Connect with us
test2

Coppa Italia

Hernanes sfida Marchetti e Candreva :” Un mese fa festeggiavo con loro “

Published

on

hernanes3
Finalmente la grande occasione. Hernanes scalda i motori e si appresta a scendere in campo contro l’Italia, finalmente dal primo minuto. Una sfida affascinante, sicuramente la più attraente sino ad ora della Confederations Cup. ConPaulinho ai box a causa di una distorsione alla caviglia, il Profeta avrà modo di mettersi in mostra e di conquistarsi un posto per la semifinale. Hernanes e Paulinho, due giocatori dalle caratteristiche diverse, come emerge dalle parole del Profeta rilasciate in conferenza stampa: Io gioco di più palla al piede, prendo l’iniziativa, e quando arrivo al limite dell’area rischio il tiro o cerco il passaggio”. 

Una partita che per il numero 8 laziale ha un sapore tutto particolare, visto che si troverà di fronte due compagni di squadra come Candreva e Marchetti. Se per il portiere di Bassano del Grappa le possibilità di giocare sono pressoché nulle, l’ala biancoceleste ha qualche chance in più: “Un mese fa, con Candreva e Marchetti vincevamo la Coppa Italia. Prima di quella partita ci incoraggiavamo l’un l’altro. Adesso gioco contro di loro. Un mese fa eravamo alleati e ora siamo rivali. Solo il calcio riserva certe cose. Io penserò a fare bene con la mia squadra, l’amicizia continuerà quando torneremo dalla rispettive nazionali”.

Brasile-Italia è una sfida eterna. Dai gol di Paolo Rossi al Mondiale di Spagna ‘82 ai calci di rigore di Usa ’94, Brasile-Italia non è e non potrà mai essere una sfida come le altre: E’ un classico tra due delle migliori squadre del panorama internazionale, è speciale, sarà sempre carica di emozioni . Anche se oggi nel calcio tutti conoscono tutti, non ci sono più sorprese. Io sono da tre anni in Italia e conosco chi scenderà in campo, ma non sarà un vantaggio “. 

LALAZIOSIAMONOI

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

Coppa Italia

Atalanta-Lazio, Quarti di Coppa Italia, Gasperini ai microfoni di Raisport: “Vittoria meritata”

Published

on

L’ Atalanta accede alle semifinali di Coppa Italia ai danni della Lazio. A fine gara l’ allenatore bergamasco Gasperini, ha commentato la vittoria ai microfoni di Raisport.

“È stata una gara avvincente, bellissima, siamo partiti bene e poi sull’1-0 abbiamo smesso di giocare, sbagliando tanto. La Lazio ha capovolto il risultato, poi abbiamo pareggiato e il secondo tempo nostro è stato eccezionale. Nonostante l’inferiorità, siamo venuti fuori, peccato per il rigore sbagliato. Nei minuti finali è stata un’esercitazione difensiva. Protagonisti lo siamo perché arrivare in semifinale è un ottimo traguardo, noi vogliamo arrivare più lontano possibile.

LA SFIDA DI CAMPIONATO – “Domenica è campionato, ma le squadre sono queste, al di là di qualche cambio. La mentalità e la struttura sono invariate, le partite contro la Lazio sono sempre ricche di gol con momenti a favore e contro. Questa vittoria è una grande spinta per domenica. I ragazzi mi stanno facendo tanti regali, temevamo questa gara. Domenica ci sono più margini di errore per rimediare, oggi era partita secca da dentro e fuori. Averla vinta così le energie le abbiamo spese, ma le recupereremo tutte, sia fisiche che nervose. Muriel? La sua velocità negli spazi è pericolosa, il problema è che quando riconquistavamo la palla la perdevamo sempre. Questo per merito della Lazio anche, concettualmente eravamo apprensivi. Con l’espulsione sono tornato con la difesa a tre, poi ho inserito Toloi per avere sicurezza nel gioco aereo perché la Lazio ha statura”.

RIVINCITA SULLA FINALE DI COPPA ITALIA – “Rivincita della finale? Ricordiamo bene il fallo di mano di Bastos, a parte il rigore era rosso. Questa è stata un’altra partita, ma in finale quell’errore è stato pesante. Oggi siamo rimasti in dieci, anche se abbiamo da ridire pure su quello. Non l’avevo più rivisto il fallo di mano di Bastos, erano sparite le immagine, mi sembra netto, no? Con tutte le immagini che esistono, c’era anche il Var”.

Seguici su Facebook!
Continue Reading

Coppa Italia

Atalanta-Lazio, Quarti di Coppa Italia, Farris a fine gara :”C’è rammarico”

Published

on

La Lazio esce dalla Coppa Italia per mano del Atalanta. Un 3-2 rocambolesco per la dea e amaro per i biancocelesti. Al termine della gara visto il forfait vocale di Inzaghi, ha commentato la partita il vice Farris. Queste le sue parole ai microfoni di Raisport.

LE DICHIARAZIONI DI FARRIS

Siamo dispiaciuti, abbiamo perso un’occasione importante. Non abbiamo saputo gestire i momenti clou della gara, abbiamo preso gol su un errore nostro e siamo stati bravi poi a rimanere in partita sul rigore. L’Atalanta si è giustamente difesa, probabilmente avremmo dovuto allargare di più il campo ma non era facile trovare spazi davanti al loro fortino. Dalle sconfitte si può sempre imparare, da domenica avremo già l’occasione di rifarci. Nove punti in meno in classifica? Lo ha già detto Simone, la Champions ci ha tolto qualche energia e non avevamo neanche i cambi, quando non hai rotazioni in campionato lasci qualcosa. Negli ultimi tempi abbiamo fatto filotto e siamo tornati in scia, in Coppa Italia volevamo fare bene e abbiamo fatto degli errori. Peccato perché ci tenevamo, la squadra comunque deve continuare così“.

Seguici su Facebook!
Continue Reading

Conferenza Stampa SS.Lazio

Atalanta-Lazio, quarti di Coppa Italia, Gasperini in conferenza stampa :”Partita che sa di rivincita dopo la finale persa”

Published

on

Vigilia di Coppa Italia in casa Atalanta. Domani pomeriggio la dea ospiterà la Lazio per l’ accesso alle semifinali. Il tecnico Gasperini ha parlato in conferenza stampa.

LE DICHIARAZIONI DI GASPERINI

RIVINCITA DELLA FINALE “Sì, però sono due due squadre che in questi anni sono state protagoniste sempre, in Coppa Italia, in Campionato, anche in Europa. Sono entrambe una realtà del nostro campionato. Io credo che la Coppa Italia sia importante ma è importante anche il campionato. Quindi l’attenzione sarà massima per tutte e due le partite”.

HATEBOER – “Non sta benissimo. Ha questo piccolo infortunio sul metatarso del piede che è una zona molto dolorosa, anche perché il pallone bisogna calciarlo e lui in questo soffre abbastanza. Speriamo che possa recuperare in pochi giorni”.

LA DIFESA – “Io credo che in questo momento ho soprattutto in difesa una grande duttilità: Palomino, Romero, Toloi, Djimsiti, avremo anche Caldara. Direi che siamo a posto. C’è una bella presenza e una bella evoluzione nel reparto difensivo”.

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design