta biancoceleste dopo quella di Torino e la quarta di campionato. La Lazio tramite il suo sito ha comunicato i prezzi dei biglietti e le informazioni per il match del 31 agosto 2022.

Il Comunicato dalla Biglietteria Lazio

La S.S. Lazio comunica che, sono già in vendita i tagliandi per la gara di Campionato

Sampdoria – Lazio di mercoledi 31 agosto.

Questi i dettagli della vendita:

 – gara: Sampdoria – Lazio

 – mercoledi 31 agosto ore 18:30

 – Stadio Luigi Ferraris di Genova

 –  Prezzo del settore “Ospiti” :

     – INTERO € 15 (comprensivo della prevendita)

– Fine vendite ore 19:00 di martedi 30 agosto

– sito ticketone on-line

– Rivendite Ticketone abilitate su tutto il territorio nazionale (clicca qui per cercare la rivendita più vicina)

– Divieto del cambio nominativo e al momento è obbligatoria la Fidelity Card (Tessera del Tifoso) Millenovecento.

  Ricordiamo che la nuova The Eagle Card non è valida come Fidelity Card.

La U.C. Sampdoria comunicherà tempestivamente qualora venisse tolto l’obbligo all’acquisto con la Fidelity Card.

Clicca qui per avere tutte le altre informazioni compreso la richiesta per l’introduzione allo stadio di striscioni.

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design