Dichiarazioni Luis Alberto

Vittoria in casa per 2-1 dei ragazzi di mister Inzaghi e proprio l’autore di uno dei due goal, Luis Alberto è intervenuto ai microfoni di Lazio style channel al termine della gara.

“Per me, Felipe Caicedo ha fatto una partita da 10, ha giocato bene e mi piace duettare con un elemento così, che riesce a giocare con uno o due tocchi. L’Apollon ha giocato bene, ci vuole pazienza. Abbiamo creato qualche occasione nel primo tempo per aumentare il vantaggio. Dobbiamo iniziare a segnare di più per stare più tranquilli durante le partite”.

LA CONDIZIONE DELLA LAZIO – “Io non ero arrivato in condizione ad Auronzo e Milinkovic è tornato più tardi visto che ha giocato il Mondiale e questo può aver inciso. Adesso gara dopo gara ritroveremo il ritmo giusto e le buone prestazioni. Dopo tre partite vinte c’è fiducia e questo va bene, ora c’è il Genoa, dobbiamo continuare così, bisogna ricordarsi che il campionato  quest’anno è più difficile. Quest’anno siamo più forti dell’anno scorso, la squadra titolare è la stessa, ma in panchina c’è tanta qualità e chiunque entra può fare bene. Durante lo svolgimento delle varie partite,  il mister vanta ottime soluzioni. Se domenica gioco? E’ una domanda per il mister non per me (ride, ndr), vedremo cosa deciderà il mister, altrimenti ci sarà sicuramente un altro compagno a dare il massimo”.

LAZIO, LA CRESCITA – Lo spagnolo ha parlato poi anche in zona mista: “Penso che nel primo tempo la Lazio abbia fatto bene, abbiamo creato due o tre occasioni di buona qualità. È pur vero che ancora non siamo al 100% e non stiamo giocando come l’anno scorso ma l’importante è finire bene. Personalmente riconosco quando gioco bene e quando gioco male, purtroppo ho avuto qualche problema a causa della pubalgia ma sto migliorando parecchio. Il fastidio della pubalgia influisce e provoca molto dolore ma adesso comincio a sentirmi molto meglio. La squadra è al livello dell’anno scorso e secondo me è da Champions League. La sconfitta del Marsiglia? È un po’ strano anche perché l’anno scorso sono arrivati in finale, ma il calcio è questo. Noi però dobbiamo pensare alle nostre partite ed essere concentrati già dalla prossima trasferta a Francoforte, non dobbiamo pensare al Marsiglia

Seguici sui nostri canali e clicca Like
0

Sei soddisfatto del nostro lavoro? Condividici sui social per informare i tuoi amici!