Giampiero Galeazzi parla della Lazio

Giampiero Galeazzi attendeva dalla Lazio una reazione dopo le brutte prestazioni che la squadra capitolina ha collezionato,

In particolare modo attendeva una reazione contro la Fiorentina e secondo le dichiarazioni raccolte sarebbe rimasto soddisfatto del comportamento della squadra, dichiarando quanto segue:

“Mi ha colpito la maggiore tenuta psicofisica che la Lazio ha mantenuto nella partita contro la Fiorentina. In occasioni precedenti la difesa biancoceleste aveva avuto dei problemi, stavolta, invece, la tenuta c’è stata e la squadra di Pioli non ha straripato come aveva fatto in altre gare. L’attacco viola è stato arginato efficacemente. La brillantezza della scorsa stagione, però, per la Lazio è ancora lontana”. Lo stesso discorso, a detta del telecronista, vale per Sergej Milinkovic. Il serbo, infatti, al momento non è ancora “il condottiero della squadra, mi sembra lontano dalla sua migliore forma”. Questo perché il centrocampista biancoceleste “sta pagando le scorie del Mondiale”. Ma Galeazzi avverte: “Milinkovic, così come Luis Alberto, deve migliorare e riprendersi in fretta, altrimenti la Lazio non riuscirà a mantenersi nelle posizioni di vertice”. Solo parole di elogio rivolge invece a Immobile e a Caicedo: “Immobile si era trovato a soffrire una certa solitudine in attacco, è stato importante avere pronto uno come Caicedo che anche fisicamente ha qualità importanti. Credo che l’ecuadoriano possa avere altre chance importanti dal primo minuto”. Infine su Acerbi: “I nuovi innesti sono importanti, anche Acerbi è entrato in squadra con una certa personalità, non siamo ancora ai livelli di De Vrij ma può già essere considerato un punto di riferimento per Lazio.”

Seguici sui nostri canali e clicca Like
0

Sei soddisfatto del nostro lavoro? Condividici sui social per informare i tuoi amici!