Se ti piace il nostro Format, aiutaci a rimanere online con una semplice donazione di 0,80 €

Frosinone-Lazio: la conferenza stampa di Inzaghi

Alla vigilia di Frosinone-Lazio, Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa.

“La squadra con i successi acquisisce sempre più autostima: siamo reduci da una qualificazione meritata nonostante quanto accaduto. La squadra è rimasta concentrata ed ha tirato i rigori al meglio, Strakosha è stato bravissimo e siamo arrivati in semifinale con merito. Ora dobbiamo ricominciare a raccogliere punti in campionato a partire dal match di Frosinone. Non dobbiamo dimenticarci che eravamo quarti alla fine del girone d’andata ed avevamo già archiviato la qualificazione in Europa con due giornate d’anticipo: bisogna sempre migliorarsi e sto provando situazioni diverse. Gli attaccanti mi stanno soddisfacendo, così come il centrocampo: abbiamo soluzioni, dovrò esser bravo a selezionare gli interpreti migliori gara dopo gara.

Romulo è un giocatore che ha avuto un’ottima carriera ed ha voluto la Lazio fortemente: questo è un ottimo punto di partenza. Il ragazzo è umile e si è allenato al meglio, domani sarà convocato ed avrà le stesse chance di tutti gli altri per giocare. Dovrò capire chi avrà recuperato al meglio perché abbiamo speso molto a Milano e dovremo svolgere una prova da Lazio. Wallace ha riportato uno stiramento tra il primo ed il secondo grado e non lo avremo a disposizione per un mese. È un calciatore che ci garantisce diverse soluzioni e ci avrebbe dato una mano. Il brasiliano stava giocando molto bene come terzo dopo esser stato ottimo come centrale contro la Juventus. Luiz Felipe sta meglio e, se tutto andrà per il verso giusto, lo recupereremo per la gara con l’Empoli. Ieri gli esami svolti al classe ’97 hanno avuto un esito positivo ed oggi ha lavorato sul campo. Domani non sarà convocato il brasiliano. Jordan Lukaku, invece, ha lavorato a parte per potersi allenare al meglio perché ha dei problemi al tendine rotuleo. Bruno Jordao è reduce da un problema muscolare e lo avremo in gruppo dopo l’Empoli. Gli altri calciatori, eccezion fatta per Milinkovic che sarà squalificato, saranno convocati insieme a Kalaj e Zitelli della Primavera.

Dovrò capire chi mi garantirà le migliori condizioni per giocare: schiererò in campo la miglior squadra per svolgere una grande partita a Frosinone. Nella mia esultanza a Milano non c’era alcuna rivincita, mi sarebbe dispiaciuto perdere per i ragazzi e per i tifosi; la mia gioie era per loro. Nella sfida con la Juventus i ragazzi erano stati eccezionali ed i tifosi ci avevano trascinati, dovevamo chiudere prima la gara ed i nostri tifosi erano lì a soffrire con noi: è stata una liberazione, ma ora dovremo pensare solo al campionato. Il gruppo dev’essere la nostra forza, un giocatore può portare ad una vittoria, ma siamo l’unica squadra italiana in lizza per tre obiettivi e ci fa molto piacere, ora avremo bisogno dell’apporto di ogni calciatore. A volte bisogna prendere delle scelte difficili che non accontentano tutti, ma le faccio sempre con grande lucidità. Romulo è un grande calciatore ed un grande professionista, nel nostro schieramento sarà l’alternativa a Marusic e sarà molto utile per noi.

Abbiamo analizzato il Frosinone: i ciociari giocano a calcio ed ha vinto a Bologna che era rimasto in dieci. Sono una squadra in salute ed anche a Udine avrebbero meritato di più, abbiamo grande rispetto per i gialloblù e ci servirà una prova importante perché sono organizzati e ben allenati: dovremo svolgere una prestazione da vera Lazio. La classifica non l’abbiamo vista dopo le prime due giornate d’andata, ora dovremo raccogliere punti: mi interessa dare continuità alle prestazioni come accaduto negli ultimi 15 giorni”.