Conçeiçao: “Giocare a porte chiuse come mangiare un’insalata scondita”

L’ex stella biancoceleste, ora allenatore del Porto ha commentato cosi la nuova decisione di giocare a porte chiuse.

“Non ci siamo mai fermati. Non siamo andati in vacanza, abbiamo sempre lavorato. Cercando di dimostrare il desiderio e la speranza di riprendere il campionato. Gare a porte chiuse? Sarà differente. Come mangiare una buona insalata senza condimento. Se la mangiate senza olio, aceto e sale non sarà la stessa”.

Leggi anche:   Lite negli spogliatoi, il comunicato della Lazio