Connect with us

News

Calciomercato Lazio, tra dubbi ed incertezze

Published

on

Sono giorni di grande fermento sul fronte del calciomercato per la Lazio. Manca poco ormai, domani ci sarà il raduno della squadra a Roma per le visite mediche di rito, poi il 12 il gruppo partirà per Auronzo di Cadore. Il desiderio di mister Inzaghi era quello di avere a disposizione una buona fetta della rosa fin dal ritiro sotto le Tre Cime di Lavaredo, la società lo accontenterà almeno in parte: ci saranno certamente i nuovi acquisti Vavro, Adekanye e Jony. Per Lazzari si attende l’accordo in merito modalità di pagamento del cartellin, il suo arrivo a Roma è stato momentaneamente rimandato. Così come sembrano rinviati anche i discorsi relativi alla cessione di Caicedo. L’ecuadoriano potrebbe restare, ma per farlo dovrà abbassare sensibilmente le proprie pretese sul rinnovo: nel caso in cui la Pantera avesse ancora intenzione di mettersi in gioco all’ombra del Colosseo, comunque, Inzaghi lo “riaccoglierebbe” a braccia aperte. La permanenza del vice Immobile, inoltre, permetterebbe alla Lazio di investire su un altro tipo di profilo offensivo, un attaccante esterno. Per questo nelle ultime ore è tornato di moda anche il nome di Andreas Pereiradel Manchester United. Invece, chi non partirà per Auronzo dopo ben 11 anni è Stefan Radu. Il romeno non risulta nemmeno tra i registrati per le visite mediche, Tare è a Londra anche per cercare un suo sostituto.

CAPITOLO CENTROCAMPO – Quello che doveva essere il reparto destinato a subire meno ritocchi, sta invece diventando una bella gatta da pelare per il ds biancoceleste. Sono tanti i centrocampisti in bilico, a partire da Valon Berisha che rappresenta la vera e propria incognita della mediana: il kosovaro partirà in ritardo rispetto ai compagni, raggiungerà il ritiro in corsa. Quella appena passata è stata una stagione travagliata per l’ex Salisburgo, gli strascichi del suo infortunio al ginocchio (per cui ha subito un intervento di artroscopia) si fanno ancora sentire, verrà valutato. Nel caso in cui non dovesse dare garanzie fisiche la Lazio gli cercherà una sistemazione, anche in prestito. Badelj è considerato in partenza, su Milinkovic non ci sono certezze: secondo il The Sun, Mateja Kezman – il suo agente – sarebbe volato in Inghilterra per trattare con il Manchester United. Nei prossimi giorni, comunque, il serbo incontrerà sicuramente la Lazio insieme al suo procuratore per parlare del futuro, si attendono aggiornamenti. Luis Alberto è ancora in bilico, anche lui dovrà chiarire la propria posizione con la società, da Siviglia per il momento optano per un “No comment”. Cataldi deve rinnovare, Murgia partirà nell’affare Lazzari. Insomma, Tare dovrà lavorare sul centrocampo e senza poter contare più sulle piste che portavano a Yazici (a un passo dal Lille) e Loftus-Cheek, che ha appena rinnovato con il Chelsea

GLI ALTRI – Il Newcastle è interessato a Strakosha, ma la Lazio chiede almeno 40 milioni e il giocatore vorrebbe restare a Roma. Difficile che possa anche solo nascere una trattativa. In difesa andrà piazzato anche Wallace, Jorge Mendes gli sta cercando una sistemazione. Al suo posto i biancocelesti potrebbero pensare a Biraschi. Ieri l’ex ds del Genoa, Giorgio Perinetti, ha infatti confermato ai nostri microfoni l’interesse di Tare per il centrale rossoblu. Infine, Casasola proverà a giocarsi le sue carte ad Auronzo di Cadore: potrebbe stupire come già ha fatto Luiz Felipe un paio di anni fa e restare, la sensazione è che le avances di Ventura non lo convinceranno a tornare a Salerno.

Continua la Lettura
Advertisement

Since1900, Affiliato ufficiale di Binance

Advertisement

Ultime notizie

Classifica

Advertisement

Copyright © 2023 Since1900.it, powered by Alemanno Luca Design | Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.