Connect with us

News

Casino di Campione. Quale futuro?

Published

on

La storia del casino di Campione si intreccia ancora di ulteriori debiti, che ora sono saliti a 60 milioni di euro, tra il surreale e l’esasperazione dei dipendenti la situazione sta diventando veramente preoccupante per maestranze e debitori.

Casino di campione, quali sono le cause di questo disastro?

Il comune è sempre sopravvissuto in simbiosi con il casino che con i suoi introiti ha permesso fino ad oggi di pagare gli stipendi anche ai dipendenti comunali di Campione, fisiologico che dopo questo crack anche il comune che dipendeva in toto da quelle entrate potesse andare in una crisi più che profonda.
Gli anni d’oro dove entravano 180 milioni di franchi l’anno sono passati, ed ora pagare i 102 dipendenti comunali sembra diventato veramente insostenibile, tant’è che ad Agosto sono stati dichiarati 86 esuberi nel comune dopo la chiusura per fallimento decretata dal tribunale per il casino.
La gestione normale del casino non consente più il pagamento delle spese di gestione sia del casino che del comune, visto che gli stipendi sono calcolati sul reddito pro-capite svizzero, un pò più alto della media Italiana visto il costo della vita.
Gli stipendi dei dipendenti comunali potrebbero aver portato il casino in bancarotta? A quanto risulta dai dati, le maestranze del casino costerebbero circa 40 milioni di Franchi per 486 dipendenti, mentre invece la spesa per i dipendenti comunali si aggirerebbe sui 17 milioni di euro per 102 dipendenti, conti alla mano un dipendente comunale guadagna il doppio del dipendente della casa da gioco.


L’azienda casino è in attivo, ed ogni giorno chiuso perde 250.000 euro

Anche se sembrerebbe un paradosso, il casino d’italia a Campione produce utili, ma questi utili attualmente non riescono a coprire il costo di tutta la carovana che deve sorreggere e mantenere continuamente. Infatti da inizio 2011 le entrate del casino hanno iniziato a diminuire pesantemente, complice la crisi e la nascita di continue sale slot nei paesi, i casino hanno iniziato un lungo e lento declino che sembrerebbe non destinato a fermarsi a breve.

Anche la nascita di numerosi casino online ha sicuramente spinto oltre questa crisi, ma è impensabile che una crisi simile possa ricadere solo e semplicemente su una azienda che attualmente potrebbe essere in attivo se messa in un contesto vincente. 

La soluzione per il casino di Campione passa dal web?

Nonostante la confusione e il caos che si è venuto a creare attorno a questa vicende, bisogna sicuramente trovare una soluzione a questa vicenda molto grave contando i 480 dipendenti del casino. Un portale Online potrebbe forse salvare o attenuare la grossa emorragia lavorativa che si è venuta a creare in quelle zone, ci sono numerosi vantaggi nello spostare online questo genere di attività e i frequentatori posso trovare rapidamente un elenco completo dei bonus offerti dai casino online, un vantaggio non da poco per i frequentatori e gli abituè di questo tipo di giochi, dove google ha dato una grossa mano ai giocatori, sia nell’affrontare i giochi sia nel capire i propri limiti.
Ci auguriamo tutti che questa annosa questione venga risolta quanto prima possibile, con oltre 500 dipendenti in bilico, la questione del casino d’italia non può essere lasciata al vento.

Leggi anche:   Elezioni 2022, Lotito eletto senatore

Seguici su Facebook!
Continua la Lettura
Advertisement

News

Piazza della Libertà: la targa per Luigi Bigiarelli

Published

on

targa luigi Bigiarelli

Finalmente è stata svelata la targa in memoria di Luigi Bigiarelli che veglierà i giardini. Dopo tanto tempo, il fondatore della Polisportiva più antica a d’Europa ha il suo meritato ricordo.

Presenti all’evento c’erano Enrico Lotito in rappresentanza della Lazio Women, Roberto Rao (portavoce della Lazio), Antonio Buccioni ( presidente della Polisportiva Lazio ed il falconiere Bernabè.

Leggi anche:   Infermeria Lazio: la situazione non è delle migliri
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Intervista

Gianluca Rocchi contro Sarri: ” Ha esagerato….”

Published

on

rocchi sarri

Gianluca Rocci, l’attuale responsabile della CAN è intervenuto in un incontro in Figc ai microfoni dei media, tornando al famoso Lazio-Napoli e le parole di Maurizio Sarri che si è accanito contro la terna arbitrale.

“Le parole di Sarri? Posso anche accettare che siamo scarsi alla fine è una valutazione tecnica. Pensare a un piano B francamente no. Secondo me il mister a caldo ha esagerato, lo conosco bene è toscano come me e noi toscani debordiamo nelle cose. Per cui la prendo e la metto lì, mi augiro di non sentire più una frase del genere, ma non per noi ma perché mette in crisi tutto il sistema una frase del genere. Francamente ai ragazzi di oggi si può dire tutto, nei limiti ovviamente, ma non che siano ragazzi che vanno in campo con chissà quale retropensiero. Vanno in campo pensando di fare bene, poi in quella situazione a cui si riferiva potevamo fare meglio. Questo è un discorso che abbiamo già valutato e lo sanno anche i diretti interessati. Non mi riferisco a Lazio – Napoli, ma a quella precedente. Detto ciò mi raccomando e raccomando quotidianamente comportamenti di un certo tipo. Come lo raccomando ai miei e se sbagliano pagano, lo ribadisco anche agli allenatori che il momento dopo la partita è il più delicato per loro e per noi. Altrimenti siamo in crisi tutti”,

Dichiarazioni rilasciate anche dal presidente dell’AIA Alfredo Trenalange

“Noi riteniamo inaccettabili queste dichiarazioni”.

Leggi anche:   Lazio-Spezia: ecco le statistiche e la designazione dell'Arbitro
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Infermeria

Infermeria Lazio: la situazione non è delle migliri

Published

on

infermeria lazio

In vista di Lazio-Spezia Maurizio Sarri dovrà dare un’occhiata all’infermeria della Lazio con alcuni giocatori fermi ai box. Gli assenti di oggi pomeriggio sono stati Immobile, Lazzari e Casale. Oltre loro non si sono visti Milinkovic Savic, Vecino, Gila e Hysaj. Quest’ultimi potrebbero aver avuto un giorno di riposo dopo le loro apparizioni con le rispettive nazionali e dovrebbero essere disponibili già da domani, quando il tecnico comincerà a preparare il match contro i liguri.

Immobile

Ancora fermo ai box dopo l’infortunio rimediato nel ritiro con la Nazionale, il numero 17 si sottoporrà ad ulteriori visite strumentali nella giornata di domani. Il capitano biancoceleste spera di esserci domenica ma bisogna vedere come procede il recupero dalla micro lesione al bicipide femorale.

Situazione Infortunati

Si procede dunque con molta attenzione alla vigilia di un tour de force che riproporrà i giocatori delle partite ogni 3 giorni tra Campionato ed Europa League. In caso che prevalga la prevenzione del bomber biancoceleste, Maurizio Sarri potrà contare su Felipe Anderson o Cancellieri. Uno spostamento che porterebbe Pedro insieme a Zaccagni come attaccanti esterni. In difesa rientra Patric che prenderà posto insieme a Romagnoli. Per quanto riguarda Casale si teme uno stop notevole dovuto allo stiramento di primo grado. Lazzari sembrerebbe in orbita per la convocazione di Domenica ma sarà proprio domani che il tecnico tirerà le somme su chi andrà ad affrontare lo Spezia.

Leggi anche:   Lazio-Spezia: ecco le statistiche e la designazione dell'Arbitro
Seguici su Facebook!
Continua la Lettura

Siti Web per Aziende e Privati

Sponsor

Prodotti Amazon S.S Lazio

Offrici un caffè Aiutaci a rimanere Online con una donazione libera





Post In Tendenza

Copyright © 2021 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.