Dichiarazioni Parolo

Al termine del match contro l’eintracht di Francoforte Marco Parolo , centrocampista della Lazio è intervenuto ai microfoni di Sky sport rilasciando questa intervista: 

“Sono convinto che in 11 contro 11 avremmo potuto ribaltarla. Poi con un uomo in meno, in uno stadio così, tutto è stato più difficile. Avevamo trovato il gol del pareggio, poi loro hanno fatto quello del 2-1, ma era ancora una gara equilibrata e aperta. Dopo la prima espulsione abbiamo concesso troppi contropiedi e poi in 9 contro 11 la partita era finita. Loro sono stati bravi a punirci. Dispiace per il 4-1, è un passivo esagerato. Io non sono così negativo, nel primo tempo siamo rimasti in partita. Alla lunga l’avremmo ribaltata, come con il Vitesse l’anno scorso. In Europa non ci sono mai partite scontate, ma c’era la possibilità di far meglio. Dobbiamo ripartire, testa bassa e lavorare. E’ un periodo negativo, ma dobbiamo subito ripartire già da domenica. Speriamo di trovare un pubblico che abbia voglia di spingerci e sostenerci. Noi daremo tutto noi stessi per invertire questa rotta negativa”.

Leggi anche:   Giovedì potrebbe tornare Lulic, il capitano ritroverà Roma e i compagni?

Il centrocampista biancoceleste è intervenuto al termine della sfida anche ai microfoni di Lazio Style Channel: “Questa sera abbiamo ricevuto due espulsioni che sono state esagerate: queste sanzioni hanno condizionato sicuramente il corso della gara. Senza i due cartellini rossi, la partita sarebbe andata diversamente. In 11 contro 9 la gara è finita, visti anche i vari contropiede che ci sono stati a favore dei tedeschi. Peccato per il gol incassato nel finale perché fino a quel momento, nonostante le due espulsioni, eravamo riusciti a difenderci  bene. Se non ci fossero state le due sanzioni, ce la saremmo giocata fino alla fine. Dobbiamo lavorare e concentrarci su noi stessi per ripartire: dovremo ascoltare ogni singola indicazione del nostro tecnico e lasciare all’esterno le critiche che, in questo momento, è giusto che ci siano. Dobbiamo prenderci le nostre responsabilità e già da domenica dimostreremo che questa squadra vuole vendere cara la pelle. La partita di questa sera è stata condizionata, avevamo le possibilità per giocarcela al meglio. Ci dispiace per la sconfitta, dobbiamo ripartire già a partire da domenica”.