Caicedo da Auronzo di Cadore:” Stiamo lavorando bene”

Caicedo interviene da Auronzo di Cadore: le parole del panterone biancoceleste

Felipe Caicedo è intervenuto ai microfoni biancocelesti al termine dell’allenamento avvenuto ad Auronzo di Cadore.

“Mi sto trovando bene in questo ritiro di Auronzo di Cadore anche se ci stiamo allenando tanto. È giusto lavorare per arrivare al meglio alla prossima annata sportiva. L’ambiente è positivo, siamo molto sereni e stiamo lavorando con tranquillità. Sappiamo che abbiamo mollato un po’ in campionato ed il nostro obiettivo è migliorare i nostri risultati in Serie A, ma allo stesso tempo siamo contenti per aver svolto un buon lavoro in Coppa Italia. 

Dobbiamo essere ambiziosi e non ci basta la vittoria della coppa, dobbiamo concentrarci sul campionato sapendo di aver ottenuto un gran risultato nella stagione scorsa. Inzaghi ha sempre messo in mostra la sua fiducia, io devo prepararmi bene. Ho un ottimo rapporto con il tecnico, devo dar seguito a quanto sto facendo qui alla Lazio. Io lavoro per dare sempre di più e per essere sempre più coinvolto all’interno del gruppo, ma le scelte spettano sempre al mister: dobbiamo essere tutti pronti. 

All’interno di ognuno di noi si nasconde un piccolo leader, sono sempre a disposizione per aiutare la squadra insieme a ragazzi come Silvio Proto, ad esempio. Ho capito cosa bisognava dare alla squadra ed ora dobbiamo lavorare tanto in questo ritiro. Sentire l’incitamento dei tifosi è sempre importante, loro sono sempre al nostro fianco ed anche al mio; li ringrazio tutti perché mi hanno dimostrato il loro affetto. Sono un ragazzo tranquillo, quando un compagno ha bisogno di me sono sempre a disposizione e per questo credo di essere molto apprezzato. Quest’anno sono arrivati calciatori di livello e daranno una grande mano alla squadra, noi attaccanti dovremo sfruttare pedine come Jony e Lazzari che ci aiuteranno sicuramente. Quando il cross arriva rasoterra è più facile finalizzare. Adekanye deve ancora ambientarsi, è un talento che ha bisogno di aiuto. Imparerà e conoscerà la Serie A capendo che è molto diversa rispetto a tutti gli altri campionati”.