Connect with us

News

Hysaj: ” Credo che abbiamo fatto un’ottima gara”

Published

on

Lazio-Atalanta termina con un secco 0-0 dove sul campo, oltre al palo di Zaccagni si è visto un gioco chiuso e due rose che si sono studiate e annientate per tutti i 93 minuti di gioco. Un match dove la Lazio di Sarri ha disputato una gara con 2 sostituzioni e assenze pesanti come quella di Pedro e Cataldi sul fronte inventivo del gioco e con un Felipe Anderson che gioca ancora con il terrore negli occhi senza inventiva e molti errori.

Ma se da una parte la Lazio non approfitta delle pesanti assenze dell’Atalanta di Gasperini che è sceso all’Olimpico di Roma con i difensori titolari ma con un evidente ammanco in fase offensiva, dall’altra c’è Hysaj che commenta ai microfoni di Dazn la partita sotto l’aspetto personale:

“Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile. Ci è mancata brillantezza li davanti, però credo che abbiamo fatto un’ottima partita e dobbiamo essere contenti per la prestazione. Potevamo fare di più ma anche loro si coprivano bene, non lasciavano spazio. Abbiamo provato in ogni modo a vincerla però guardiamo anche il lato positivo: non abbiamo subito gol e non abbiamo sofferto contro l’Atalanta che è un’ottima squadra. Oggi la porta è rimasta inviolata e vedremo grandi risultati più avanti. Ora godiamoci questi due giorni liberi ma poi dobbiamo tornare a lavorare per migliorarci ancora. 

L’Atalanta è rimasta molto dietro la linea della palla, ci pressavano poco per non rischiare e infatti hanno reso difficile la nostra vittoria perché si coprivano molto. Oggi serviva davvero vincere, ma non possiamo tornare indietro, guardiamo i lati positivi di questa gara e cercheremo di vincere le prossime”. 

Leggi anche:   Biglietti Juventus-Lazio: info e costi
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Zhao a Rainews: ” Non compriamo squadre di calcio ma…”

Published

on

L’ arrivo nella Capitale di Changpeng Zhao, meglio conosciuto come CZ, CEO di Binance, sponsor della Lazio, ha suscitato sogni di primavera nei tifosi della Lazio, chiedendo a Zhao di acquistare il club di Lotito. Ai microfoni di Rai news, l’ imprenditore cinese ha però spento i sogni dei tifosi lasciando però aperto uno spiraglio per un futuro investimento.

Ecco di seguito le dichiarazioni:

Di solito non compriamo squadre di calcio, non sapremo come gestirle, ma possiamo aiutare ad emettere fan token ed aumentare il coinvolgimento dei tifosi, potremmo diventare mainer o investitori. Vogliamo aiutare ad entrare nel nuovo mondo delle cryptovalute cosa che sono convinto aumenterebbe notevolmente le disponibilità finanziarie“,

Leggi anche:   Allarme dall'infermeria su Ciro Immobile in vista di Juventus-Lazio
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Infermeria

Allarme dall’infermeria su Ciro Immobile in vista di Juventus-Lazio

Published

on

lazio venezia ciro immobile

Unico attaccante di ruolo nella Lazio, Ciro Immobile potrebbe saltare il big match Juventus-Lazio dopo lo scontro di gioco nel match Lazio-Sampdoria. Il partenopeo ha terminato i 90 minuti stringendo i denti ma rimediando nelle ore successive, un dolore ed un gonfiore alla caviglia destra che lo hanno costretto al tutore e alle stampelle.

I medici consigliano uno stop di due settimane, ovvero terminare la stagione in anticipo in modo da farsi trovare pronto contro l’Argentina con la Nazionale.

Il giocatore però vuole farcela ed ha dichiarato: “ono acciaccato, ma voglio stringere i denti e farcela per le ultime due giornate“. La Lazio deve conquistare 3 punti se vuole far parte in una competizione europea la prossima stagione e Sarri spera di non privarsene.

In caso di forfait, la rosa si schiererà nuovamente con il falso nueve con Anderson al posto del capitano biancoceleste ed un Pedro che dovrebbe recuperare dal lungo stop.

Leggi anche:   Lotito: " Non capisco l'atteggiamento ostile dei tifosi nei miei confronti..."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

News

Dotto scrive a Paparelli: “La scrittura deve raccontare la vita, non la deve edulcorare…”

Published

on

Giancarlo Dotto, dopo il suo pessimo articolo sulla Roma dove ha tirato in mezzo la morte di Vincenzo Paparelli con delle parole non idonee, ha deciso di scrivere alla famiglia Paparelli una lettera. Una risposta al suo pezzo che ha provocato l’ira di Gabriele Paparelli e il popolo biancoceleste, dettata forse dalla pressione sia della risonanza mediatica che ha avuto e alle parole dure di Ivan Zazzaroni.

La Lettera

«Apprendo che la mia replica non è servita a spiegare nè tantomeno a farmi capire. Voglio rivolgermi direttamente alla famiglia Paparelli. Dalla mia sensibilità alla loro sensibilità. Da ciò che mi ferisce a ciò che li ferisce. Augurandomi di poterli un giorno incontrare. […] La mia sensbilità mi impone questo, non mi consente di trattare con me stesso: se una persona o un insieme famigliare cha ha subito una tragedia come la vostra si sente turbato da qualcosa che ho scritto, io m’impongo di prendere atto del turbamento. […] Se definisco “sventurato” Paparelli è perchè lo considero vittima innocente di una brutalità ancora oggi incomprensibile».

«[…] La scrittura deve raccontare la vita, non la deve edulcorare. Il mio pezzo in questione voleva semplicemente celebrare la bellezza del ritorno allo stadio delle famiglie. Aggiungendo che l’incanto accadeva negli anni ’60 si spezzava “molto prima che…”. Evidenziando che quell’omicidio assurdo inaugurò una nuova e pessima antropologia dello stadio. […] se avessi scritto “uccidere” o “assassinare”, un’espressione più neutra voglio dire, sarei stato allora sì omissivo e offensivo nei confronti di Vincenzo. Che ha subito un atto brutale e non merita di essere raccontato con un linguaggio da travet della tastiera».

«Ribadisco la mia disponibilità a incontrare chiunque di voi, se questo servirà a capirci meglio».

Leggi anche:   Lotito: " Non capisco l'atteggiamento ostile dei tifosi nei miei confronti..."
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design