Connect with us
test2

News

C’è voglia di Lazio! E se non ci fosse Lotito…

Published

on

C’è voglia di Lazio, tanta quanta non se ne vedeva da anni. Tanta quanta non se n’è mai vista in questi nove lunghi anni di gestione Lotito, forse anche più di quanta ce n’era in quella calda estate del 2004 quando Formello fu invasa per festeggiare il ritorno a casa di Paolo Di Canio. C’è una voglia di Lazio che riporta alla mente l’estate del 2003, quella dei 70.000 tifosi che in pochi giorni portarono circa 120 milioni di euro nelle casse della società sotto forma di aumento di capitale, quella del record di tutti i tempi di abbonati che portò a superare quel muro di 40.000 tessere che era rimasto un tabù anche per Sergio Cragnotti e per la Lazio più vincente di tutti i tempi.

C’è voglia di Lazio. Il merito è in gran parte figlio del successo in Coppa Italia che ha riacceso tanti cuori, ma non solo. Dopo anni di letargo e di passione chiusa in un baule messo in soffitta, in tanti hanno riscoperto il piacere di scendere in piazza insieme agli amici, di indossare una maglia biancoceleste magari con dietro scritto il nome di Nesta o di Veron, campioni di una Lazio che fu, oppure repliche della maglia dello scudetto del 1974, con il tricolore sul petto e il numero 9 di Giorgio Chinaglia sulle spalle.

C’è voglia di Lazio, una voglia di tirare fuori emozioni troppo a lungo represse, a causa di divisioni o spaccature. Una voglia che ha portato migliaia di tifosi a colorare di biancoceleste e di tricolore piazza di Spagna, sotto lo sguardo stupito, incuriosito e poi estasiato di migliaia di turisti che si sono fatti coinvolgere in una festa senza precedenti. Una festa di colori e di cori, senza eccessi ma coinvolgente e trascinante, alla quale era difficile se non impossibile sottrarsi.

C’è voglia di Lazio, al punto che oggi in migliaia nonostante la giornata di sole del primo week-end che profuma d’estate hanno rinunciato a fuggire verso il mare, perché nel tardo pomeriggio c’è un appuntamento goliardico che dopo gli attacchi e le offese degli ultimi giorni assume ancora maggior significato e aumenta la voglia di esserci, di scendere in piazza, di partecipare.

C’è una voglia di Lazio che domani spingerà migliaia di tifosi a prendere l’autostrada e poi la E45 per raggiungere Gubbio e sostenere i ragazzi della Primavera che contro l’Atalanta si giocano lo scudetto. Un’invasione festosa che non ha precedenti con il passato, che farà impallidire anche l’esodo dello scorso anno per la finale persa contro l’Inter. Perché non c’è paragone tra la voglia di Lazio di oggi e quella di un anno fa.

C’è voglia di riabbracciarsi, voglia di ritrovarsi, di respirare il sapore di emozioni antiche quasi dimenticate. Una voglia, però, che al momento si ferma davanti ai cancelli dell’Olimpico. Sì, perché in tanti hanno voglia di Lazio ma (giusto o sbagliato che sia, ognuno ragiona con la propria testa e giudica come crede…) in tanti non riescono a dimenticare e a seppellire definitivamente l’ascia di guerra. Se non ci fosse Lotito tra la gente e la Lazio, con la sua presenza ingombrante e per tanti inaccettabile, questo probabilmente sarebbe un anno da record, forse secondo solo a quello dell’estate 2003 ricordato prima. Ma Lotito purtroppo c’è e il risultato si vede, soprattutto al botteghino. Nella prima settimana di campagna abbonamenti, nonostante l’entusiasmo alle stelle, sono state staccate poco più di 500 tessere. E la colpa non è solo della crisi come vorrebbe far credere qualcuno. Dall’altra parte del Tevere stanno ad oltre 15.000 abbonamenti confermati, con 10.000 tessere sottoscritte in prelazione nelle prime due settimane, quelle dedicate solo agli abbonati della Curva Sud.

Leggi anche:   Lotito frecciata ad Inzaghi: " E pensare che Felipe Anderson non poteva più giocare per lui"

I numeri non sono tutto nella vita, bisogna anche saperli interpretare e leggere bene, ma dicono tanto. I numeri dicono che la presenza di Lotito è stata, è e continua ad essere come una sorta di macigno che blocca la strada, l’unica strada percorribile per tornare allo stadio. Basta fare un giro su forum e social network per toccare con mano la realtà, per capire che quel successo non ha cambiato niente nel rapporto tra la stragrande maggioranza della gente laziale e la società. Non ha aggiunto nulla alla fede incrollabile di chi nonostante tutto è rimasto fedele solo ed esclusivamente alla maglia, quasi facendo finta che Lotito non esista o che non sia mai esistito, così come non ha convinto chi ha abbandonato lo stadio e giurato di non tornare fino a quando ci sarà Lotito alla guida della società a rivedere le sue posizioni e a rompere quel giuramento. E’ una situazione paradossale, difficile da comprendere anche per tanti che vivono questa realtà, decisamente incomprensibile per chi osserva da lontano e non vive la realtà romana. Ma questa è la situazione.

Non è bastato un trofeo per spazzare via tutto, come non erano bastate due coppe alzate al cielo nell’estate del 2009 per riaccendere la fiamma. Forse non basterebbe neanche la conquista di una qualificazione alla Champions League o di uno scudetto per riportare dentro lo stadio qualcuno che ha partecipato alla festa di piazza di Spagna ed è pronto a scendere in piazza oggi e a marciare domani verso Gubbio. Perché le radici “dell’odio” sono oramai troppo profonde, perché le crepe con il passare degli anni si sono trasformate in spaccature fino a diventare fratture insanabili. Lo so, “odio” è una parola forte che apparentemente fa a cazzotti con la parola “amore”, ma la vita ci insegna che a volte il troppo amore si trasforma in odio quando diventa impossibile amare qualcosa o qualcuno fino in fondo, quando c’è una presenza ingombrante tra chi ama e l’oggetto dell’amore. E a quel punto, l’impossibilità di amare in pieno o l’amore tradito si trasforma inevitabilmente in odio e a quel punto diventa difficile rimettere insieme i pezzi del puzzle o sanare le fratture se non si rimuove l’ostacolo. E quell’ostacolo per molti è rappresentato da Claudio Lotito. Giusto o sbagliato che sia, purtroppo è così, anche in un momento di grande gioia e di voglia di partecipare e di condividere sentimenti troppo a lungo repressi.

Perché il laziale è un “animale” particolare. Lo è sempre stato. E’ ipercritico, incontentabile, un vero e proprio “rompicoglioni” capace di contestare sempre tutto e tutti, anche Umberto Lenzini e Sergio Cragnotti. Salvo poi amarli una volta usciti di scena e ancora di più se caduti in disgrazia, come è successo con il presidente del secondo scudetto. Basta pensare a quelle migliaia di persone davanti al carcere di Regina Coeli a manifestare a Sergio Cragnotti amore e solidarietà nel momento più difficile della sua vita, un’immagine che strideva con il ricordo delle migliaia di tifosi scesi in piazza per contestarlo dopo la cessione di Signori o con le centinaia che presero d’assalto il palazzetto di famiglia in via dei Cappuccini dopo la cessione di Nedved. Ma questo è il laziale: prendere o lasciare. E il laziale Lotito l’ha accolto a braccia aperte, poi ha capito come era fatto veramente e l’ha rifiutato. E nulla potrà farglielo più accettare. Perché Lotito non cambierà mai e perché chi è arrivato ad  “odiarlo” non rivedrà mai le sue posizioni. Alcuni lo “sopportano” per assenza visibile di alternative, altri fanno finta che non esista proprio, ma in tanti non sono disposti né a far finta di nulla né ad accettare compromessi. Né oggi né mai…

STEFANO GRECO – LAZIOMILLENOVECENTO

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement

News

Champions League, Zenit S. Pietroburgo – Juventus (diretta esclusiva Amazon Prime Video)

Published

on

Ecco la programmazione Amazon Prime Video per la 3° giornata della fase a gironi della UEFA Champions League:

Tutto pronto per il terzo turno di Champions League che vedrà la Juventus in trasferta a San Pietroburgo per la sfida contro lo Zenit. La partita sarà trasmessa in diretta e in esclusiva su Prime Video a partire dalle ore 19.30, calcio d’inizio alle ore 21.00. In diretta dal Saint Petersburg Stadium – che ospiterà anche la finalissima di UEFA Champions League 2021-2022 – ci saranno Giulia Mizzoni, Claudio Marchisio, Clarence Seedorf Luca Toni.  

Da non perdere nel pre-partita l’intervista esclusiva a Gigi Buffon, ex portiere del club bianconero e campione del mondo in maglia azzurra che ai microfoni di Prime Video racconta dei suoi trascorsi alla Juventus, del rapporto che lo lega ai compagni di squadra, e anche dei suoi record a morra cinese e del periodo della depressione. Tra campo e costume, spazio anche per i ricordi di Al Bano, il cantante pugliese che proprio in Russia vanta una grande popolarità, continuando ancora oggi a riscuotere enorme successo.

La telecronaca di Zenit-Juventus è affidata a Sandro Piccinini e Massimo Ambrosini. Nella VAR Room di Prime Video Gianpaolo Calvarese. Inviati a bordo campo Alessia Tarquinio e Fernando Siani. Ad animare l’highlight show con i gol di tutti i match dalle 23.15 Marco Cattaneo, Federico Balzaretti e Julio Cesar.

Fonte: Simone Rossi, “www.Digital-News.it”

Leggi anche:   Caso Tamponi: ora Lotito può chiedere i danni
Seguici su Facebook!
Continue Reading

News

Sky Sport Champions, Diretta 3a Giornata – Palinsesto Telecronisti NOW

Published

on

Ecco la programmazione Sky della 3° giornata della fase a gironi della UEFA Champions League:

Martedi 19 Ottobre 2021:

Studio – Champions League Show 
Satellite e Fibra: diretta esclusiva sui canali Sky Sport dei match e Sky Sport 24
Digitale Terrestre: diretta esclusiva sui canali Sky Sport dei match e Sky Sport 24
Streaming: diretta esclusiva su NOW TV e Sky Go
Conduce: Anna Billò
In studio: Alessandro Costacurta, Fabio Capello, Paolo Condò, Esteban Cambiasso, Mario Giunta

  • ore 18 “Champions League Show” Sky Sport Uno e Sky Sport 24
  • ore 20 “Champions League Show” Sky Sport 24
  • ore 23 “Champions League Show” Sky Sport Uno e Sky Sport 24
  • ore 24 “5X5 Champions League” Sky Sport Uno e Sky Sport 24

Diretta Gol Champions League ore 18:45
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 251
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport 486
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Collegamenti alternati in diretta con i seguenti campi:

  • Besiktas JK vs Sporting Clube de PortugalChristian Giordano
  • Club Brugge vs Manchester City: Davide Polizzi

Gruppo A | Club Brugge vs Manchester City ore 18:45
dal Jan Breydelstadion – Bruges
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Uno 201 e Sky Sport 254
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport Uno 472 e 482
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Paolo Ciarravano

Gruppo C | Besiktas JK vs Sporting Clube de Portugal ore 18:45
dal Besiktas Park – Instanbul
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Football 203 e Sky Sport 255
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Gaia Brunelli 

Diretta Gol Champions League ore 21:00
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 251
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport 486
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Collegamenti alternati in diretta con i seguenti campi:

  • AFC Ajax vs Borussia Dortmund: Dario Massara
  • Club Atlético de Madrid vs Liverpool FC: Antonio Nucera
  • FC Internazionale Milano vs FC Sheriff TiraspolDaniele Barone
  • FC Porto vs AC Milan: Maurizio Compagnoni
  • FC Shakhtar Donetsk vs Real Madrid CFPaolo Redi
  • Paris Saint-Germain vs RB LeipzigGianluigi Bagnulo

Girone B | FC Porto vs AC Milan ore 21:00
da Estádio do Dragão – Oporto 
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Uno 201 e Sky Sport 252
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport Uno 472 / 482
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Andrea Marinozzi – Commento Tecnico: Luca Marchegiani
Bordocampo ed interviste: Peppe Di Stefano

Gruppo D | FC Internazionale Milano vs FC Sheriff Tiraspol ore 21:00 [anche in 4K HDR sul canale 213]
da Stadio San Siro –  Milano
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Action 206 e Sky Sport 253
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport 484
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Riccardo Gentile – Commento Tecnico: Beppe Bergomi
Bordocampo ed interviste: Andrea Paventi e Matteo Barzaghi

Gruppo B | Club Atlético de Madrid vs Liverpool FC ore 21:00
da Estadio Metropolitano – Madrid
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Football e Sky Sport 254
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Massimo Marianella

Gruppo D | FC Shakhtar Donetsk vs Real Madrid CF ore 21:00
da NSC Olimpiyskiy – Kiev
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 255
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Nicola Roggero

Gruppo A | Paris Saint-Germain vs RB Leipzig ore 21:00
da Parc des Princes – Parigi
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 256
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Pietro Nicolodi

Gruppo C | AFC Ajax vs Borussia Dortmund ore 21:00
da Johan Cruijff ArenA – Amsterdam
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 257
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Marco Frisoli

Mercoledi 20 Ottobre 2021:

Leggi anche:   Sky Sport Champions, Diretta 3a Giornata - Palinsesto Telecronisti NOW

Studio – Champions League Show 
Satellite e Fibra: diretta esclusiva sui canali Sky Sport dei match e Sky Sport 24
Digitale Terrestre: diretta esclusiva sui canali Sky Sport dei match e Sky Sport 24
Streaming: diretta esclusiva su NOW TV e Sky Go
Conduce: Anna Billò
In studio: Alessandro Costacurta, Fabio Capello, Paolo Condò, Alessandro Del Piero, Mario Giunta.

  • ore 18 “Champions League Show” Sky Sport Uno e Sky Sport 24
  • ore 20 “Champions League Show” Sky Sport 24
  • ore 23 “Champions League Show” Sky Sport Uno e Sky Sport 24
  • ore 24 “5X5 Champions League” Sky Sport Uno e Sky Sport 24

Diretta Gol Champions League ore 18:45
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 251
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport 486
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Collegamenti alternati in diretta con i seguenti campi:

  • FC Barcellona vs FC Dynamo Kyiv: Daniele Barone
  • FC Salzburg vs Vfl Wolfsburg: Marco Frisoli

Gruppo E | FC Barcellona vs FC Dynamo Kyiv ore 18:45
dal Jan Breydelstadion – Bruges
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Uno 201 e Sky Sport 253
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport Uno 472 e 482
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Antonio Nucera 
Bordocampo ed interviste: Giorgia Cenni

Gruppo G | FC Salzburg vs Vfl Wolfsburg ore 18:45
dal Stadion Salzburg – Salisburgo
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Football 203 e Sky Sport 254
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Christian Giordano

Diretta Gol Champions League ore 21:00
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Uno 201 e Sky Sport 251
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport Uno 472 e 482  
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Collegamenti alternati in diretta con i seguenti campi:

  • BSC Young Boys vs Villarreal FC: Gianluigi Bagnulo
  • Chelsea FC vs Malmo: Paolo Ciarravano
  • LOSC Lille vs Sevilla FCDario Massara
  • Manchester United FC vs Atalanta BCMaurizio Compagnoni
  • SL Benfica vs FC Bayern München: Riccardo Gentile

Girone F | Manchester United FC vs Atalanta BC ore 21:00 [anche in 4K HDR sul canale 213]
dal Old Trafford – Manchester
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Uno 201 e Sky Sport 252
Digitale Terrestre: diretta su Sky Sport Uno 472 e 482  
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Federico Zancan – Commento Tecnico: Giancarlo Marocchi
Bordocampo ed interviste: Massimiliano Nebuloni  

Gruppo H | Chelsea FC vs Malmo ore 21:00
da Stamford Bridge – Londra
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport Football 203 e Sky Sport 252 
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Nicola Roggero

Gruppo E | SL Benfica vs FC Bayern München ore 21:00
da Estádio do SL Benfica – Lisbona
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 254 
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Pietro Nicolodi

Gruppo F | BSC Young Boys vs Villarreal FC ore 21:00
da Stadion Wankdorf – Berna
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 255 
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Gaia Brunelli

Gruppo G | LOSC Lille vs Sevilla FC ore 21:00
da Stade Pierre Mauroy – Villeneuve d’Ascq
Satellite e Fibra: diretta su Sky Sport 256 
Streaming: diretta su NOW e Sky Go
Telecronaca: Paolo Redi

*********

Girone H | Zenit S. Pietroburgo vs Juventus FC ore 21:00
dalla Gazprom Arena – San Pietroburgo 
Streaming: diretta su Amazon Prime Video Sport (visibile con App su Sky Q per abbonati Amazon Prime)
Satellite: diretta su Amazon PrimeVideo Sports Bar (disponibile al canale 217 solo per utenze commerciali)
visibile anche da venerdì 22/10 anche sui canali Sky Sport con telecronaca di Davide Polizzi

Fonte: Simone Rossi, “www.Digital-News.it”

Seguici su Facebook!
Continue Reading

Conferenza Stampa SS.Lazio

Lazio-Olympique Marsiglia: la conferenza stampa di Felipe Anderson

Published

on

Felipe Anderson è intervenuto in conferenza stampa con Maurizio Sarri in vista di Lazio-Olympique Marsiglia.

Consapevolezza e prestazione con l’Inter

Sono uscito dispiaciuto, nella mia vita e carriera non sono mai stato in polemica, ho sempre provato a fare tutto nel modo più giusto possibile. Dispiace la situazione intorno a me. Domani già un’altra partita, dobbiamo prepararci, mentalmente sto bene. Sono stato due giorni un po’ male per la situazione, si è parlato tanto, ho analizzato, abbiamo fatto la cosa giusta. Testa alta, pensiamo a domani. Tutti parlano della mia continuità, quando sono arrivato ho detto di essere migliorato su tutto, mi sento molto bene e pronto per fare un salto, lo farò con la squadra, ho sempre giocato per la squadra, che deve essere forte a prescindere da me. Se posso aiutare con il mio contributo personale sarò felicissimo, ciò che conta è il salto della Lazio. 

Interruzioni di gioco, Sarri e Pioli

In campo da piccoli giochiamo e siamo sempre disponibili a fermare il gioco, tutti i giocatori vogliono aiutare quando c’è uno che sta male. Abbiamo capito la situazione, non c’era bisogno, loro non si sono fermati, facile vedere quando noi abbiamo la palla, abbiamo fatto la cosa giusta andando avanti. Noi ci siamo fermati sempre, continuiamo a farlo quando ci sarà bisogno. A testa alta, quella è stata la decisione giusta. Mi ha dato molta fiducia il mister, mi fa giocare, è una cosa importante, un giocatore se non ha minuti e fiducia è difficile avere continuità. Ci sono tanti difetti magari, ma un calciatore ha bisogno della fiducia della squadra, poi deve sfruttare le opportunità. Io sto lavorando consapevole dei miei mezzi. 

Felipe Anderson vs Simone Inzaghi

“Sempre segnare è bello, al di là della situazione in campo, del modulo e del fatto che non ho giocato tanto. Succede nel calcio, io sempre avuto un buon rapporto con lui, sono contento che sta facendo la sua strada e sta vincendo. Un gol comunque speciale, lì ho tanti amici, è stata una giornata bella. Domani è difficile, loro stanno facendo bene in campionato, sappiamo che il calcio è fatto di intensità, loro sono forti fisicamente e tecnicamente, dobbiamo essere concentrati. “

Cosa deve fare la Lazio per andare avanti e crescere?

Leggi anche:   Lazio-Olympique Marsiglia: situazione biglietti e trasferte vietate

Io provo a essere il più calmo e lucido possibile, in tanti ci guardano, è stata una cosa molto brutta quel casino intorno a me. Erano nervosi, ho provato a fare il mio per stare calmo e rispettare ognuno di loro. Abbiamo tante partite vicine, dobbiamo essere sempre concentrati senza pensare alle prossime gare. Testa so”lo a domani, se sbagliamo atteggiamento può diventare più difficile di quello che sarà.  

La Lazio come una famiglia

Noi qui diciamo che il gruppo è una famiglia, si vede anche in campo, quando uno sta male gli stanno tutti vicini. Sono fiero di far parte di questa squadra e gruppo. Sto provando a dare sempre il mio meglio, contro la Lokomotiv ho giocato bene ma ho sbagliato qualche occasione, voglio sbloccarmi anche in Europa e continuare a fare del mio meglio. 

Seguici su Facebook!
Continue Reading
Advertisement
Advertisement

Amazon Affiliation

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Lazio da aMare

Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design